Manfredonia
"I rischi che comporterebbe il megaimpianto sono numerosi ed evidenti agli occhi di tutti i cittadini"

Manfredonia, “oggi e domani raccolta firme no deposito gpl energas”

"A tal proposito il Coordinamento Cittadino evidenzia che la situazione economica ed occupazionale del Comune di Manfredonia e della Provincia di Foggia è una delle più tragiche"


Di:

Manfredonia – ”Oggi, sabato 25 e domani, domenica 26 luglio, in piazza del popolo e nei pressi della villa comunale di Manfredonia, il Coordinamento Cittadino raccoglierà le firme dei cittadini per manifestare l’assoluta contrarietà della cittadinanza di Manfredonia alla realizzazione dello scellerato progetto del megadeposito costiero da 60 milioni di litri di GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) avanzato dalla società napoletana Energas/Q8.

I rischi che comporterebbe il megaimpianto sono numerosi ed evidenti agli occhi di tutti i cittadini. Uno dei più pericolosi è quello connesso ad una nefasta esplosione derivante da eventi sismici che, purtroppo, la nostra terra conosce essendo zona ad alto rischio sismico. Oltre ai diversi pericoli relativi ad eventi non prevedibili, ma purtroppo probabili, c’è la volontà chiara di rifiutare fermamente ogni iniziativa di tipo industriale ed economico che non sia in linea con le autentiche vocazioni del nostro territorio e della nostra economia, da sempre rappresentata (tranne che per le due nefaste e mortifere esperienze del petrolchimico Enichem e delle diverse aziende industriali del fallimentare Contratto d’area, quasi tutte chiuse) dall’agricoltura, dalla pesca, dall’artigianato e dal turismo.

Alla luce degli evidenti e gravi rischi anche connessi sia al deposito in sé che alla continua ed ingente movimentazione di gas GPL che potrebbe esserci (nel caso lo scellerato progetto venisse approvato) sia sulle strade della Provincia che sulle ferrovie, nonché dei rischi connessi alla presenza del gasdotto di 10 Km che attraverserà il Golfo, con la movimentazione via mare ad opera di navi gasiere da 25.000 tonnellate che attraccheranno al porto industriale, il Coordinamento Cittadino si oppone con ogni mezzo, democratico e nonviolento, alla realizzazione di questo impianto. A tal proposito il Coordinamento Cittadino evidenzia che la situazione economica ed occupazionale del Comune di Manfredonia e della Provincia di Foggia è una delle più tragiche; in relazione al Contratto d’area (d’aria) ad oggi ci sono soltanto 700 occupati a fronte di decine di migliaia di inoccupati e disoccupati residenti nel Comune. E’ evidente che la tipologia di sviluppo economico fino ad ora incentivata e sostenuta dallo Stato italiano e dalle Amministrazioni locali succedutesi nei decenni ha prodotto stagnazione economica e degrado ambientale e morale.

E’ necessario ritornare con urgenza alle vocazioni territoriali economiche e culturali rappresentate dalle attività produttive connesse con i settori naturalmente strategici del nostro Comune e della nostra Provincia, quali la pesca, l’agricoltura, l’artigianato ed il turismo. E’ fuori ogni ragionevole pianificazione seria, logica e naturale, prevedere l’insediamento di un megadeposito da 60 milioni di litri di GPL, che non apporterà nessun beneficio ed è contrario a tutte gli scenari di sviluppo sostenibile, ecocompatibile ed in armonia con le autentiche vocazioni culturali e territoriali.

Il Coordinamento Cittadino evidenzia con forza anche che l’Energas/Q8 ha intenzione di installare il megadeposito di Gas di Petrolio Liquefatto da 60 milioni di litri, in una Zona Protetta dall’Unione Europea di tipo Speciale in relazione alle sue peculiarità paesaggistiche e floro-faunistiche e che nelle immediate vicinanze c’è l’Oasi del Lago Salso che rappresenta una delle ultime e rare zone umide d’Europa, sito interessato dal passaggio stagionale di rarissime specie di uccelli, tra cui anatre in via di estinzione, cicogne africane ed fenicotteri rosa.

Per queste ragioni si invita quindi ogni singolo cittadino ed ogni associazione od organizzazione ad aderire al Coordinamento Cittadino, partecipando democraticamente ed attivamentea questa ed altre iniziative e manifestando la propria adesione scrivendo all’indirizzo email coordinamento.tutela.sviluppo@gmail.com o contattandoci presso la pagina Facebook “No Energas/Q8 – Coordinamento Cittadino Manfredonia”.

(comunicato stampa – Coordinamento Cittadino, 25 luglio 2015)

Manfredonia, “oggi e domani raccolta firme no deposito gpl energas” ultima modifica: 2015-07-25T14:37:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Manfrenergas

    Forza manfredoniani destilmoci dal torpore e dalle false parole dei grandi ingannatori locali! Documenti personali al seguito e a firmare contro una grandissima porcata che si tenta di ordire contro di noi e i nostri figli!


  • quiquoqua

    Abboccate tutti all’amo…vi lasciano fare solo x farvi sfogare, solo x poter dire “abbiamo fatto di tutto”. Ma alla fine l’impianto energas se è a norma si farà. Si del Ministero, SI del VIA e SI della Regione Puglia….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This