FoggiaManfredonia
Dal 25 giugno eventi e iniziative per tutta la Puglia verso la parata finale del 2 luglio a Taranto

Puglia Pride 2016 – Due Mari di Diritti

Di:

Foggia. Un filo arcobaleno unisce la Puglia dal 25 giugno al 2 luglio: torna il Puglia Pride, manifestazione che giunge al suo terzo anno di attività e che toccherà le principali città pugliesi per concludersi sabato 2 luglio con la parata finale tra le vie di Taranto. Mai come quest’anno il corteo sarà un modo per rivendicare tutti quei diritti che sono alla base di una piena realizzazione di ogni essere umano: il diritto al lavoro, alla salute, all’autodeterminazione, alla libertà, all’amore. Ecco perché alle istanze che accompagnano il Puglia Pride, legate alla non discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere, si uniscono le richieste al mondo del lavoro affinché vengano applicati gli strumenti legislativi adeguati per una vita dignitosa. Perché vogliamo costruire una cultura e una società che accolga e permetta a tutte le persone di realizzarsi. Non un mare di diritti ma, appunto, di due mari di diritti

La Pride Week si apre sabato 25 giugno a Vieste (Foggia) con il Vieste Rainbow, (alle 21 all’Anfiteatro Adriatico) prima edizione di una manifestazione che vedrà la presenza di ospiti da tutta Italia, per parlare di lotta all’omotrasfobia, agli stereotipi e pregiudizi su orientamento sessuale e identità di genere, omogenitorialità e Pride. Si scende poi a Brindisi, martedì 28 Giugno alle 20, dove i locali del Cocktail Bar Sette ospiteranno la proiezione di Terra Arcobaleno: la Puglia fa coming del regista Roberto Moretto, racconto del Puglia Pride 2015, insieme ad estemporanee d’arte ed un aperitivo musicale. Sarà poi Barletta a prendere il testimone mercoledì 29 giugno alle 18, per un corteo per le vie della città contro l’omotransfobia e il femminicidio, che si concluderà con l’illuminazione del Castello della città con i colori della bandiera arcobaleno. Giovedì 30 giugno è la volta di Bari con la manifestazione #PrideWeekBari, che trasformerà la rotonda del lungomare cittadino in un susseguirsi di iniziative rainbow fra spettacoli teatrali, dibattiti e musica. Venerdì 1° luglio La Casaccia di Torre dell’Orso (Lecce) ospiterà il Rainbow Party: Pride Edition, una festa che racconterà la storia del Pride da Stonewall fino ad oggi, sullo sfondo del dj set di Ennio Ciotta. Sabato 2 luglio si chiude la Pride Week a Taranto, con la parata finale che partirà, alle 16.30, dal Parco Archeologico delle Mura Greche e, dopo aver sfilato per le vie della città, giungerà alla Rotonda.

L’evento è patrocinato dalla Regione Puglia, Comune di Taranto e Comune di Bari (in aggiornamento la lista di tutti i Comuni che aderiscono all’iniziativa), ed è organizzato dal Coordinamento Puglia Pride, comporto dalle seguenti associazioni: Arcigay Bari ‘L’arcobaleno del Levante’, Arcigay BAT ‘Le mine vaganti’, Arcigay Foggia ‘Le Bigotte’, Arcigay Taranto ‘Hermes Academy’, Arcilesbica Mediterranea, Famiglie Arcobaleno Puglia, Kè Bari, LeA – Liberamenente e Apertamente, N.U.D.I., T-Genus, 28 Giugno Taranto.

Gli hashtag ufficiali della manifestazione sono: #DueMariDiDiritti #PugliaPride #TarantoPride



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati