Regione-Territorio

Melendugno, morto sindaco Vittorio Potì. Fitto: “Un grande vuoto”


Di:

Il sindaco di melendugno scomparso ieri, Vittorio Potì (lagazzetta del mezzogiorno)

Melendugno – E’ morto ieri mattina Vittorio Potì, sindaco di Melendugno e vice presidente dell’Unione dei Comuni Terre di Acaya e di Roca. Aveva 71 anni ed era affetto da una grave malattia. Storico uomo politico del partito Socialista italiano, Poti’ e’ stato consigliere regionale dal 1990 al 1995 e dal 2000 al 2005, nonche’ consigliere provinciale a Lecce.

DARIO STEFANO – La sua scomparsa, benché annunciata proprio dalla lunga malattia che l’affliggeva da tempo, è stata accolta da un coro unanime di dolore. In particolare, vicino alla famiglia le istituzioni regionali e gli ex compagni di partito. “Sono profondamente scosso ed addolorato per la scomparsa dell’amico Vittorio Potì. Alla sua famiglia giunga il mio più sentito sentimento di cordoglio. Il Salento e la Puglia perdono una delle figure più rappresentative di una politica vissuta con passione, orgoglio e determinazione. Una politica interpretata sempre con la consapevolezza del proprio ruolo, la responsabilità delle scelte e grande senso delle istituzioni”, ha scritto in una nota l’assessore regionale Dario Stefàno.

ONOFRIO INTRONA – Forte anche il compianto di Onofrio Introna. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia ha espresso il cordoglio “più profondo e sentito, a nome dell’intero Consiglio regionale e personale” per la scomparsa di Vittorio Potì, con “particolare commozione per il legame di anni di battaglie politiche comuni che mi ha legato a Vittorio, socialista da sempre e amico indimenticabile”. “Il Consiglio regionale – continua Introna – si stringe alla famiglia in un abbraccio caloroso e piange insieme alla comunità di Melendugno un primo cittadino straordinario e straordinariamente disponibile. Conserveremo tutti il ricordo del suo carattere unico e della sua positività, anche nei momenti più difficili”.

RAFFAELE FITTO – “La scomparsa di Vittorio Potì lascia un grande vuoto nella vita politica del Salento e della Puglia”. Così il ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, ricorda la figura del sindaco di Melendugno (Lecce), ed ex consigliere regionale, morto oggi. “Uomo di grande acume politico, esempio di determinazione e coerenza, ogni prestigiosa tappa della sua carriera politica – afferma Fitto – è stata sempre contrassegnata dalla passione ideale e dalla concretezza del suo operato. A Vittorio mi legava un ottimo rapporto di amicizia e stima mai venuta meno nonostante le differenze politiche. Sono affettuosamente vicino in questo particolare momento alla sua famiglia”.

PD – Il capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Antonio Decaro, esprime “profondo cordoglio per la scomparsa di Vittorio Potì”. “In questo momento particolarmente doloroso – aggiunge – il mio abbraccio va alla sua famiglia”. “Con la scomparsa di Potì – conclude Decaro – la Puglia ha perso uno dei suoi uomini migliori, esempio di grande sensibilità e passione politica, interprete dei valori del riformismo”.

ROCCO PALESE (pdl) – “La prematura scomparsa dell’amico Vittorio Potì mi colpisce e mi addolora profondamente a livello umano e politico. Alla sua famiglia e a tutti i suoi cari giunga il profondo cordoglio mio personale e del gruppo consiliare del Pdl”. Lo dichiara in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese. “Di lui restano indimenticabili il senso delle Istituzioni e la passione politica che hanno animato tutta la sua vita e la sua lunga carriera al servizio dei cittadini e del territorio. Una passione grande che ci ha visti spesso condurre insieme tante battaglie unitarie per il nostro Salento e tante questioni istituzionali, sempre nel pieno e reciproco rispetto delle differenti ideologie politiche. Prima da esponente della politica regionale, ora Sindaco del suo Comune, Vittorio Potì è stato sempre un Amministratore capace, lungimirante, leale. Lascia un grande vuoto ma anche un segno profondo nella vita politica ed istituzionale del Salento e della Puglia”.

FRANCESCO PASTORE (GRUPPO MISTO) – “Ammirazione per l’uomo, stima per il politico e condivisione per il compagno ed esponente storico del Partito socialista. Sono questi i sentimenti che terranno sempre vivo in me il ricordo di Vittorio Potì. Quella della sua morte è una cattiva e mesta notizia non solo per la sua famiglia e gli affetti a lui più cari, cui rivolgo le mie più sentite condoglianze, ma anche per la politica che ha perso un uomo che ha improntato la sua condotta pubblica e il suo vissuto privato, ai valori più importanti”.

SALVATORE NEGRO (UDC) – “Uomo della prima Repubblica, Vittorio Potì si è sempre contraddistinto per la sua propensione al dialogo, il senso delle Istituzioni e la sua coerenza con l’idea socialista che non ha mai abbandonato”. Con queste parole il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, ha ricordato Vittorio Potì, sindaco di Melendugno, già consigliere provinciale e consigliere regionale, esprimendo cordoglio per la sua prematura scomparsa. “Ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente prima come sindaco e poi tra gli scranni di Palazzo dei Celestini dove abbiamo condiviso cinque anni di consiliatura – ha sottolineato il capogruppo Udc – Anche se su posizioni diverse, la sua esperienza e le sue qualità umane e politiche sono state un punto di riferimento per molti di noi. Con Vittorio Potì va via un pezzo di storia della politica salentina. Di lui ci resta il ricordo di un forte impegno istituzionale, una carica di simpatia e e di affabilità umana oltre che un grande insegnamento politico di coerenza con le proprie idee. Alla famiglia ed alla comunità di Melendugno va la nostra vicinanza e le nostre più sentite condoglianze”.

ANTONIO BARBA (PDL) – “Esprimo un sentimento di commosso dolore per la perdita di Vittorio Potì, uomo che ho avuto il piacere di incontrare più volte nella mia pur giovane attività nelle istituzioni. Di lui oggi non si può non ricordare la franchezza politica, figlia di un non comune senso della realtà, abbinato ad una perfetta conoscenza della macchina amministrativa. Il Salento e la Puglia perdono una delle personalità più rappresentative e più stimate”.

LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO PUGLIA – «A nome della Puglia prima di tutto e mio personale esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Vittorio Potì. Al suo nome sono legati momenti-chiave della vita recente del Consiglio regionale pugliese durante i quali, pur da posizioni differenti, tutti noi abbiamo trovato in lui una persona seria, attenta, dedita all’interesse della Puglia e dei pugliesi». Lo dichiara il coordinatore regionale della Puglia prima di tutto, Salvatore Greco.

SEL – “Il Gruppo Regionale di Sel piange Vittorio Potì, anima libertaria e socialista della nostra terra, uomo delle istituzioni e del popolo, amato da tutti e rispettato per la sua intelligenza, per l’arguzia, per la serena e grande umanità, per l’impegno scrupoloso ed equilibrato dedicato al Consiglio e, in ultimo, come Presidente della prestigiosa Commissione Bilancio che ha voluto volontariamente lasciare, insieme al suo scranno dell’Aula Regionale, per essere con i suoi concittadini e far crescere Melendugno. Il nostro rispetto, il nostro cordoglio, il nostro affetto va ai suoi familiari. Ciao, Vittorio”. Questa la nota dei vendoliani pugliesi


Morte sindaco Potì, il cordoglio dell’ANCI Puglia.
L’ANCI Puglia a nome de Presidente Luigi Perrone, degli organi dell’Associazione e dei comuni pugliesi esprime sentito cordoglio alla famiglia Potì, al Consiglio Comunale e alla comunità di Melendugno per la scomparsa del sindaco Vittorio Potì.

Redazione Stato

Melendugno, morto sindaco Vittorio Potì. Fitto: “Un grande vuoto” ultima modifica: 2011-10-24T09:52:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This