CapitanataSan Severo
L’attenzione dei media nazionali per sensibilizzare la pubblica opinione

Emergenza criminalità, Miglio al 3° giorno di sciopero della fame

Di:

San Severo. Continua anche oggi, e siamo al terzo giorno consecutivo, lo sciopero della fame che il Sindaco avv. Francesco Miglio e tutta la sua compagine assessorile, ha avviato e che continuerà sino a quando il Governo non avrà dato concreti segnali di presenza sul territorio di San Severo per meglio fronteggiare l’emergenza criminalità, assicurando i livelli di vivibilità che ogni cittadino italiano deve avere.

“Abbiamo avuto un primo incontro con il Prefetto di Foggia, dott.ssa Tirone, ma è evidente che i segnali debbano giungere dal Governo Centrale e al momento – come ha confermato il Sindaco Miglio ieri sera in diretta su Rete 4 nel Tg4 – nulla si è mosso, San Severo e la sua comunità continuano ad essere ignorati, ma noi abbiamo il diritto – dovere di continuare nella nostra protesta, la settimana prossima, se mancheranno ancora segnali di concrete risposte da parte dei ministeri competenti, non esiterò ad intraprendere un’azione ancora più forte per far si che il Governo presti la giusta e dovuta attenzione alla nostra terra”.

Lo sciopero della fame avviato dal Sindaco Miglio, dal Vice Sindaco Francesco Sderlenga e dagli Assessori che compongono la Giunta Municipale, ha comunque contribuito a suscitare l’attenzione di tutti i mass media nazionali sulla nostra città. Nel giro di soli due giorni i maggiori network televisivi, radiofonici, agenzia stampa, giornali on line, si sono soffermati sul problema criminalità a San Severo e sulle tre rapine commesse nel giro di pochi minuti nella sola serata di mercoledì 22 febbraio: in ordine sparso citiamo servizi e dirette mandate in onda su tutti i canali RAI, su RadioRai, Canale 5, Rete 4, TGCom24, Ansa, Tele Norba, tanti canali di respiro provinciale e regionale, la partecipazione ai maggiori programmi di intrattenimento sui canali televisivi e radiofonici.

Lunedì 27 febbraio sarà a San Severo in Piazza Municipio per una diretta nazionale addirittura Pomeriggio Cinque, la nota trasmissione di Canale 5 condotta da Barbara D’Urso, seguita da milioni di telespettatori: “Abbiamo volutamente usato un tono forte di protesta – conclude il Sindaco Miglio – siamo stanchi di vedere le nostre famiglie recarsi senza tranquillità alcuna negli esercizi commerciali, nelle farmacie, nelle tabaccherie: il Governo ci deve ascoltare, lo Stato deve garantire al più presto una maggiore attenzione alla nostra città, alzando l’asticella della presenza delle Forze dell’Ordine sul nostro territorio, dando segnali concreti ed inequivocabili che la gente e noi stessi attendiamo da tempo”.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Redazione

    Sciopero della fame del sindaco MIGLIO in attesa della Sezione DIA a Foggia
    “In qualità di primo cittadino di questa comunità e di Presidente della Provincia di Foggia, sento forte il dovere di richiamare l’attenzione delle istituzioni democratiche rispetto ad una situazione oramai intollerabile che sta minando le basi del patto sociale che governa la nostra comunità. Dopo numerosi appelli, incontri, rassicurazioni ricevute dai massimi livelli istituzionali, i cittadini di San Severo non percepiscono miglioramento rispetto al problema di criminalità dilagante e legalità negata. Mi vedo costretto pertanto ad intraprendere iniziative forti ed eclatanti e sottoporre questo intollerabile disagio all’attenzione degli organismi preposti”. “Per cui comunico che dalla giornata di oggi inizio uno sciopero della fame sino a quando il Governo non avrà dato concreti segnali di presenza sul territorio di San Severo, assicurando i livelli di vivibilità che ogni cittadino italiano deve avere. Chiedo un incontro immediato per affrontare in maniera pragmatica, celere ed incisiva il fenomeno criminalità nella città di San Severo”.
    COMMENTO POPOLARE Si è mai chiesto il Presidente Miglio perché la mal avita e la delinquenza è cresciuta in provincia di Foggia ed in particolare a San Severo? Lui, in quanto Sindaco di San Severo e Presidente d ella provincia di Foggia, non ha proprio nulla da rimproverarsi? E non è forse vero che, con manifesto pubblico del 1° dicembre 2016, il Movimento Popolare P r o g e t t o M O L D A U N I A n e a v e v a g i à c h i e s t o l e d i m i s s i o n i p e r l e n e f a n d e z z e e v i g li a c c a t e operate in danno della sua collettività cittadina e provinciale ? Purtroppo chi semina vento raccoglie tempesta! Lo sciopero della fame gli servirà, semmai, per la prova costume della prossima estate…


  • cittadino di Manfredonia

    La mia domanda è:
    sta avendo il sostegno morale degli altri sindaci della capitanata?
    Come cittadino di Manfredonia sarei onorato se il nostro sindaco gli fornisse la sua solidarietà. Fatemi sapere. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi