Cronaca

Foggia, ‘Ti aiuto a recuperare i 3000 euro rubati dalla badante’. Poi tenta estorsione su 72enne


Di:

Arrestato un albanese per estorsione

Arrestato un albanese per estorsione a Orta Nova (ansa)

Foggia – SI era finto di aiutare un signore del foggiano, signore vittima in precedenza di una sottrazione di danaro. Sottrazione di denaro avvenuta da parte della ex badante della stessa vittima. Ma alla fine, l’uomo arrestato ieri da personale della Squadra Mobile di Foggia, il 32enne albanese Gjuzi Ardian, si è rivelato anch’egli intenzionato a sottrarre soldi ad un anziano signore residente nel capoluogo dauno.

L’accusa per il 32enne albanese citato (residente ad Orta Nova) è quella di estorsione continuata ed aggravata ai danni di un anziano signore del 1938, cardiopativo.

TUTTO parte quando la badante albanese sottrae all’anziano signore del 1938, durante la sua permanenza in casa dello stesso, una somma pari a 3000 euro. Dopo poco tempo si fa vivo nella casa del signore anziano il 32enne arrestato stamane dalla Mobile, spacciandosi come Armando, e dicendo all’anziano foggiano di “essere pronto ad aiutarlo” per ritrovare la somma e dunque per rintracciare la badante albanese.

MA solo pochi giorni e Gjuzi Ardian ‘Armando’ comincia ad effettuare numerose chiamate telefoniche nell’abitazione dell’anziano signore, chiedendo ulteriori somme (si presume 150 euro) per aiutare lo stesso vecchietto foggiano nel recupero del denaro sottrattogli dalla badante albanese (complice naturalmente dello stesso ‘Armando’).

DUNQUE la trappola: il signore denuncia il fatto alla Questura di Foggia. Nell’appuntamento prefissato per la consegna dei soldi, il 32enne albanese viene quindi sorpreso dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Foggia, che hanno posto sotto fermo di polizia giudiziaria l’uomo per ‘estorsione aggravata e continuata’.


Redazione Stato, GdF, riproduzione riservata

Foggia, ‘Ti aiuto a recuperare i 3000 euro rubati dalla badante’. Poi tenta estorsione su 72enne ultima modifica: 2010-08-25T10:20:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi