Cronaca
Lo rende noto la Coldiretti Puglia che ringrazia il Corpo Forestale dello Stato della Puglia e la Asl di Bari per l’attività incessante di presidio del territorio

“Aflatossine in grano sbarcato a Bari”

“Se il grano è contaminato da micotossine, risultano contaminati anche pane e pasta che ne potrebbero derivare"

Di:

Bari. ​E’ risultato positivo al test effettuato con il kit ‘Agrastrip’ il campione di grano duro messicano e scaricato stamani dalla nave Ecopride (stazza 44.647 tonnellate), battente bandiera panamense e proveniente da Cristobal. Lo rende noto la Coldiretti Puglia che ringrazia il Corpo Forestale dello Stato della Puglia e la Asl di Bari per l’attività incessante di presidio del territorio e per la prima fase odierna dell’attività di indagine per salvare il grano italiano dagli scarichi quotidiani di ingenti quantitativi di prodotto straniero, a volte triangolato da porti europei e utilizzato per fare pane e pasta “Made in Italy”, con il “granaio Italia” che rischia di scomparire. “Abbiamo fermato finora 7 camion per verificarne il contenuto – spiega il Commissario Capo del Corpo Forestale dello Stato della Puglia, Giuliano Palomba – una prima analisi con il lateral flow test sul campione di grano duro trasportato da uno dei 7 mezzi, ha dato indicazioni di presenza di aflatossine. Abbiamo consegnato tutti i campioni alla Asl Bari e le analisi di conferma saranno effettuate dal laboratorio dell’Arpa Puglia. Inoltre, sarà verificata la presenza di metalli pesanti”. “Se il grano è contaminato da micotossine, risultano contaminati anche pane e pasta che ne potrebbero derivare perché sono resistenti alle alte temperature” secondo la Coldiretti che si è mobilitata per chiedere controlli piu’ severi sui prodotti importati e l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza del grano impiegato”.

“Aflatossine in grano sbarcato a Bari” ultima modifica: 2016-02-25T21:58:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Pasquale

    Ma e’ mai possibile che in Puglia, terra definita ” Granaio d’ Europa ” dobbiamo sopportare questi affronti schifosi di una politica di merd., facendoci intossicare con prodotti pericolosi alla salute?.
    Quando finirà questa filiera mafios.?.
    Sequestrate anche la nave, e fateli tornare con una barca nella propria terra di provenienza, arrestando i responsabili dal colletto bianco.
    Bastard….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi