Manfredonia
From facebook

Passeggiata sul porto di Manfredonia….

Di:

Manfredonia. Passeggiata sul porto di Manfredonia…. (Fabio, Manfredonia 24.08.2016)

FOTO FROM FACEBOOK

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Antonello Scarlatella

    Inaccettabile c e davvero da vergognarsi.
    Io non capisco perché non iniziano a prendere seri provvedimenti.


  • .michele

    Noi siamo ciò che vediamo…..


  • Zuzzurellone Sipontino

    Ed il mare porterà nuovi frutti all’uomo, come il sonno porta i sogni ( Cristoforo Colombo ). Per la scellerataggine umana, anche incubi………..


  • antonella

    E’ un vero dolore vedere quanta incuria e menefreghismo c’e’ da parte del popolo, le attivita umane stanno ammazzando la terra, anche Papa Francesco, nel suo Laudato SII, ha affermato che la terra va salvaguardata, curata e custodita perche’ e’ un bene prezioso, non riesco davvero a credere che si possa essere cosi cattivi e incurandi, mangeremo tutto cio’che buttiamo, ma perche’lo si capisce?


  • Antonino

    Purtroppo dobbiamo ammetterlo che determinate categorie di concittadini Manfredoniani continuano ad essere ottusi e dementi nei loro atteggiamenti, e non penso che ci possa essere un cambiamento.


  • Pasquino

    Bellissime foto. Sculture degne del miglior Picasso. Grande attrattiva per i turisti (ma dove stanno?) Elogio al popolo manfredoniano per il grande senso dell’arte.Fino a quando non ci saranno controlli a tappeto del territorio questo è il biglietto da visita di Manfredonia.E’ scusate se e’ poco.


  • poli

    E l’ASE a Vieste pulisce anche le calette, con tanto di motoscafo….
    Sotto questo aspetto c’è tanto lavoro da poter far svolgere alle persone inoccupate…. è il caso di dire “Il lavoro c’è, sono i posti di lavoro che mancano e/o non si vogliono creare”…..


  • poli

    Che dire anche degli arbusti che crescono sotto i cordoli dei marciapiedi, gli stessi crescendo diveltono i cordoli e si aggiunge, a questo punto, anche il danno.
    Vedere per credere in particolare nelle periferie…. anche questa potrebbe essere una occasione di lavoro, se non compete all’ASE a chi compete ?
    Presumo di no atteso che l’erbaccia cresce sempre di più ed è fonte di raccolta di cartacce che vi stazionano alla base fino a quando non arriva una ruffilata di vento che spazza via le carte ma l’arbusto sta sempre lì…… come l’ASE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati