Manfredonia

Ritardi mobilità in deroga, ex CdA “protesteranno fuori Regione”

Di:

Consiglio regione Puglia, immagine d'archivio

(immagine d'archivio)

Manfredonia – PROTESTERANNO “fuori la sede della Regione Puglia” gli ex lavoratori del Contratto d’Area di Manfredonia-Monte Sant’Angelo e Mattinata, beneficianti delle indennità per la mobilità in deroga, già ricevuti (22.01.2013,ndr) dal sindaco di Manfredonia, per chiedere un intervento che “favorisca la sottoscrizione dell’accordo per il 2013 ancora non raggiunto dalle parti sociali (Regione, Inps e Conferedali)”.

“Inizialmente, l’accordo doveva essere sottoscritto il 21 dicembre 2012 – come detto da un ex lavoratore a Stato – dopo è slittato al 27 dicembre, dunque l’8 gennaio, in seguito dall’8 gennaio al 25, dal 25 al 28 gennaio. Lo Stato ha stanziato 1.700.000 euro ma con queste somme si riuscirà a finanziare le indennità solo per metà 2013. Sembra che ci stiano palleggiando per arrivare sotto le elezioni e dare lustro al candidato che riuscirà a risolvere la situazione”.

“Il sindaco Riccardi ci ha ricevuto e si è impegnato in prima persona per cercare di sostenerci nel nostro problema; ha chiamato il direttore dell’Inps per avere la lista di tutti coloro che sono in mobilità in deroga, ha chiamato anche il Prefetto di Foggia; presto ci sarà un tavolo istituzionale; nel frattempo ha inoltrato in tempo reale una circolare in Prefettura e si è messo in contatto con gli esponenti della Regione Puglia. A Manfredonia ci sono 500 ex lavoratori che godono delle indennità per la mobilità in deroga e ricordiamo che non ci sono limiti per il percepimento delle stesse. In ogni modo, più che un sostegno al reddito speriamo di poter tornare a lavorare”.

Da quanto emerso, il sindaco di Manfredonia avrebbe inviato una lettera di sollecito al Ministero del Lavoro, all’Inps regionale, all’assessorato al ramo della Regione, al Prefetto di Foggia. I lavoratori, in attesa della sottoscrizione dell’accordo il 28 gennaio, si recheranno a Bari, “con un sit-in fuori la Regione, in segno di protesta”.


g.defilippo@statoquotidiano.it


——————————————————————–
Focus. Si ricorda che la Regione Puglia ha fornito chiarimenti in ordine all’accordo transitorio sottoscritto insieme alle parti sociali l’8/1/2013 in ordine alla mobilità in deroga 2012. Nell’accordo, infatti, si prevede la scadenza del 31/1/2013 come termine ultimo per la presentazione delle domande di mobilità in deroga 2012. E’ stato ora chiarito che questo non rappresenta sanatoria e che chi non ha presentato a suo tempo la domanda per il 2012, è definitivamente decaduto”.

“Sono, pertanto, ammessi a presentare tale istanza solo i lavoratori che hanno cessato dal 30/11/2012 al 31/12/2012 la loro attività lavorativa e che non hanno ancora presentato domanda di mobilità in deroga. Questi avranno tempo solo entro e non oltre il 31/1/2013.
Nella stessa nota, si aggiunge che non sono stati prorogati gli sgravi di cui alla legge 236/1993 per cui non si procederà a nuove iscrizioni nelle liste di mobilità senza indennità”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • kallip

    muammar hai scoperto l’acqua.noi non siamo fortunati come te,che sei —fino alla testa di—-


  • muammar

    non potete essere mantenuti fino all’eternità.

    cercatevi un lavoro.


  • LUIS

    Questi sono i danni che i nostri olitici sanno fare, oltre ai milioni di euro dei vari contratti “d’aria” ci sono i danni per i vari processi (tutti scagionati) comprendono i controlli della gdf,dell’agenzia delle entrate della magistratura ecc., ora ci sono anche i danni della disoccupazione, questo è lo scherzo che i politici hanno fatto ai cittadini ora votiamoli


  • il moralista

    io lavoro me lo sono creato, basta campare sulle spalle della collettività. datevi una mossa


  • il gladiatore

    Caro muammar prima di parlare connetti il cervello alla bocca, tu parli cosi per un semplice motivo stai bene, e bello parlare della povera gente anzi ti diro di piu molta gente gode di questa situazione prendendo sia mobilita e andando a fare lavoro nero per questo non facciamo tutt’erba un fascio,c’e’ gente che vive solo di questo sostegno e non puo fare un giorno di lavoro perche manca,siete solo buoni a giudicare la gente!!!!!


  • vittima contratto darea

    muammar sai a manfredonia quanti operai anno perso il lavoro? conosci la situazione a manfredonia ci sono posti di lavoro? a nord senti il telegiornale che le aziende chiudono? e che non assumono piu a nessuno? ma in che mondo vivi prima di parlare informati e se trovi un lavoro con uno stipendio dignitoso fammi sapere ci incontriamo faccia a faccia e vediamo chi 6


  • Anonimo

    Muamar noi cerchiamo un lavoro,tu trovati il cervello che hai perso…mentre x il moralista non rispondo perkè il tuo NOME,DICE TUTTO!!!


  • Anonimo

    Muammar e moralista,spero ke un giorno non perdiate il lavoro,altrimenti anke voi proverete cosa vuol dire NON DORMIRE LA NOTTE PERKÈ I PNZIR SÔ ASSEJE,,,a tutti e due vi metterei al MINISTERO DEL LAVORO così in 5 minuti risolvereste il problema di TUTTA UNA NAZIONE…Cmq giusto x info,la mobilitá in deroga è pari a 450 euro,kissà se riuscireste a vivere voi e la vostra FORTUNATA FAMIGLIA…ke pensate ke a noi non piacerebbe lavorare con dignitá con 1200 euro al mese?io la mattina mi vergogno anke di uscire di casa,perkè quando perdi un lavoro,PERDI TUTTO SIA ECONOMICAMENTE KE PSICOLOGICAMENTE!


  • Anonimo

    Io personalmente ho fatto x anni il TECNICO IN UN AZIENDA,dopo il licenziamento,son riuscito a lavorare solo in nero e sottopagato,perkè mi dicevano: O COSÌ O TI ATTAKKI!!! Son passato da TECNICO SUPER STIMATO,a lavori saltuari,tipo: ATTACCARE MANIFESTI POLITICI X 30 euro al giorno,dalla mattina alle 4,al pomeriggio alle 15!!! Ma ke ne sapt vuje di ca.. di cristin…


  • antonio

    Molti cittadini credono di essere cristiani credenti in Cristo,invece sono solo bestie di Satana.
    Chi sput in ciel ,mbacc l’arriv.
    Ognuno verra’ pagato con la stessa moneta,Gesu’ è grande!!!


  • istruito

    Bisogna essere vicini a tutte queste persone che hanno perso il lavoro, per loro la vita diventa un’imbarazzo gionaliero nei confronti di tutti e soprattutto delle loro famiglie. Piena ed incondizionata solidarietà a tutti voi che avete perso il lavoro e state cercando un’alternativa in vano. Spero con il cuore che gli ammortizzatori sociali diventino per voi lo strumento per inserirvi in un nuovo lavoro. Vi auguro tutto il bene di questo mondo … e speriamo che rinnovino anche quest’anno la deroga … semmai con qualche soldo in più.


  • il moralista

    con il redditometro vedremo realmente quanta gente lavora in nero, o fa il doppio lavoro


  • beffanuccia

    se ci fosse un lavoro credi che staremo ad aspettare non tutti hanno c ….. o come te


  • vittima contratto darea

    x il moralista se ti trovi tu a dover canpare con 450 euro al mese che fai non vedi di trovare qualcosina in nero x canpare la tua famiglia? purtroppo questa e la situazione


  • Danijel

    Ciao a tutti… Abito nella provincia di vicenza…vorrei sapere se qualcuno sa dirmi fino a quando e bloccata la mobilità in deroga e quando mi posso aspetare la prima indenità…sono in mobilità inderoga dal 12.12.2012. grazie mille in anticipo


  • giusi

    muammar non pensi di donare i ——-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi