Foggia
Il presidente ha ricordato gli interventi della Regione e del Consiglio regionale

Introna: preoccupano i dati sull’incremento degli sfratti

“Sono più che certo – dichiara Introna – che il neo presidente Michele Emiliano inserirà nella sua agenda una riflessione su questa preoccupante situazione"

Di:

Foggia – “I dati sull’incremento record degli sfratti in Puglia devono spingere a mettere mano ad interventi di edilizia residenziale e popolare, per rispondere alla fame di case”. Il presidente del Consiglio regionale pugliese Onofrio Introna commenta i dati sull’emergenza abitativa, che definisce “terrificanti”.

Nel 2014 le province pugliesi hanno fatto segnare un’impennata allarmante di sfratti. La percentuale pugliese si attesta al +57,93%, con punte del +162% nella Bat e del +128 a Brindisi. Solo nel leccese si segnala una diminuzione del 17,54%, ma restano pesanti i numeri in provincia di Foggia (+68%), di Bari (+ 63%) e in misura minore di Taranto (+27,86%).

Altro elemento da considerare, per Introna, “è che in gran parte gli sfratti sono stati dichiarati per morosità, più che per fine locazione o esigenze del locatario, segno della difficoltà delle famiglie, provate dalla lunga crisi economica e dalla conseguente disoccupazione”.

Le pubbliche amministrazioni devono assumere ogni iniziativa utile, “perché tutti i provvedimenti che incidono sul patrimonio residenziale si traducono in una boccata d’ossigeno tanto per le famiglie senza casa che per l’intero settore dell’edilizia. Ogni risorsa spesa moltiplica i suoi effetti nelle ricadute effettive sui pugliesi e sull’industria del mattone”.

Il presidente ha ricordato gli interventi della Regione e del Consiglio regionale. Nella legislatura appena terminata, sono stati estesi i termini per migliorare il patrimonio edilizio e sono state approvate all’unanimità la legge d’attuazione del piano casa e quella sull’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Misure che cercano tra l’altro di venire incontro a situazioni familiari e personali di serio disagio sociale dei cittadini con i redditi più bassi. “Sono più che certo – dichiara Introna – che il neo presidente Michele Emiliano inserirà nella sua agenda una riflessione su questa preoccupante situazione, tra le priorità del primissimo periodo, per adottare provvedimenti che rafforzino quanto i governi regionali di centrosinistra hanno già avviato negli ultimi dieci anni”.

Introna: preoccupano i dati sull’incremento degli sfratti ultima modifica: 2015-06-25T13:05:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • VERGOGNA

    Questa ” persona per bene” prende quasi 10.000 euro di vitalizio e 415.000 euro di buona uscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi