Cronaca

Comitato: l’Eni riprende l’estrazione di petrolio al largo di Brindisi

Di:

Manifestazione 'No-Petrolio' - (archivio,brindisireport.it)

Bari – “A pochi giorni dallo sversamento della piattaforma petrolifera ‘Rospo Mare’ al largo delle coste abruzzesi, riprende a pieno ritmo l’attività del “Campo Aquila”, al largo di Brindisi, con tutte le conseguenze fisiologiche di inquinamento che ne derivano. Sembrerebbe trattarsi di una semplice autorizzazione a sostituire la nave F.P.S.O. Firenze con una nuova imbarcazione più rispondente ai moderni standard di sicurezza”. “Intanto si parla di riapertura di due pozzi e di ripresa dell’attività estrattiva con tutti i risvolti relativi al tratto di mare interessato e alle banchine coinvolte nelle operazioni di stoccaggio e di trasporto”.


“I rischi generali crescenti per il basso Adriatico e, in particolare, per la città già martoriata di Brindisi, richiedono un’attenzione, una vigilanza, una riproposizione del dibattito in corso sull’opportunità che aziende, peraltro a partecipazione statale, continuano con pratiche e attività ormai anacronistiche, pericolose e dannose. Corrado Clini continua la sua opera di schiacciamento della volontà di interi territori e di totale insensibilità ai principi fondanti del suo stesso dicastero”.


“Il Comitato ‘No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili’ chiede al governatore Vendola, al Presidente Introna, all’Assessore Nicastro, nonché ai membri della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, di adoperarsi in tutte le forme possibili per arginare il processo in atto, offensivo della nuova e acquisita sensibilità di interi territori”, è quanto dice S.Russo, portavoce Comitato “No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili”


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi