Sport

New Mater, “Riccio” presenta il match di Verona

Di:

New Mater (st@)

Castellana Grotte – L’ULTIMA vittoria degli scaligeri in campionato risale al 4 novembre scorso e furono proprio i gialloblù di Gulinelli ad uscire sconfitti dal pala Olimpia lasciando a zero la casella di vittorie contro Verona in Campionato; l’unica vittoria pugliese infatti, nei sette precedenti, risale al 2007, quarti di finale di Coppa Italia di A2. Questo, insieme alla sicura voglia di riscatto da parte della squadra di Bagnoli, che galleggia ormai da tempo in penultima posizione, saranno i due fattori sui quali la Bcc Nep, che ha incantato settimana scorsa contro Modena, dovrà porre attenzione se vorrà dare continuità a prestazioni e risultati.

E’ stata una settimana lunga quella di avvicinamento alla quinta di ritorno, avendo giocato sabato scorso infatti, Falaschi e compagni hanno ripreso il lavoro in palestra già dal lunedì proprio per non lasciare nulla al caso in vista di una gara che può nascondere parecchie insidie. Sicuramente dalla gara di settimana scorsa sono arrivate tante indicazioni allo staff tecnico pugliese, una delle quali è stata la certezza di poter avere dalla panchina tanta qualità in più, con Dolfo e Krumins pronti nell’occasione a mettere il proprio sigillo sulla gara. E’ proprio con una delle “cosiddette” seconde linee parliamo a fine giornata di allenamento; è uno dei tre reduci dai trionfi in A2 della scorsa stagione, grande protagonista della semifinale di Coppa Italia contro Perugia, così come lo scorso anno timbra forte il proprio cartellino quando chiamato in causa. Per tutti i compagni è Riccio e non certo per la sua capigliatura, praticamente assente; Antonio Ricciardello (foto) da Messina , si disimpegna all’occorrenza anche da schiacciatore oltre che da libero e la sua ottima tecnica gli permette di sopperire, insieme alla grande grinta e determinazione, a qualche centimetro in meno della sua statura.

“Sicuramente la partita con Modena ci ha tirato su un bel po’ il morale – esordisce lo schiacciatore ex Taranto – perché abbiamo vinto giocando bene contro una squadra che veniva da un periodo di forma straordinario; noi dopo la sconfitta a Perugia ci siamo rimessi in carreggiata dimostrando che possiamo giocarcela con chiunque. La partita di domenica prossima deve confermare anche a noi stessi quei miglioramenti che il lavoro in palestra ci sta portando e che ci ha portato a vincere la partita con Modena. Anche domenica cercheremo il bottino pieno. Crediamo di poter vincere anche la seconda partita in casa consecutiva, ci crediamo anche perché sarebbe importante per noi.”

In termini di minutaggio Ricciardello ha certo avuto, sino a questo momento meno presenze rispetto allo scorso anno, ma non per questo il suo ingresso in campo non ha lasciato il segno: ”Io sono sempre a disposizione del coach e della squadra ed anche se ho trovato meno spazio rispetto allo scorso anno cerco di dare tutto il mio aiuto alla causa come ho sempre fatto nella mia carriera. L’anno scorso insieme a Falaschi ed Elia abbiamo dominato una stagione alquanto complicata. Per me è un grande motivo di orgoglio giocare la serie che ci siamo conquistati, quindi sono contento di far parte di questa squadra dove ogni singolo giocatore della rosa da sempre il proprio contributo ogni volta che c’è l’occasione.”

Tornando sulla sfida con la Marmi Lanza cosa temi di più dei prossimi avversari? “Sicuramente la voglia che avranno di invertire una tendenza che al momento li vede in un periodo veramente duro. Probabilmente non si aspettavano di trovarsi così in basso in classifica. Noi dobbiamo essere bravi a metterli subito sotto cominciando già dalla battuta che sappiamo può metterli in difficoltà e restare concentrati sul nostro gioco.”

QUI CASTELLANA GROTTE. Nessuna novità sulla probabile formazione iniziale che Flavio Gulinelli metterà in campo; Falaschi e Sabbi, Yosifov e Cester, Casoli e A. Ferreira più Paparoni dovrebbero essere i sicuri nel sei+uno di partenza. Enrico Cester si appresta a raggiungere quota 500 attacchi vincenti in Campionato.

GLI AVVERSARI. Qualche problemino in più dovrebbe averlo Bruno Bagnoli che oltre alla perdurante assenza di Zingel dovrà valutare anche le condizioni di Rak uscito quasi subito domenica scorsa dal campo per una infiammazione al ginocchio, qualora l’ex New Mater non dovesse farcela in campo andrà il colombiano Viafara che affiancherà l’altro centrale Gotsev; con il libero Pesaresi, Peacock dovrebbe partire in cabina di regia al posto di Meoni e Gavotto opposto; in banda oltre a Ter Horst fiducia a Fedrizzi, il giovane trentino che si sta ritagliando un posto importante nella formazione veneta.

PREVENDITA . La prevendita dei tagliandi, compresa quella online si chiuderà alle 12 di domenica, il botteghino del Palagrotte aprirà alle ore 16.30.

ARBITRI: Saranno Giuseppe Bartolini di Signa (FI) e Rossella Piana di Carpi a dirigere il match che inizierà alle ore 18.


PRECEDENTI. 7 (1 successo Castellana Grotte, 6 successi Verona). EX: Michal Rak a Castellana Grotte nel 2010-2011.

A CACCIA DI RECORD In Regular Season: Alberto Elia – 4 muri vincenti ai 200 (BCC-NEP Castellana Grotte); Francesco De Parchi – 1 muro vincente ai 100 (Marmi Lanza Verona). In Campionato: Enrico Cester – 1 attacco vincente ai 500 (BCC-NEP Castellana Grotte).


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi