Cultura
Sarà Walter Veltroni ad aprire la rassegna “Librinscena”, in programma dal 1 aprile al Cineporto di Foggia, curata da Michele Trecca

“Librinscena” al Cineporto di Foggia: apre Veltroni

La rassegna proseguirà, martedì 5 aprile, con lo scrittore Luca Bianchini che parlerà di “Io che amo solo te”

Di:

Foggia. Sarà Walter Veltroni ad aprire la rassegna “Librinscena”, in programma dal 1 aprile al Cineporto di Foggia, curata da Michele Trecca, responsabile della libreria Ubik di Foggia e organizzata dai Cineporti di Puglia di Apulia Film Commission. “Librinscena” nasce con l’intento di ascoltare chi il libro lo ha scritto e come ha interagito con chi quel testo lo ha fatto diventare carne e ossa. La letteratura, infatti, è una fonte inesauribile di spunti e spesso le trasposizioni cinematografiche sono in grado di esaltare caratteri e personaggi, dando forma e contorni a ciò che fino ad allora viveva solo nellʼimmaginazione del let tore. Altre volte, la fusione tra scrittura e scena non riesce, e lʼalchimia si rompe. Il primo protagonista, venerdì 1 aprile alle 20:00 al Cineporto di Foggia, di “Librinscena” è l’intellettuale italiano che più di tutti, nell’ultimo decennio, ha rappresentato la commistione tra cinema e letteratura. Politico, scrittore, saggista e regista di cinema, Walter Veltroni è, infatti, tra gli intellettuali che maggiormente si sono spesi in Italia per il rinnovamento del cinema e della letteratura ed è tra i pochissimi romanzieri a cimentarsi con la regia cinematografica. L’incontro con Veltroni, moderato da Fabio Prencipe, giornalista e Consigliere d’Amministrazione di Apulia Film Commission, verrà preceduto dalla proiezione, alle 17:30, de “I bambini sanno”, ultima produzione cinematografica dell’intellettuale romano. Dopo l’incontro, invece, alle 21:30, ci sarà la proiezione de “La scoperta dell’alba” di Susanna Nicchiarelli, ispirato proprio all’omonimo romanzo di Walter Veltroni.

La rassegna proseguirà, martedì 5 aprile, con lo scrittore Luca Bianchini che parlerà di “Io che amo solo te”, il libro da cui è tratto il film omonimo di Marco Ponti. Giovedì 7 aprile, sarà invece il turno di Diego De Silva e del romanzo “Certi bambini”, da cui è tratto l’omonimo film di Andrea e Antonio Frazzi. Il quarto titolo proposto sarà, invece, giovedì 14 aprile, “Il paese delle spose infelici” di Mario Desiati, romanzo a cui si è ispirato il lungometraggio d’esordio di Pippo Mezzapesa. L’ultimo appuntamento, previsto per venerdì 22 aprile, sarà dedicato a Giacomo Gensini e al suo “I Milionari”, da cui è tratta l’ultima fatica di Alessandro Piva. “Librinscena” è parte di un programma di iniziative finalizzate ad una diffusione capillare e non dogmatica della cultura dell’audiovisivo, sviluppate dalla Fondazione sul territorio regionale. In tal senso, l’ incontro con Veltroni è anche propedeutico rispetto ad un altro ciclo di appuntamenti, intitolato “Cinepop – Indovina chi viene a cinema”, di prossima uscita, che attraverso interviste con personalità della cultura e della società italiana cercherà di utilizzare il cinema come strumento di interpretazione della realtà. “Librinscena” è prodotto da Apulia Film Commission e finanziato da Regione Puglia e Unione Europea attraverso il Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013.

Tutti gli appuntamenti della rassegna sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

CINEPORTI di PUGLIA c/o via San Severo, km 2,00, FOGGIA.

“Librinscena” al Cineporto di Foggia: apre Veltroni ultima modifica: 2016-03-25T17:39:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi