Politica
"Un medico avrebbe espresso considerazioni inopportune e disdicevoli nei confronti di una paziente che era stata aggredita dal marito"

Pronto Soccorso Fazzi.Negro:se accaduto vero, saremo durissimi

“Attendiamo anche noi i risultati di tale indagine dopo di che, se quanto denunciato dovesse trovare conferma, vigileremo affinché i responsabili siano sanzionati a garanzia della vittima"

Di:

Lecce – “Se i fatti denunciati dalla presidente del centro antiviolenza “Renata Fonte”, Maria Luisa Toto, dovessero trovare conferma sarebbero di una gravità inaudita e come assessorato ci muoveremo immediatamente affinché siano applicate le dovute sanzioni disciplinari nei confronti dei responsabili”. È quanto afferma l’assessore regionale al Welfare e Pari Opportunità Salvatore Negro a proposito della denuncia della presidente del centro antiviolenza Renata Fonte riguardo i fatti avvenuti nel Pronto Soccorso dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce, dove un medico avrebbe espresso considerazioni inopportune e disdicevoli nei confronti di una paziente che era stata aggredita dal marito. “Abbiamo appreso con soddisfazione che il direttore generale dell’Asl Giovanni Gorgoni si è mosso immediatamente per chiedere una relazione dettagliata sull’accaduto”, sottolinea l’assessore Negro. “Attendiamo anche noi i risultati di tale indagine dopo di che, se quanto denunciato dovesse trovare conferma, vigileremo affinché i responsabili siano sanzionati a garanzia della vittima e di tutti i pazienti che quotidianamente si rivolgono al pronto soccorso del nosocomio salentino”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi