Manfredonia
Atti in allegato

Comune Manfredonia, canone locazione 2014: ok graduatoria definitiva (II)

Di:

Manfredonia. CON recente determina dirigenziale del Comune di Manfredonia, è stato dato atto che ad integrazione delle risorse preliminarmente assegnate al Comune di Manfredonia con deliberazione della G. R. n. 1120 del 19.07.2016, pari ad € 402.135,17, per gli interventi a sostegno del pagamento dei canoni di locazione 2014, la Regione Puglia ha attribuito, con deliberazione di G. R. n. 1730 del 22.11.2016, un ulteriore finanziamento, per premialità, pari ad € 157.225,57.

Inoltre, per gli interventi indicati e al fine di attingere alle risorse della premialità, il Comune di Manfredonia ha impegnato, con determinazioni dirigenziali nn. 2102 del 30.12.2015 e 1137 del 05.09.2016, un’ulteriore somma pari ad € 80.500,00.

In conformità a quanto stabilito con deliberazione della Giunta Comunale n. 246 del 05.12.2016, l’80% della suddetta premialità regionale, pari ad € 125.780,46, è utilizzato per incrementare il Fondo a sostegno del pagamento dei canoni di locazione – anno 2014.

Sono state ammesse al beneficio in parola, relativamente a 36 istanze presentate fuori termine, 29 richiedenti in possesso dei requisiti previsti, nei confronti dei quali, come stabilito con deliberazione della Giunta Comunale n. 246 del 05.12.2016, l’importo da liquidare viene determinato nella misura del 50% del contributo spettante in via ordinaria.

E’ stata da qui approvata la graduatoria definitiva dei conduttori richiedenti il contributo integrativo per il pagamento del canone di locazione – anno 2014, ai sensi dell’art. 11 della Legge n. 431/1998, che comprende: • n. 575 richiedenti ammessi al contributo (n. 438 nella fascia “a” e n. 137 nella fascia “b” di cui all’art. 1 del D.M. 7/6/99), con a fianco di ciascuno indicato l’ammontare del contributo stesso, rimodulato in virtù di quanto stabilito con la predetta deliberazione di G. R. n. 1730/2016; • n. 40 richiedenti esclusi in quanto non in possesso dei requisiti previsti per beneficiare del contributo.

Al fine di poter soddisfare tutte le richieste degli aventi titolo in rapporto al finanziamento complessivo di € 608.415,63 (€ 402.135,17 assegnati dalla Regione Puglia + € 80.500,00 messi a disposizione dal Comune di Manfredonia + € 125.780,46 quale premialità regionale nella misura del 80% dell’importo attribuito), il contributo concedibile a favore dei beneficiari è ridotto nella misura del 55,539%.

La somma di € 608.415,63 trova copertura ai seguenti capitoli di bilancio: – per € 527.915,63 (€ 402.135,17 + € 125.780,46) al Cap. 5180 “Legge n. 431/98 – art. 11 – Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione – contributo regionale” del Bilancio 2017 residui 2016, giusta impegno assunto con determinazione dirigenziale n. 1190 del 19.09.2016 e n. 1709 del 15.12.2016; – per € 80.500,00 (€ 50.000,00 + € 30.500,00), al Cap. 5178 “Fondo per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione a carico Ente”del Bilancio 2017 residui 2016, giusta impegno assunto con determinazioni dirigenziali nn. 2102 del 30.12.2015 e 1137 del 05.09.2016.

NOTA STAMPA COMUNE MANFREDONIA (25.01.2017). E’ stata approvata la graduatoria definitiva dei conduttori di immobili ammessi al contributo integrativo per il pagamento del canone di locazione riferito all’anno 2014. “Saranno 575 i beneficiari – spiega l’Assessora alle Politiche Sociali, Antonella Varrecchia – 615 sono stati i richiedenti, 40 gli esclusi per carenza di requisiti come previsti dall’avviso pubblico, per un importo totale di € 608.415,63 di cui € 80.500,00 messi a disposizione dal Comune di Manfredonia. Abbiamo ritenuto prioritario investire in questa azione che mira a sostenere in modo incisivo le famiglie del nostro territorio. Un contributo tanto atteso che si somma alle numerose misure rivolte al sostegno dei nuclei familiari la cui attenzione da parte dell’Amministrazione che rappresento è sempre molto alta”.

Il pagamento del contributo in parola verrà scaglionato in più giornate secondo un apposito calendario che sarà reso noto nei prossimi giorni, mediante affissione presso il Servizio Attuazione Politiche Sociali e la Tesoreria Comunale – Banca Popolare di Milano, nonché tramite pubblicazione sul sito internet del Comune.

I richiedenti utilmente collocati nella graduatoria definitiva che risultano beneficiari di un contributo fino a € 999,99 potranno recarsi presso la suddetta Banca Popolare di Milano, via Tribuna, n. 65, per la riscossione dello stesso.

I contributi superiori alla suddetta somma, in virtù della vigente normativa in materia di riscossione crediti, saranno liquidati esclusivamente tramite bonifico su conto corrente bancario o postale o carta conto dotata di IBAN (in tal caso gli interessati dovranno comunicare all’Ufficio “Casa” – via S. Lorenzo, n. 47 – il codice IBAN), ovvero a mezzo assegno di traenza.

allegato
14_2017

1709_2016

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • linus

    E io pago……..diceva Totò. Intanto tutti quelli che voi chiamate economicamente indegenti……Li vedo sempre con belle autovetture ottimi smartfhone vestiti griffati e lussuosi ristoranti……E io pago! Ma……Mi faccia il piacere!!!!!!!


  • Dany

    Per favore e per la trasparenza, nomi e cognomi per intero, almeno per gli aventi diritto…


  • poveri veri

    linus darry ,voi vivete in un altro mondo ( era basso medioevo),
    i controlli che ci sono oggi non danno spazio all’immaginazione .
    non sparlate non serve in un paese che è disoccupato


  • Dany

    Ma che dite, non sai il detto: Fatta la legge, trovato l’ inganno!
    Figurati oggi, ma in che mondo vivete voi…


  • Franco

    I nomi devono essere pubblici. Se le mie tasse servono per aiutare un indigente (vero o presunto) è giusto sapere chi è.
    Nel caso mi rendessi conto che tanto indigente non è in questo paese di mangiatorie e festeggiamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi