CronacaManfredonia

Campionati nazionali tennistavolo. Piemontese: “Sport, strumento di promozione”

"Lo sport praticato, organizzato e ammirato - ha spiegato Piemontese - è un’esperienza condivisa che si lega spesso indissolubilmente ai luoghi in cui è vissuto"

Di:

Foggia. “Questa è una ulteriore occasione per la Puglia di ospitare un evento sportivo nazionale con partner importanti, come l’Aeronautica Militare e la Polizia Penitenziaria in uno scenario meraviglioso come Lucera. Una straordinaria città d’arte che si sta preparando, con il caloroso spirito dell’accoglienza che contraddistingue da sempre il nostro popolo, ad ospitare circa 1500 atleti, oltre ad un indotto straordinario, che raggiungeranno la Puglia per partecipare ai campionati nazionali di Tennistavolo”. Così l’assessore allo Sport della Regione Puglia Raffaele Piemontese partecipando questa mattina alla conferenza stampa di presentazione dei campionati italiani di Categoria, Veterani e Interforze di Tennistavolo che si svolgeranno al Palasport di Lucera dal 4 al 19 giugno. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Elio Sannicandro, presidente del Coni Puglia, Antonio Tutolo, sindaco di Lucera, e Franco Sciannimanico, presidente della Federazione Italiana Tennistavolo.

“Lo sport praticato, organizzato e ammirato – ha spiegato Piemontese – è un’esperienza condivisa che si lega spesso indissolubilmente ai luoghi in cui è vissuto. Perciò lo consideriamo uno dei turismi possibili in Puglia e per questo continueremo a sostenere l’organizzazione di grandi e piccoli eventi che portino le persone a vivere le nostre città e i nostri territori. Lo sport per noi è dunque uno strumento di promozione turistica ma anche uno strumento terapeutico e di prevenzione per il benessere e la salute dei cittadini. Lo stanziamento delle risorse e gli accordi di programma – ha concluso Piemontese – testimoniano, in pieno accordo con il Presidente Emiliano, le scelte della politica regionale”.

Per Elio Sannicandro, presidente del Coni Puglia, questo è “un nuovo grande evento sportivo per la Puglia, a cui il Coni regionale garantisce tutto il suo supporto, vista la sua portata e la forte connotazione promozionale. Con oltre 700 tesserati, 39 società, un florido panorama giovanile, un centro di alta specializzazione a Molfetta e numerosi eventi nazionali e internazionali ospitati in questi anni, la Puglia vuole consolidarsi nel panorama pongistico italiano”. “Puntiamo – ha sottolineato il sindaco della città di Lucera Antonio Tutolo – sulla storia e bellezza della nostra città, per rapire il cuore delle migliaia di persone coinvolte e interessate ai campionati e indurle a tornare presto da noi. Per due settimane – ha concluso Cutolo – sarà possibile visitare gratuitamente tutti i nostri monumenti e le nostre bellezze artistiche”.

Di un indotto di circa 15-20mila presenze totali che costituiscono “una ricchezza per il territorio” ha parlato infine il presidente della FITeT Franco Sciannimanico. (s.n.)

Questa sarà un’edizione speciale, dedicata al grande campione azzurro Roberto Giontella, unanimemente noto nell’ambiente pongistico come “Il Pupo”, scomparso prematuramente nelle scorse settimane. L’organizzazione dell’evento è della FITeT (info su www.fitet.org), con il patrocinio del Comune di Lucera, della Provincia di Foggia, della Regione Puglia, del Coni Puglia e dello Stato Maggiore della Difesa. I partner sono l’Aeronautica Militare, la Polizia Penitenziaria e l’Istituto per il Credito Sportivo e gli sponsor Pradis, Butterfly, Human Tecar, Superabile Inail, Winner Italia, Dcf Group, Sapori di Puglia e Pubblisud srl. Media partner Corriere dello Sport e Tuttosport.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Annalisa

    Il ping pong è stato citato anche dal sindaco di Manfredonia…SPORT NAZIONALE DEI GRILLINI


  • Tartagn è i venti moschettieri

    La politica e’ fatta di rimbalzi, la palla la passano sempre, nessuno maiii che si prende la responsabilita’ di cio che fa’,poi quanto si tratta di interessi tutti stanno la’ che vogliono la loro parte,senza migliorare le condizioni dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati