CapitanataCronaca

Estorsione e sequestro titolare hotel, arrestati 5 stranieri

Di:

Controlli carabinieri (archivio controlli; metropolisweb@)

Ischitella – SONO 5 i cittadini extracomunitari, di cui 3 ghanesi e due nigeriani, tutti titolari di permesso di soggiorno ed ospitati presso l’hotel “Alouette” di Ischitella, località Isola Varano snc, arrestati “per tentata estorsione, sequestro di persona, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato”.

Presso la citata struttura sono alloggiati 39 cittadini extracomunitari di varie nazionalità; nel corso di un incontro con personale della Prefettura di Foggia gli è stato comunicato che a breve sarebbe stato disposto il loro trasferimento presso un’altra struttura ricettiva ubicata in Foggia. Come riportato nella nota dei Cc “gli stranieri senza alcun valido motivo, iniziavano ad agitarsi, ad urlare ed a spaccare alcune sedie della sala, sbattendole sul pavimento, al che il funzionario prefettizio, dopo aver cercato invano di riportare alla calma gli esagitati, riferiva loro che sarebbe rientrata presso la Prefettura di Foggia. All’atto di uscire dalla sala, però, cinque extracomunitari si schieravano fisicamente davanti alla porta d’ingresso del ristorante, con fare minaccioso, impedendo l’uscita del funzionario, urlando nel contempo reiteratamente che non l’avrebbero fatta uscire se non fosse stata immediatamente corrisposta a ciascun cittadino extracomunitario presente la somma contante di 1.500,00 euro”.

Nonostante la risposta negativa i cinque soggetti continuavano a reiterare a gran voce e con fare minaccioso le richieste di consegna immediata di denaro, iniziando a spintonare i Carabinieri presenti nell’hotel, postisi a protezione del funzionario, contro il quale i cinque extracomunitari continuavano ad urlare a gran voce che se non consegnava il denaro richiesto l’avrebbero costretto a rimanere nell’hotel, ove avrebbe dovuto anche dormire. Veniva richiesto l’intervento di altre pattuglie e in pochi minuti affluivano presso l’hotel circa 50 Carabinieri. Nonostante la grande confusione ed il clima di forte tensione creatosi nell’hotel, i militari riuscivano a creare un’idonea cornice di sicurezza in favore del funzionario, bloccando contestualmente i cinque soggetti, nonostante le violente spinte, calci e minacce di morte.

I cinque extracomunitari si scagliavano violentemente contro i Carabinieri con pugni e calci, armandosi di sedie, bastoni e vari oggetti atti ad offendere recuperati nell’hotel, ma gli operanti riuscivano comunque a bloccarli e trarli in arresto. I prevenuti, che dovranno rispondere dei reati di tentata estorsione, sequestro di persona, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, venivano associati presso la Casa Circondariale di Lucera.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi