Foggia
Grazie all’accordo stipulato tra l’Ufficio Esecuzione penale esterna del Tribunale di Foggia e l’Amministrazione comunale

Foggia, partiti i lavori di pubblica utilità

Il sindaco Franco Landella: «Con questo progetto intendiamo recuperare e valorizzare numerose zone della città »

Di:

Foggia. Sono partiti questa mattina, e dureranno fino alla fine del mese di settembre, alcuni lavori di pubblica utilità su beni pubblici, realizzati da un cittadino che ha riportato una condanna di alcuni mesi. Ha preso così il via l’accordo stipulato tra l’Ufficio Esecuzione penale esterna del Tribunale di Foggia e l’Amministrazione comunale. Nello specifico, a partire da oggi, si sta procedendo alla ridipintura dei giardini di piazza Malvadi, le cui strutture sono state imbrattate diverso tempo fa, da parte di chi intende commutare la pena riportata in lavori di pubblica utilità. «Ringrazio il Tribunale di Foggia e il Segretario Generale del Comune di Foggia, Maurizio Guadagno, per aver stipulato questo accordo che consentirà il recupero di alcune strutture vandalizzate – ha spiegato il sindaco di Foggia, Franco Landella, che questa mattina si è recato in piazza Malvadi –. Il recupero di alcuni luoghi di incontro e socializzazione consentirà ai cittadini foggiani di riappropriarsi di tutti quegli spazi che fino ad oggi sono stati inutilizzabili. Questa Amministrazione intende tutelare e valorizzare tutte le aree verdi, i parchi ed i giardini lasciati all’incuria ed alla mercé dei vandali per troppo tempo. Sono sicuro – ha concluso il primo cittadino del capoluogo dauno – che con questo progetto riusciremo a recuperare e a far tornare all’antico splendore numerose zone della città, oltre a prevedere un reinserimento sociale per coloro che hanno commesso degli errori».

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati