Manfredonia
Scavalcata Monica Cappelletti, la diciassettenne di Manfredonia occupa ora la settima piazza

Tennis, Martina Zerulo settima tra le italiane Under 18

Testo di Michelangelo Ciuffreda

Di:

Bari. L’ultima azzurra ad aggiudicarsi il trofeo Bonfiglio è stata Antonella Serra Zanetti nel 1998. Da allora nessuna giovane tennista di casa nostra ha più trionfato agli Internazionali d’Italia Juniores. La 57ª edizione di questo prestigioso “grade A” si è disputata dal 16 al 22 maggio sui campi in terra battuta del Tennis Club Milano “Alberto Bonacossa” ed è stata vinta dalla russa Olesya Pervushina, numero 14 del ranking e 5ª testa di serie del torneo, che ha sconfitto in finale 6-4/6-0 la sorprendente slovena Kaja Juvan, 69ª al mondo e nel tabellone principale solo dopo aver superato due turni di qualificazione. Il trofeo Bonfiglio, vinto in anni recenti anche da Simona Halep (2008), Sloane Stephens (2009) e Belinda Bencic (2013), è stato l’ottavo titolo junior ITF di singolare conquistato in carriera da Olesya.

La sedicenne di Chabarovsk, in coppia con la connazionale Anastasia Potapova, ha fatto suo anche il titolo di doppio, regolando 6-4/6-1 Amina Anshba/Elena Rybakina in una finale tutta russa.
Grazie agli straordinari risultati ottenuti nella settimana milanese, Olesya Pervushina è salita addirittura al 2° posto della classifica junior ITF, a soli 85 punti dalla bielorussa Vera Lapko.
Chi non ricorderà a lungo quest’ultima edizione del trofeo Bonfiglio sono le 11 ragazze del contingente italiano, tutte eliminate nei primi due turni. Martina Zerulo, entrata in tabellone grazie a una wild card, non ha avuto un sorteggio favorevole e se l’è dovuta vedere al primo turno con la quasi diciassettenne Maria Mateas, numero 34 al mondo tra le under 18. Il risultato finale della partita, 6-1/6-1 per la rumena naturalizzata statunitense, è un po’ troppo severo per la pugliese, che ha issato bandiera bianca dopo 89 minuti (un match che si risolve in 14 game solitamente dura meno di un’ora). Tanti problemi al servizio per Martina, che ha subìto 5 break in 7 turni di battuta e ha terminato l’incontro con appena il 48% di prime in campo e una percentuale di punti vinti sulla prima pari al 33%.

Nel torneo di doppio la tennista tesserata per l’Angiulli Bari in coppia con la lodigiana Maria Vittoria Viviani ha superato al primo turno la marocchina Diae El Jardi e la burundese Sada Nahimana per 6-4/7-6(5). Al secondo turno, però, Martina e Maria Vittoria si sono dovute arrendere 6-1/6-2 alle russe Amina Anshba/Elena Rybakina, poi finaliste della competizione. Nella classifica junior ITF pubblicata lunedì Martina Zerulo guadagna 22 posizioni salendo dal 277° al 255° posto. Scavalcata Monica Cappelletti, la diciassettenne di Manfredonia occupa ora la settima piazza tra le italiane, alle spalle della senese Lisa Piccinetti.

Ranking junior ITF delle tenniste italiane aggiornato al 23 maggio 2016 (il numero tra parentesi indica la posizione occupata nella classifica mondiale): 1) Tatiana Pieri (38ª), 2) Ludmilla Samsonova (76ª), 3) Lucrezia Stefanini (77ª), 4) Federica Bilardo (85ª), 5) Maria Vittoria Viviani (111ª), 6) Lisa Piccinetti (138ª), 7) Martina Zerulo (255ª), 8) Monica Cappelletti (276ª), 9) Giulia La Rocca (370ª), 10) Enola Chiesa (394ª).

A cura di Michelangelo Ciuffreda



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi