GarganoManfredonia

Napoleone Cera “Proposta modifica alla legge sulla violenza di genere”

Di:

Bari, 24 nov. – In prossimità del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il Gruppo Popolari della Regione Puglia ha avanzato proposta di modifica al testo della legge regionale n.29/2014 “Norme per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, il sostegno alle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne”.

«La nostra intenzione è quella di rendere più rappresentativa la legge regionale sulla violenza di genere. Abbiamo inteso ampliare i soggetti a cui si rivolge, facendo leva anche su ambiti sociali non considerati nella giusta dimensione dalla normativa varata nel luglio del 2014», afferma il presidente del Gruppo Popolari, Napoleone Cera, firmatario della modifica alla L.R. 29/2014, insieme a Giuseppe Longo, vicepresidente dell’assise regionale. In particolare la modifica richiesta dal Gruppo Popolari riguarda una maggiore difesa dei figli e/o dei disabili, vittime di un contesto violento “altrettanto importanti delle donne, madri, all’interno dei nuclei familiari”, in modo da rivedere l’intestazione stessa della legge che andrebbe così definita: “Norme d’intervento per la prevenzione ed il contrasto della violenza di genere, il sostegno alle vittime e ai loro figli, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne”.

E ancora.

La modifica alla legge riguarda anche la promozione di un’adeguata formazione per operatori del settore, così da essere in grado di venire incontro alle diverse necessità e affrontare le molteplici emergenze delle vittime e dei loro familiari. «C’è poi la necessità anche di ragionare su dati e documenti per meglio agire in favore delle vittime di violenza. Per questo abbiamo previsto la pubblicazione dei dati raccolti dall’Osservatorio regionale per il contrasto alla violenza di genere, così come previsto all’articolo 14 della legge regionale», sostiene ancora Cera. Infine, la proposta di modifica, sottoposta all’attenzione del presidente Mario Loizzo, riguarda l’assistenza legale alle vittime. Nel testo redatto dal Gruppo Popolari si invita la Regione Puglia, “al fine di garantire un equo e indiscriminato aiuto a tutte le donne e ai figli e/o disabili”, di assicurare “assistenza legale gratuita”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati