ManfredoniaStato news
Indagini in corso per stabilire le cause dell'incendio

Pordenone, esplosione bombole gpl in deposito. Intervenuto anche un Vigile del fuoco di Manfredonia

Almeno una quindicina le deflagrazioni avvenute, visibili anche a chilometri di distanza, in tutta l'area urbana

Di:

Pordenone. UN vasto incendio ha interessato nella notte un deposito di bombole di gpl a Pordedone, nei pressi di un Istituto scolastico. Da raccolta dati, le fiamme sono divampate verso le ore 2 e hanno interessato circa 25 bombole di gpl sul centinaio presenti nel deposito. Decine le chiamate ai vigili del fuoco del Comando Provinciale di Pordenone.

Indagini in corso per stabilire le cause dell’incendio. Un furgone pasrcheggiato all’interno del sito è stato completamente distrutto dalle fiamme. Fra le ipotesi alla base dell’incidente un corto circuito o la perdita da una valvola di una bombola con conseguente saturazione dell’ambiente ed esplosione causata da una scintilla. Non si fa infatti riferimento ad operazione di carico dei serbatoi avendo il luogo interessato funzione di deposito aziendale.

I boati sarebbero stati avvertiti fino a diversi chilometri di distanza dal luogo dell’esplosione. Le lingue di fuoco hanno raggiunto un’altezza di oltre 30 metri. Danni alla struttura dell’azienda, fortunatamente non ci sono stati feriti. Almeno 3 le case presenti a circa 10 metri dal deposito. Nessun danno per le stesse abitazioni.

Fra gli operatori intervenuti del Comando provinciale di Pordenone anche un vigile del fuoco originario di Manfredonia. Il provvidenziale intervento dei Vigili del fuoco – attraverso l’utilizzo degli idranti – ha consentito il celere raffreddamento delle bombole non ancora interessate dall’esplosione.

Le indagini sono condotte dal Commissariato di PS di Pordenone.

Almeno una quindicina le deflagrazioni avvenute, visibili anche a chilometri di distanza, in tutta l’area urbana.



Vota questo articolo:
17

Commenti

  • gpl … sicuro sicuro


  • Francesco

    Abitazioni a 10 metri nessun danno. Bombe atomiche!


  • Anto

    Non usiamo più il gpl, propongo il carbone è più sicuro.


  • Giuseppe Garibaldi

    Nell’occasione, chiedo a tutti quelli che conoscono la normativa.
    Se è possibile realizzare nei box (quelli sotterranei) cucine alimentate a gas e se si possono detenere bomboloni nei box, o numerose bombole nei balconi condominiali oltre alla nuova moda manfredoniana, quella di sostituire con i bomboloni il gas metano. Se è reato a chi posso rivolgermi per segnalare tutto questo grazie


  • Giancarlo

    Giuseppe la normativa la trovi online. Nel caso sia sicuro del reato può contattare la polizia locale.


  • Dino No energas

    e bravo Giancarlo……


  • Dino No energas

    Se paragoniamo quella centinaia di bombole da 25 litri cadauno, all’impianto Energas di Santo Spiriticchio, possiamo immaginare cosa accadrebbe a Manfredonia con i 12 max bomboloni da 5.000 m3 cadauno, Il danno sarebbe 240.000 volte più dannoso di Pordenone.


  • Indignato

    Questo in risposta a chi non crede nella pericolosità dell’impianto Energas!!!


  • IL GIULLARE SIPONTINO

    HO VISTO STRISCIA LA NOTIZIA HO GODUTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    MI HANNO TELEFONATO PERSINO PARENTI DALLA GERMANIA!!!
    HANNO DETTO LA VERITA’!!!!!
    CHE GODURIA!!!! E CHE MAGISTRALE SPUTTAMENTO A ENERGAZ E LECCACULI!!! LE IMMAGINI DELLA CURVA EST CON LE CAPRE E I PANETTONI!!! AHAHAHAHHA IL LAGO SALSO AHAHAHAHAHH CHE SPUTTAMENTO MONDIALE!!!


  • W l'ingnorantità

    Quello che è successo a Pordenone può succedere in qualsiasi momento a Manfredonia in uno dei tanti depositi di bombole di GPL autorizzati. Mi riferisco a tutti quelli presenti all’interno di locali a piano terra situati sotto condomini con decine di famiglie che ci abitano sopra. Questi incidenti accadono purtroppo con una certa frequenza anche nelle civili abitazioni specie in quelle occupate da anziani con problemi di salute e che utilizzano il gas metano o gpl per piani cottura sprovvisti di sistema di sicurezza per mancanza fiamma.
    Il GPL come tutti gli altri gas combustibili sono molto pericolosi quando per fughe di gas vendono saturati degli ambienti chiusi. Questi ambienti a loro volta diventano delle bombe per via della pressione che si viene a creare al loro interno in seguito all’accensione del combustibile. I bomboloni di Energas saranno stoccati all’aperto anche se solo parzialmente interrati.


  • Akkà nisciun e fess

    Fatevi restituire i soldi dello sponsor visto che la squadra di calcio va male tenetevi il distrubutore di gas e rinnovate il parco bomboloni in quel di Napoli. Scurdammocce o passato e buona notte paisà


  • Antonio Trotta

    Ammetto che oramai leggere stato quotidiano e i vari commenti dei forum è banale
    Personalmente non esprimo un parere in merito, per evitare di genere dei comportamenti da stadio (insulti, offese), stupidi per un forum.
    Per i NO: paura, natura, vocazione del territorio, esplosioni Etc Etc, tutto difendibile.
    Per i SI: sviluppo, lavoro, investimenti.

    Il mio invito è di essere un po più attenti.
    Sembra che Manfredonia:
    – sia un paese senza problemi;
    – Pesca, turismo e agricoltura siano alla base dell’economia locale
    – emigrazione, un fenomeno che non esiste

    Di tutti quelli che parlano di Manfredonia, quanti dei loro figli sono fuori? Cosa hanno fatto per Manfredonia (cit)


  • Dino. No Energas

    X Antonio Trotta,
    Io sono un di quelli che lottano per uno sviluppo sostenibile a Manfredonia.
    Sono pianamente cosciente che si sta dicendo “NO”, a un impianto che porterà 70 posti di lavori, forse una trentina per noi, ma dall’altra parte voglio che i miei figli trovino spianata la strada per scegliere l’alternativa a una Manfredonia industrializzata e con piu posti di lavoro, come?

    Non capisco perchè si lotta per una città industrializzata,quando già abbiamo le basi per un futuro basata sulla pesca, sul turismo, sul terziario, sulla tecnologia.
    Invece di far morire i pescatori, perchè non si incentivano nuove alternative di pesca (vivai a mare e a terra, quella di Santo Spiriticchio sarebbe una bella alternativa a Energas).
    invece di abbandonare a se stesso l’area di Siponto perchè non si incentiva un percosso turistico fatto di mare,spiagge,e area archeologica.

    invece di far emigrare ii nostri giovani perchè non acquistare i capannoni in disuso per sviluppare idee tecnologiche (vedi ragazzi di Manfredonia che hanno messo in piedi applicazioni per google o altro).

    Invece di tenerci uno che di mare non capisce niente, perchè non incentiviamo il porto commerciale per lo scalo di piccole navi passeggeri come la BERLIN?

    Invece di scaricare liquami a mare del depuratore che serve solo 50.000 utenze, perchè non rendere il mare più vivibile e pulito e attrattivo per i turisti?

    Invece di destinare l’hotel Nicotel agli immigranti o cambiare la destinazione d’uso dell’ Hotel Gargano, oppure, perchè non incentivare le strutture con progetti per divenire Agriturismo?

    Bisogna avere una mente chiusa per non riconoscere che quest’alternativa porta molti più vantaggi che di grandi insediamenti e con pochi posti di lavoro.


  • Antonio Trotta

    Dino,
    probabilmente hai ragione tu ed io ho la mente chiusa, tuttavia, non ricordo di magnati o di imprenditori che non siano legati al commercio che abbiano fatto grandi cose.
    Racconti di nonni, si parlava del Mulino di D’Onofrio, e non ricordo di altre attività.
    Riprendendo qualche racconto latino, Siponto viene citata come un importante porto commerciale, ma niente in merito ad importanti imprenditori locali.

    Ad oggi direi che Manfredonia si caratterizza per avere importanti famiglie, ricche per patrimonio e non per attività economica (cosiddetti industriali) ai quali dobbiamo poco.
    Il ricco per patrimonio è il tipo feudatario che se non investe non garantisce la crescita del paese.

    Analizzando i settori “strategici” di Manfredonia e volendo cercare il concetto di imprenditorialità, non ricordo persone importanti che abbiano fatto crescere Manfredonia da questo punto di vista.

    Pesca: Fino a quando il mare era pieno di pesci, non ci si lamentava. Mai nessuno ha investito nell’allevamento del pesce.
    Se non sbaglio chi lo ha realizzato con il contratto d’area non è un pescatore;
    Salcomar: Fallita;
    Se non sbaglio c’è un’azienda che lavora il pesce a ridosso della statale 89 ma nulla di più.

    Agricoltura: Direi solo l’Oleario Clemente.

    Turismo: Porto Turistico: No Comment; Alberghi No Comment, Strutture per accoglienza dei turisti…..

    Ora escludendo i contributi pubblici, mi dici i privati interessati ad investire a Manfredonia.

    Personalmente se fossi stato un attore nella scelta se far installare l’Energas o meno, avrei fatto un discorso più strutturato e complesso.
    Per me anzichè dare i soldi al Manfredonia Calcio, Energas non poteva investirle in attività culturali?
    Ogni volta che sono a Manfredonia è straziante vedere Villa Rosa…..Perchè non proponiamo all’energas di valorizzarla? Magari loro sono più bravi di quanti hanno gestito Manfredonia e i soldi pubblici pensando solo ai propri interessi


  • Manfredonia povera sulla carta ricca in nero

    @ utente Antonio Trotta dal tuo intervento omissis” Pesca, turismo e agricoltura siano alla base dell’economia locale” certo che lo è ma dove vivi sul Papone a Macchia piuttosto che a San Salvatore senza recarti mai a Manfredonia? Ma di cosa parli? Sai qual’è il problema che è tutto nero? Capisci o no? Ti sei spiegato mai del tanto lusso e sperpero che c’è a Manfredonia? Il nero! Per Dio!


  • luca

    Energas è una goccia in un mare stracolmo di problemi, naturalmente non tutti i Manfredoniani sono stracolmi di problemi c è chi sta molto bene quindi il suo problema è energas.


  • Antonio Trotta

    utente Manfredonia povera sulla carta ricca in nero, parli di Economia Locale….se avessi letto quanto già scritto, avresti fatto un intervento meno stupido.
    Pesca: Fatturato? Persone Impiegate?
    Agricoltura: Fatturato? Persone Impiegate?
    Turismo: Fatturato? Persone Impiegate?
    Settori di Eccellenza?
    Tasso di disoccupazione a Manfredonia?
    Reddito Procapite?
    Il tuo intervento è tipico del Manfredoniano medio…..è sempre colpa di qualcun altro? quello non ha fatto, quello non ha detto…

    Poi stranamente votate sempre gli stessi politici. Sono io che vivo a Macchia o a San Salvatore o tu che vivi in qualche caverna sulla strada di Vieste?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati