ManfredoniaStato news
Nell’impianto sportivo comunale di Manfredonia gestito dalla ICOS SPORTING CLUB, è possibile praticare tutte le attività sportive che riguardano la piscina e il fitness

Piscina comunale Manfredonia: il 28.2 inaugurazione. “Si cercano istruttori”

Difficoltà, spese e ritardi per la realizzazione

Di:

Manfredonia. ‘HABEMUS piscina‘: come informano il presidente della Icos Sporting Club di Lecce, Marco Macchitella, e il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, sarà inaugurato domenica 28 febbraio 2016, alle ore 10, in via Tenente Sinigaglia il nuovo ”impianto sportivo comunale con Piscina coperta climatizzata e centro fitness”’.

Difficoltà, spese e ritardi per la realizzazione. Da raccolta dati, circa 12 gli anni trascorsi dal primo bando di gara (02.08.2004) per la realizzazione della struttura in un’area dell’ex lottizzazione C10 del vecchio Programma di Fabbricazione, di proprietà del Comune di Manfredonia. Si ricorda come “nell’aprile 2011 la società di progetto – interessata all’intervento – aveva richiesto la concessione di un’altra proroga per l’ultimazione dei lavori”; dopo un mese (18.05.2011), la Piscine Manfredonia srl – dato che “nonostante le diverse riunioni susseguitesi con l’Amministrazione comunale, nessuna valutazione tecnica e giuridica era stata presa dal Comune sulla richiesta di riequilibrio del piano economico– finanziario” – aveva comunicato il fermo delle opere “richiedendo contestualmente la sospensione dei termini contrattuali”. Come già riportato, a 8 anni dall’iniziale bando di gara, la Piscine Manfredonia srl richiese poi il rimborso dei costi sostenuti per la realizzazione dell’opera, quantificati dalla ditta stessa in € 1.188.671,80. Grosso modo la somma necessaria per il completamento della struttura. Per quanto riguarda il Comune di Manfredonia, dopo valutazioni anche legali sono state quantificate e determinate in € 898.423,55 le spese “effettivamente sostenute” dalla società. Spese per le quali si è disposta la liquidazione con la determinazione del Dirigente del 6° Settore n. 381 del 16/03/2012, “€ 895.803,35 a tacitazione di ogni e qualsivoglia pretesa”.

Dopo anni, la stessa dalla ICOS Sporting Club s.r.l. di Lecce, leader nel campo della costruzione e gestione di piscine coperte (una delle aziende precedentemente parte della Società di progetto che aveva tentato di realizzare l’opera), “propone di terminare i lavori a sue spese, finanziandosi poi con il “financial founding”, ovvero la concessione della gestione dell’impianto per i prossimi quaranta anni, a cui si aggiunge un contributo annuale del Comune di 75.000 € per vent’anni, salvo proroga, in conto servizi in favore di disabili, famiglie meno abbienti, anziani, scuole, associazioni no profit”.

FOCUS
Completamento piscina Comunale, ok progetto preliminare, spesa: 2.4 mln

Relativamente all’assunzione di personale per la struttura: “Alcune posizioni non sono più disponibili – informano dal reparto amministrativo della società leccese – altre sono ancora da asssegnare, e facciamo riferimento ad istruttori di fitness e nuoto”.

Per la procedura seguita e che si sta seguendo relativamente alle selezioni: la ICOS aveva inoltrato una nota nello scorso giugno 2015 per la ricerca, pubblicata da diversi quotidiani compreso Stato Quotidiano, ricercando “personale qualificato avente i seguenti requisiti”:
– Responsabile dell’impianto e Coordinatore delle attività didattiche
– Coordinatore di Scuola Nuoto F.I.N. con Qualifica Federale
– tecnici/istruttori con Brevetto F.I.N. di Allievo Istruttore o Istruttore Base
– tecnici/istruttori con Attestato riconosciuto per attività di fitness in acqua
– Assistenti ai bagnanti con Brevetto F.I.N. di Salvamento e Allievo Istruttore/Istruttore base F.I.N.
– Tecnici/istruttori in possesso di Laurea in Scienze Motorie o di attestato di abilitazione all’insegnamento della disciplina fitness rilasciato da una Federazione o da un Ente di Promozione Sportiva riconosciuti dal C.O.N.I.
– Addetti alle iscrizioni e al controllo degli accessi con Diploma di scuola media superiore o Laurea.

Gli interessati hanno avuto ed hanno ancora la possibilità di inviare il proprio curriculum vitae alla ICOS SPORTING CLUB s.r.l. SSD presso la sede della società in Via L. Einaudi 12 –73100 Lecce o alla casella e-mail info@icosport.it

“Gli istruttori servono come il pane”, dicono oggi dalla società. “In tal senso, e per queste figure, il processo di selezione in verità non sarà mai chiuso. In caso di apertura di una nuova attività o disciplina sportiva, potrebbe richiedersi infatti la ricerca di ulteriori istruttori. Abbiamo assunto solo figure locali. In totale si parla di 35/40 figure”.

“La struttura sarà visitabile da domenica 28 febbraio, dalle ore 10 alle ore 20 di sera, dal 29 febbraio la segreteria sarà a disposizione per informazioni e iscrizioni”.

INFO Nell’impianto sportivo comunale di Manfredonia gestito dalla ICOS SPORTING CLUB, è possibile praticare tutte le attività sportive che riguardano la piscina e il fitness. L’impianto è dotato di una piscina semiolimpionica omologata FIN per l’attività agonistica e scuola nuoto, una vasca piccola per l’avviamento al nuoto dei più piccoli e per il fitness in acqua. I corsi tenuti da personale altamente qualificato e di comprovata esperienza, in possesso di una Laurea in Scienza Motorie e sportive, e i brevetti rilasciati dalla FIN, sono organizzati per consentire un adeguato apprendimento nel rispetto dei tempi di adattamento individuali, suddi- videndo gli allievi per età e capacità, in modo da garantire ad ognuno uno sviluppo costante delle competenze. Le lezioni di nuoto sono bi-settimanali della durata di 60’ (10’ di ginnastica prenatatoria e 50’ di nuoto). Al termine di ogni corso vengono effettuate le prove di brevetto per verificare il livello di apprendimento di ogni allievo.

L’area fitness è composta da un sala spinning e per il rebounding, una sala per la ginnastica dolce, lo yoga, il pilates e la ginnastica posturale, una sala per le attività di fitness dove vengono effettuate tutte le attività aerobiche di tonificazione e potenziamento muscolare, una sala isotonica e cardio di 250 mq attrezzata con i più innovativi macchinari Technogym.

Gli istruttori sono in possesso di titoli specifici e in continuo aggiornamento sulle ultime tendenze del fitness

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO, DDF@RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi