FoggiaSpettacoli
“Non soli, ma ben accompagnati” mette in campo due artisti di comprovati valore ed esperienza

Le Otto stagioni – Vivaldi e Piazzolla a confronto

Chiude con un originale concerto-spettacolo “Non soli, ma ben accompagnati”

Di:

Foggia. Chiude con un innovativo ed originalissimo concerto-spettacolo la rassegna domenicale “Non soli, ma ben accompagnati”, che ha registrato ad ogni evento il tutto esaurito.
Seguitissima e apprezzatissima dal pubblico di Capitanata, la rassegna rientra nel cartellone di Foggia Estate 2016 e rappresenta un fiore all’occhiello della programmazione estiva dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia.

L’ultimo spettacolo, Le Otto Stagioni – Vivaldi e Piazzolla a confronto, propone l’ascolto delle Quattro Stagioni di Vivaldi, capolavoro del barocco italiano, abbinato all’omonima opera di Piazzolla, diversa per stile e forma, ma con medesimo organico e stessa ispirazione. In entrambi i lavori la figura centrale è quella del solista al quale sono richiesti grande virtuosismo tecnico e ferrata capacità interpretativa, vista la complessità e la notorietà dei componimenti.

Per questo “Non soli, ma ben accompagnati” mette in campo due artisti di comprovati valore ed esperienza: ad interpretare le stagioni vivaldiane sarà il violinista Dino De Palma, noto artista foggiano, per quelle dell’argentino Piazzolla il violinista Antonio Pellegrino, strumentista romano, prima parte dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. I due prestigiosi solisti saranno accompagnati dall’Orchestra del Festival d’arte Apuliae diretta da Gianna Fratta.

A rendere originale e unico il concerto è la commistione tra musica e altre forme d’arte, unite a innovative performance dal vivo: durante le stagioni di Vivaldi la musica convivrà con la fotografia, mediante la contestuale proiezione di fotografie d’autore della Puglia nelle quattro stagioni; l’esecuzione delle stagioni di Piazzolla sarà invece abbinata alle performance di Massimo Ottoni, primo sand-artist in Italia e artista poliedrico. Sabbia, carta velina, tempera faranno da sfondo ai ritmi struggenti e alla passione argentina della musica di Astor. Soddisfazione per la programmazione artistica e per la risposta del pubblico manifesta l’assessore Anna Paola Giuliani, che ha fortemente voluto una rassegna che accompagnasse l’estate di chi resta in città e che fosse aperta a tutti gratuitamente.

Appuntamento da non perdere, dunque, quello di domenica 28 agosto al Chiostro di Santa Chiara di Foggia, alle ore 21.00 con ingresso libero.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati