Manfredonia
A confrontarsi sul futuro di “Scuole belle”, alti dirigenti dei Ministeri interessati

‘Scuole Belle’, Governo impegnato per proroga progetto fino al termine anno scolastico

Sono già stati messi in calendario altri due appuntamenti: il 2 marzo al Miur con le parti datoriali e l’8 marzo in Presidenza del Consiglio con le organizzazioni sindacali

Di:

Roma. Proseguire col progetto “Scuole belle” oltre la scadenza prevista per marzo, magari completando l’anno scolastico. E, nel frattempo, valutare la possibilità di una soluzione a regime. E’ quanto è emerso oggi pomeriggio, a Palazzo Chigi, in una riunione- presieduta dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, affiancato dal Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone- alla quale hanno preso parte i numerosi attori dell’iniziativa e durante la quale il Governo ha anche manifestato la volontà di tutelare i livelli occupazionali di quanti sono impegnati nel programma. A confrontarsi sul futuro di “Scuole belle”, alti dirigenti dei Ministeri interessati (oltre al Miur, il Mef e il Ministero del Lavoro), le associazioni datoriali e i Sindacati di categoria. Alla luce dell’intenzione del Governo di studiare le modalità di una prosecuzione del progetto, sono già stati messi in calendario altri due appuntamenti: il 2 marzo al Miur con le parti datoriali e l’8 marzo in Presidenza del Consiglio con le organizzazioni sindacali.

Incontro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri vertenza ex Lsu Ata (30.07.2015)

Incontro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri vertenza ex Lsu Ata (30.07.2015)

“Il Governo – dice a Stato Quotidiano Carmen D’Agostino, della Uiltrasporti Uil – ha chiesto i numeri alle imprese, numero reale dei lavoratori e rispettivi parametri contrattuali. Inoltre il Governo ha chiesto di conoscere l’età di tutti i lavoratori e valutare i prossimi pensionamenti per eventualmente calcolare – dunque quantificare – la spesa reale per ogni singolo lavoratore. Il giorno 2 marzo presso il Miur ci sarà un incontro Aziende – Ministeri proprio per scambiare questi dati. Il giorno 8 Marzo il proseguo del tavolo di oggi presso la Presidenza del Consiglio per la presentazione di una soluzione da confermare nelle giornate del 9 e 10 marzo presso il Ministero del Lavoro”.

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This