Manfredonia
"Ieri nel mio condominio si è presentato il personale addetto alla consegna dei “Kit Differenziata”: 5 mastelli, uno per ogni tipo di rifiuto"

“Raccolta differenziata, Lettera aperta al sindaco di Manfredonia”

"Signor Sindaco, io ho fatto un conteggio molto approssimativo ma Lei, se lo vorrà, potrà rendere pubblico il costo reale di quanto io sto per scrivere"

Di:

Voglio, innanzitutto, ringraziare la Redazione di Stato Quotidiano che mi ha permesso di pubblicare questa mia lettera aperta indirizzata al Signor Sindaco di Manfredonia.

LETTERA APERTA AL SIGNOR SINDACO DI MANFREDONIA
Egregio Signor Sindaco di Manfredonia, quale Cittadino (da non confondere con l’appropriazione di tale termine da parte di una certa organizzazione politica locale e nazionale di cui non voglio fare nome) di Manfredonia, Le scrivo per esprimere tutto il mio disappunto, e non solo mio, per quanto sta avvenendo a Manfredonia circa la consegna dei “Kit Differenziata”.
Quando, alcuni mesi fa, venni a conoscenza che a Manfredonia si sarebbe fatta la raccolta differenziata porta a porta, rimasi felicemente colpito: finalmente anche la mia Città potrà essere annoverata tra quellesensibili all’ambiente, alla pulizia, al decoro e al risparmio di risorse finanziarie.

Ebbene, ieri nel mio condominio si è presentato il personale addetto alla consegna dei “Kit Differenziata”: 5 mastelli, uno per ogni tipo di rifiuto.
Poiché la propaganda di questa Pubblica Amministrazione, da Lei presieduta Signor Sindaco, parla di raccolta PORTA A PORTA, ho posto al personale addetto alla consegna le seguenti domande:
1) Domanda: come avverrà lo svuotamento dei mastelli? Risposta: quotidianamente, secondo un calendario prestabilito, l’utente dovrà esporre all’esterno della propria abitazione, in spazi pubblici accessibili, dalle ore 21.00 alle ore 4.00 del mattino successivo, i vari mastelli dedicati alla raccolta differenziata.
2) Domanda: chi è responsabile del contenuto dei mastelli? Risposta: l’utente registrato e identificato con il codice a barre installato sui mastelli, è responsabile del contenuto e, quindi, sanzionabile in caso di errato deposito dei rifiuti.
3) Domanda: chi è responsabile di eventuale furto o danneggiamento dei mastelli lasciati incustoditi durante la notte in luoghi pubblici accessibili? Risposta:l’utente potrà recarsi presso l’Ufficio Raccolta Differenziata per ritirate “forse gratuitamente” i nuovi mastelli.

Queste tre domande, Signor Sindaco, mi sono venute spontanee come spontanee sono queste osservazioni:
1) Perché l’utentedeve essere responsabile del contenuto dei rifiuti nei mastelli e del loro eventuale furto, se questi devono essere lasciati incustoditi per l’intera notte in luoghi pubblici accessibili a tutti, a vandali e incivili compresi (che a Manfredonia, purtroppo, non mancano)?
2) Perché si parla di raccolta porta a porta, quando invece trattasi solamente di raccolta differenziata con trasferimento di responsabilità (anche di atti vandalici e incivili) al singolo utente?
3) Perché non si fa davvero la raccolta porta a porta: cioè l’operatore che suona al campanello dell’utente, in determinate ore del giorno, per lo svuotamento dei mastelli? Solo così l’utente può essere responsabile dei propri rifiuti e, quindi, essere sanzionato in caso di errato deposito dei rifiuti.
4) Signor Sindaco, io ho fatto un conteggio molto approssimativo ma Lei, se lo vorrà, potrà rendere pubblico il costo reale di quanto io sto per scrivere: se ipotizziamo un costo di € 50,00 per ogni Kit e, su una popolazione di 60 mila abitanti più gli esercizi commerciali, ce ne vorranno almeno 25 mila (25000X 50,00 = € 1.250.000,00 a cui vanni aggiunti i costi per gli operatori addetti alla consegna). Chi li paga questi costi, Signor Sindaco? E’ stata fatta una regolare gara di appalto per l’acquisto dei Kit? Chi farà la raccolta differenziata? I dipendenti ASE o altri? Dove sta il risparmio per i contribuenti? O trattasi di costi aggiuntivi sulla prossima TARI?

Io, Signor Sindaco, mi sono rifiutato di accettare la consegna del “Kit Differenziata” e invito tutti i Cittadini di Manfredonia a fare lo stesso, FINO A QUANDO NON SARA’ CHIARO CHE NON SI PUO’ SEMPRE ADDEBITARE AI CITTADINI LE SCELTE SCONSIDERATE DEGLI AMMINISTRATORI PUBBLICI LOCALI. INVITO ANCHE, SE CI SONO, I CONSIGLIERI COMUNALI DI OPPOSIZIONE DI FARE CHIAREZZA SU TUTTO QUESTO.
Nell’attesa di una Sua esauriente risposta, Signor Sindaco, Le auguro una Buona Pasqua”.

(Mail e documento inviato con firma, Antonio R. – Manfredonia, 25.03.2016)

—————————————————
PRECISAZIONI
”Collegandosi a questo link (http://asemanfredonia.it/3025-2/), è possibile consultare e scaricare gratuitamente tutti i materiali d’informazione “ufficiali” del servizio di raccolta differenziata porta a porta del Comune di Manfredonia. Diffidare dalle leggende metropolitane che forniscono informazioni distorte e\o del tutto infondate. Qualora vi fossero ulteriori dubbi e\o richieste contattare direttamente i seguenti recapiti ‪”A.S.E. SpA”: 800.724590; 0884.542896; 345.6558565; www.asemanfredonia.it (mail: raccoltadifferenziata@asemanfredonia.it) ed i canali social Facebook e Twitter dell’azienda. ‪#‎differenziamoci‬ (nota stampa)”.
ASE Manfredonia: differenziata, ecco dove avere risposta alle vostre domande
Manfredonia, consegna kit differenziata: le zone interessate
Manfredonia, materiale raccolta differenziata porta a porta: zone e primo bilancio
Finanziamento Comieco

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
21

Commenti


  • tonino

    ha ragione il cittadino…raccolta differenaiata con trasferimento dei costi e delle responsabilità a carico del semplice cittadino…..ma vergognatevi. vi hanno sequestrato pure due discariche irregolari!! ma cosa pensate che potete fare quello che volete con i soldi pubblici.


  • Alfredo De Luca

    Caro concittadino alcuni dei suoi quesiti sono stati posti dalla Commissione consiliare ambiente all’ASE durante le nostre audizioni; inoltre la stessa società ha organizzato più incontri pubblici proprio per spiegare alcune dinamiche. Quindi le relaziono alcuni punti salienti partendo dall’ultimo: l’ASE ha partecipato ad un progetto e il COMIECO ha finanziato integralmente sia l’acquisto dei 20.000 mastelli, sia la squadra che sta consegnandoli (e spero spiegando le procedure per il loro corretto uso). Quindi non gravano sul bilancio del Comune. l’ASE ha dichiarato, inoltre, di non essere nella necessità di assumere alcun operatore in più rispetto alla dotazione attuale. Le previsioni sulla TARI 2017 si potranno fare solo dopo alcuni mesi di raccolta, sia perchè sulla base della percentuale di raccolta si abbatterà l’Ecotassa regionale, sia perchè si conferirà meno materiale in discarica e contemporaneamente si produrrà più materia prima. Sul primo punto si sta operando un accordo per un maggior controllo da parte della polizia municipale per evitare furbizie e atti vandalici. Le altre domande sono sue considerazioni personali che sono opinabili come anche le scelte fatte dall’ASE (ma sono quelle e con quelle oggi dobbiamo operare. Mi spiace che lei non voglia partecipare, con il senso civico che sicuramente le appartiene, a questa grande sfida per Manfredonia che ci vedrà coinvolti nelle prossime settimane. Pertanto la invito a ritirare i mastelli, a porre i suoi quesiti sul sito dell’ASE ed a partecipare alle prossime iniziative di condivisione dell’operazione, ed a farsi promotore di una corretta raccolta differenziata con chi conosce. La città ha bisogno di tutti noi per crescere. Grazie e Buona Pasqua.


  • Roba da pazzi!!

    bravo cittadino!


  • Il cittadino si tutela

    Io mi farò tutelare dal mio legale. Dovete solo avvertirmi con debito preavviso, cosi stabiliamo le precise responsabilità sia dei bidoni che del loro contenuto e altre che saranno visionate dal mio legale.


  • antonella

    Io faccio la differenziata da molto e sono d’accordo con tutte le azioni intraprese, affinché siano riciclate tutte le frazioni riutilizzabili, per rispettare il nostro ambiente e tenere pulita la città, ma questo modo di proporla è semplicemente assurdo, mi associo al signore che ha scritto il testo.


  • Segnalazione

    Redazione, la vedo prodiga a segnalare link dell’Ase. Sicuramente per senso civico. Segnali anche all’Ase che alcuni “materiali d’informazione ufficiali del servizio di raccolta differenziata porta a porta” presenti sul sito ufficiale sono illeggibili:

    http://asemanfredonia.it/wp-content/uploads/2016/03/CALENDARIO-UTENZE-DOMESTICHE.pdf


  • Giorgio

    Antonellona , cosa vuoi essere d’accordo tu (moderazione,ndr)


  • Raffaele Vairo

    Premesso che sono assolutamente favorevole alla raccolta differenziata e che ho ritirato il mio “Kit Differenziata”. devo aggiungere che sono d’accordo con il Sign. Antonio R. quando dice: “Nella vera raccolta porta a porta è l’operatore che suona al campanello dell’utente, in determinate ore del giorno, per lo svuotamento dei mastelli. Solo così l’utente può essere responsabile dei propri rifiuti e, quindi, essere sanzionato in caso di errato deposito dei rifiuti”.
    Prevedo molti problemi, anche, per la raccolta nei condomini, per la difficoltà di posizionare i mastelli incustoditi per strada. per i cani randagi e i topi che rovisteranno nei rifiuti.
    I cittadini utenti e contribuenti del servizio si domandano inoltre: la raccolta differenziata comporterà un riduzione o un aumento della Tassa rifiuti?
    Ciò premesso invito, pubblicamente il Sindaco a tener conto delle criticità evidenziate e a fare il possibile per realizzare una vera e autentica raccolta differenziata “porta a porta”.


  • Paesana

    È semplicemente da ingrati gestire una raccolta differenziata in questo modo. La consegna deve essere anonima e non con codice a barre ecc. Non devo essere posta nella condizione di dover pagare per i dispetti o con leggerezze fatti da altri al mio mantello incustodito! Inetti! !!


  • NO A PORTA PORTA

    Bravo cittadino……………..NO PORTA A PORTA

    FERMATELIIIIIII …… la differenziata la vogliamo fare no PORTA A PORTA, non è segno di inciviltà, per che in molte zone a Manfredonia la si fa benissimo già la raccolta differenziata con postazioni assistita in Parecchie zone e quelli non assistiti i cassonetti sono sempre pieni. Con buona volontà la si può migliorare con tutti quei soldi spesi….. Il grande FLOP già si e verificato in altre città della capitanata…. X che ci volete complicare la vita ad anziani condomini e convivenza chi e impossibilità logistica di spazio, orari lavoro…. La NOTTE dobbiamo preoccuparci dei mastelli cosa succederà la mattina dopo…… Non avete altro da complicarci!!!!!!!


  • deluso

    BRAVO CITTADINO!!!!!!!!!!!


  • lettore attento

    Quelli che si rifiutano di accettare il kit dei mastelli non sono altro che evasori totali che temono di essere sgamati dai controlli incrociati (l’ufficio tributi indaghi). Altro che lettera aperta al sindaco… maria chiudi la busta!!!


  • E io pago...

    dico soltanto che questo “cittadino” oltre ad essere disinformato, dovrebbe prima criticare il suo senso civico, lo dice uno che è contro questa amministrazione. Siete capaci soltanto a lamentarvi, nessuno sta dicendo che il sistema adottato dall’ASE è perfetto, ma almeno diamogli il beneficio del dubbio, facciamoli partire e vediamo. Non credo che eventuali aggiustamenti non si possano fare. Una cosa però ce la dobbiamo mettere in testa, la differenziata va fatta, non possiamo più buttare tutto in discarica o bruciare, quindi in un modo o nell’altro bisogna per prima cosa cambiare mentalità se vogliamo che i nostri figli vivano in un posto migliore.


  • deluso

    BRAVO CITTADINO!!!!!!!!


  • antonella

    Possibile che un cittadino ponga domande lecite, più che giuste sul metodo adottato per la raccolta differenziata, che non è porta a porta, al massimo: strada strada, deve essere accusato di evasione? Credo sia giusto che un cittadino partecipi alla differenziata senza che poi, venga messo in croce a causa di quanti si divertiranno a combinarne di tutti i colori pur di fregare il prossimo. È inutile venirsene con la magra consolazione dell’ intensificare dei controlli, sappiamo bene che questa è una stor…. pazzesca.


  • Samuele

    E’ tutto così assurdo! Leggere comunicati e commenti sulla raccolta differenziata.Quattro -che sfogano le loro frustrazioni sul forum. Quasi in tutta Italia oramai fanno questo tipo di raccolta. Leggere il commento di Raffaele Vairo è a dir poco esilarante. L’operatore dovrebbe secondo lui suonare il campanello, RIDICOLO, invece di scrivere vaccate si


  • Disgustato

    Che ignoranza… di dialogo dai mastelli all’ufficio tributi. ……
    mo! mo! chiudo la busta

  • Io la differenziata la faccio da sempre, ma so bene che qualsiasi soluzione che affronti il problema a valle e non a monte sia destinato a fallire. Una buona amministrazione deve anche adoperarsi perchè i cittadini capiscano che non si può continuare a farsi riempire di plastica dall’industria del cibo e non e per fare accordi con le varie categorie economiche perchè si riducano drasticamente i rifiuti. inoltre perchè ci meravigliamo se serpeggia una rivolta strisciante contro la raccolta differenziata porta a porta se non si fanno capire i vantaggi ecologici e per la nostra salute, economici e perché no far intravvedere la chiusura di quel mostro di inceneritore della Marcegaglia costruito con soldi pubblici (che il caro Vendola, incantatore di serpenti con le sue poesie sulla natura, ce ne ha propinati a dozzine sul suolo di Puglia)e che ora si scopre avvelenarci anche con rifiuti radioattivi. Quanti morti dobbiamo piangere ancora prima di adottare qualche soluzione per migliorare le condizioni di questo territorio avvelenato dai rifiuti tossico-nocivi dell’enichem che ora fuoriescono dai bidoni arrugginiti e dai quelli semplicemente tombati, come mostrano i documenti di legambiente e che Manfredonia Nuova ha prodotto e consegnato alla Commissione Parlamentare d’inchiesta.


  • Antonio

    Cara Iolanda ma quale rivolta strisciante! Per cinque o sei frustrati che scrivono non dovremmo fare la differenziata ?


  • antonella

    Iolanda non perdere tempo con Antonio, a lavare la testa a questi che credono di fare sempre bene ed essere nel giusto, anche quando fanno solo emerite ca…. scaricando responsabilità di sorta sulla povera gente, grazie alla loro incompetenza conclamata, ci rimetti tempo, acqua e sapone!


  • Giorgio

    Si Antonellona piazza d’uomo, (MODERAZIONE, GRAZIE,NDR)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This