Cronaca

Corato, interessi annui fino al 78%. Arrestato ragioniere commercialista


Di:

Controlli carabinieri (ST)

Corato – “….UN aiuto economico in qualità di amico…”. Sono queste le parole con cui un 46enne commercialista di Corato ha proposto ad un imprenditore in difficoltà economiche, suo cliente, l’iniziale consegna di 15mila euro per poter risolvere alcune pendenze della sua azienda. Consegnando quella somma, in poco più di due anni, a fronte di oltre 60mila euro ceduti alla vittima, ha ricevuto un importo complessivo di oltre 115mila euro con interessi usurai del 78% circa. Si tratta del 46enne di Corato Cataldo Strippoli, arrestato ieri dai Carabinieri della locale Stazione con le accuse di truffa e usura in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Trani su richiesta della locale Procura.
Tutto è cominciato nell’aprile del 2007, qualche mese dopo l’affidamento, da parte di un imprenditore di Corato, della gestione della contabilità della sua azienda ad un 46enne suo ragioniere commercialista di fiducia. Quest’ultimo infatti, resosi conto delle condizioni indigenti in cui versava la società dell’imprenditore, proponeva a allo stesso “un aiuto economico in qualità di amico”. La vittima, in difficoltà economiche e non avendo altre possibilità, decideva di accettare i 15mila euro iniziali. Con il passere del tempo, le somme restituite dalla vittima relative ad altri prestiti concessi divenivano sempre più consistenti fino a quando il la vittima non riusciva più ad onorare le scadenze pattuite. Tale situazione si è protratta per due anni circa finché l’imprenditore ha revocato l’incarico al professionista chiedendo aiuto ai Carabinieri. Di lì sono partite le indagini che hanno permesso agli investigatori di ricostruire le movimentazioni di denaro intercorse tra i due e di accertare la corresponsione al commercialista di interessi annui fino al 78% sulle somme di denaro ricevute in prestito. L’indagine ha consentito inoltre di appurare come il professionista, nei due anni di gestione della contabilità della ditta, si sia disinteressato di curare l’assetto fiscale dell’azienda e che tale omissione aveva fatto precipitare l’attività imprenditoriale nonostante avesse i requisiti per riprendersi e per rimettersi in carreggiata.

Tratto in arresto, il 46enne è stato associato, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani presso la locale casa circondariale.

Redazione Stato

Corato, interessi annui fino al 78%. Arrestato ragioniere commercialista ultima modifica: 2011-11-24T11:41:20+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi