Manfredonia

Manfredonia, incidente su statale 89: si costituisce operaio Fiat 42enne


Di:

Strada statale 89 Manfredonia-Foggia, si costituisce operaio 42enne di Foggia (archivio)

Manfredonia – AVREBBE tentato di girare verso il distributore Esso, sito al Km.172+700 sulla statale 89 Foggia-Manfredonia, per fare rifornimento all’auto. Ma il tentativo dell’uomo, postosi al centro della mezzeria lungo la statale, avrebbe disorientato il conducente della Lancia Y (che procedeva da Manfredonia verso Foggia), il quale, per evitare l’impatto con il mezzo, avrebbe invaso la corsia opposta scontrandosi frontalmente con una Renault Megane.

SAREBBE questa la dinamica – accertata dagli organi inquirenti: agenti del commissariato di P.S. di Manfredonia, agenti della Polstrada sottosezione di Vieste – causa dell’incidente avvenuto ieri mattina verso le ore 7 e 30 a Manfredonia, all’altezza come detto del distributore Esso, ex Monteshell; incidente che ha provocato il decesso di un bambino di 2 anni, P.D.M., classse 2008.


Il veicolo di proprietà del 42enne foggiano, F.M., operaio Fiat di Foggia,è stato posto sotto sequestro dagli organi inquirenti. Probabile un’accusa, per l’operaio autore della manovra che avrebbe provocato il sinistro mortale, di omicidio colposo in concorso, nonchè di omissione di soccorso. L’uomo si è presentato spontaneamente stamane, 25 agosto, negli uffici del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Manfredonia.

L’INCIDENTE – Un bimbo morto, un altro ferito, assieme a tre adulti: questo il bilancio, si ricorda, dell’incidente avvenuto ieri, martedì 24 agosto, alle porte di Manfredonia, con impatto avvenuto verso le ore 7 e 30 al km 172+700, all’altezza del distributore di carburante ex Monteshell, attualmente Esso. Sin dall’inizio si era ipotizzato che nel sinistro fossero stati coinvolti almeno 3 veicoli: una Renault Megan Scenic (proveniente da Manfredonia e diretta verso Foggia), una Lancia Y (proveniente da Foggia e diretta verso Manfredonia), scontratesi all’altezza del distributore, dopo che il tentativo del conducente della Lancia Y di evitare l’auto postasi al centro della mezzeria per svoltare verso il distributore di carburante.

UN DECESSO, TRE I FERITI – Nell’urto violento ha perso la vita un bambino di 2 anni, P.D.M., classe 2008, con gli altri componenti della famiglia, il fratellino di 6 mesi, il papà e la mamma quasi trentenni, tutti originari di Bari, rimasti feriti. Un automobilista di passaggio avrebbe provveduto a portare in ospedale l’altro bambino rimasto ferito nell’incidente (il fratellino del piccolo deceduto), dopo aver dato l’allarme.

In base alla ricostruzione degli agenti intervenuti, agenti del Commissariato di Manfredonia, agenti della Sottosezione di Vieste (ai quali sono affidati i rilievi per la ricostruzione della dinamica), una squadra dei Vigili del Fuoco di Foggia-distaccamento di Manfredonia, dopo l’urto, il piccolo rimasto ferito sarebbe sbalzato fuori dall’auto andando a finire nell’erba.

A soccorrere il bambino ferito sarebbe stato un automobilista di passaggio, che avrebbe osservato la Lancia Y andare più volte in testa coda, fino a schiantarsi contro il guardrail. Una volta osservato il piccolo muovere ancora gli arti inferiori e superiori, e dopo aver avvertito i soccorritori, l’uomo avrebbe poi caricato il corpo del bambino sull’auto, accompagnandolo al pronto soccorso dell’ospedale San Camillo de Lellis di Manfredonia. Pronto soccorso dove, poco dopo, sarebbe arrivata (per l’obitorio) anche la salma del fratellino. Il fratello del bimbo deceduto, di soli 6-7 mesi, sarebbe ricoverato in gravi condizioni, nel reparto di pediatria dell’ospedale San Camillo di Manfredonia.

COME IN PASSATO, NUOVO INCIDENTE NEI PRESSI DEL DISTRIBUTORE POSTO LUNGO LA STATALE – Dunque, come successo in passato, quando sullo stesso tratto stradale si erano verificati altri incidenti con le stesse modalità del sinistro mortale avvenuto il 24 agosto, un nuovo tragico incidente si è sviluppato dinnanzi al distributore posto sulla statale 89, al Km 172+700. Si ricorda che l’impianto di distribuzione carburanti dell’area è disposto da anni di un servizio di telecamere, servizio di telecamere utile per gli accertamenti.

I SOCCORSO AL BIMBO FERITO – Dopo aver accompagnato il bambino sopravvissuto in ospedale, l’automobilista che avrebbe prestato soccorso al piccolo rimasto ferito, sarebbe tornato sul luogo dell’incidente per fornire la propria testimonianza. I due bambini viaggiavano sui seggioloni. Uno sul sedile posteriore, vale a dire il bimbo di 2 anni deceduto, l’altro (quello rimasto ferito, di pochi mesi) su quello anteriore.

In seguito sono partite le indagini degli organi inquirenti, agenti della Polstrada sottosezione di Vieste, agenti della Polstrada di Foggia, impegnati nella raccolta delle testimonianze dei feriti (a bordo delle due auto) e di quanti avevano assistito al tragico sinistro mortale avvenuto stamane sulla strada statale 89 Foggia-Manfredonia.

Redazione Stato, GdF, riproduzione riservata

Manfredonia, incidente su statale 89: si costituisce operaio Fiat 42enne ultima modifica: 2010-08-25T15:43:39+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi