Regione-Territorio
La prima donna italiana a viaggiare nello spazio è arrivata nella notte sulla Stazione Spaziale Internazionale

Futura, Samantha: “molto meglio di come lo sognavo”

La base spaziale la ospiterà, con gli altri membri dell’equipaggio, per quasi 6 mesi

Di:

Roma – LA prima donna italiana a viaggiare nello spazio è arrivata nella notte sulla Stazione Spaziale Internazionale, erano le 4 dell’ora italiana sul pianeta azzurro, e l’entusiasmo di Samantha Criforetti è in tutti i sensi alle stelle.

“E’ molto meglio di come me lo sognavo”
, così saluta la sua famiglia in collegamento. E certo l’aveva sognato a lungo, questo atterraggio da sogno nella base spaziale che l’ospiterà, con gli altri membri dell’equipaggio, per quasi 6 mesi. Un sogno che è costato tempo, fatica, addestramento e studio, un sogno che si è costruito un pezzo alla volta, che è il paradigma di ogni sogno, lanciato nello spazio dalle mani di chi lo sta sognando.

AstroSamantha ha promesso di rassicurare tutti noi, che da questo pianeta lontano la stiamo a guardare, facendo il segno dell’autostoppista della “Guida galattica” di Douglas Adams, il best-seller universale che recita in copertina “Don’t panic”.

Si chiama Futura questa seconda missione di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana, e la trentaquattrenne pilota militare, capitano dell’aeronautica e ingegnere è certo il nostro migliore futuro, declinato al femminile.

Fonte: partito democratico

Futura, Samantha: “molto meglio di come lo sognavo” ultima modifica: 2014-11-24T11:17:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi