ManfredoniaMonte S. Angelo
"Verrà effettuato di volta in volta un controllo delle spese di bilancio"

Monte, Consiglio approva linee programmatiche. Ferosi “No all’ASE”

Per Ferosi "se l'amministrazione andrà verso l'ASE di Manfredonia sarà un errore"


Di:

Monte Sant’Angelo. NEL corso della seduta del 25 luglio 2017, il Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo – con 11 voti favorevoli e 5 astenuti (Mazzamurro, Ciuffreda, Lombardi, Rinaldi, Ferosi) – ha approvato le linee programmatiche di mandato amministrativo.

Dagli atti “Il sindaco si è riportato a quanto stabilito nelle linee programmatiche del mandato amministrativo. Fa presente che relativamente alle indennità il 10% delle stesse sarà devoluto alla comunità monastica di Pulsano. Sarà costituito un ufficio progetti e l’iniziativa verrà effettuata tramite l’art. 110 del testo unico degli enti locali. Verrà effettuato di volta in volta un controllo delle spese di bilancio. L’assistente sociale verrà nominata tramite l’istituto del comando e la stessa verrà messa a disposizione della comunità”.

“Tra le iniziative facenti parte delle linee programmatiche: la cooperativa di comunità, gli incentivi fiscali per apertura di attività commerciali nel centro storico, istruzione borse di studio per sviluppare idee a livello di crescita, sviluppo dell’artigianato locale, l’Unesco associato con il Parco nazionale del Gargano (non da ultimo le faggete sono diventate patrimonio dell’umanità) ospitalità diffusa nel centro storico, la formazione degli operatori commerciali con corsi di formazione in lingua straniera, reti siti Unesco, elettrificazione di zone rurali non ancora ancora servite di detto servizio, acquedotto rurale, partecipazione prossimo bando ciclovie”.

“Si pensa di staccare uno dei depuratori dell’area industriale per far scaricare le abitazioni della zona di Macchia”

Inoltre “Macchia è una zona che vive difficoltà dal punto di vista delle condizioni di fogna e acqua ed allora si pensa di staccare uno dei depuratori dell’area industriale per far scaricare le abitazioni della zona di Macchia. Insieme con l’Enel si vorrebbe effettuare un discorso relativo al fotovoltaico all’interno dell’area industriale. Maggior sinergia con il consorzio ASI incoronata e la nostra area industriale. Migliorare il servizio delle biblioteche; valorizzazione del museo Tancredi, costituzione della scuola di musica, viabilità in centro con l’istallazione di telecamere, allestimento RSA, allestimento postazione del 118 medicalizzata e riscaldamento per il palazzetto dello sport”.

Nel corso della seduta, il consigliere Ciuffreda Michele per l’ambulanza medicalizzata ha fatto presente che “il proprio gruppo si associa a quanto detto dal Sindaco; c’è la disponibilità a portare avanti detta questione per trovare in tempi relativamente stretti una soluzione. Chiede se ci sono delle priorità rispetto ad altre, in particolare fa presente che dare priorità a degli eventi che siano in grado di avere un ritorno più immediato è cosa importante; fa quindi l’esempio della cronoscalata che è un evento in grado, per la tipologia e l’importanza dello stesso, di sviluppare maggiormente il turismo nella zona.”

Il consigliere Mazzamurro Luigi ha affermato “dopo aver ascoltato quanto relazionato dal Sindaco, che si sarebbe aspettato un maggiore coinvolgimento da parte dell’amministrazione della cittadinanza. Per quanto riguarda la questione dell’assistente sociale non crede che Monte Sant’Angelo abbia bisogno di un assistente sociale a tempo parziale o comandata o in distacco ma per il Comune di Monte Sant’Angelo occorre un assistente sociale a tempo pieno. Si chiede perché dal proprio programma sia stata presa una sola idea. Al posto del Sindaco afferma il consigliere Mazzamurro che avrebbe studiato a fondo quanto proposto in campagna elettorale dagli altri candidati. Fa una proposta in particolare per ciò che riguarda un percorso turistico da realizzarsi per turisti disabili. Aggiunge che la questione del 118 è da legare all’ospedale di comunità”.

Il consigliere Michele Ferosi ha dichiarato che “ovviamente non tutto sarà realizzabile per tanti motivi. Invita l’amministrazione a lavorare. Fa presente che avendo lui fatto parte della giunta di Iasio nello stesso periodo vennero deliberate 50 delibere rispetto all’attuale amministrazione che ha provveduto a deliberare soltanto 11 deliberazioni”.

“Se l’amministrazione andrà verso l’ASE sarà un errore”

Per Ferosi “se l’amministrazione andrà verso l’ASE sarà un errore ed invita a stare attenti! Invita l’amministrazione a trovare soluzioni alternative, prendere le passività del Comune di Manfredonia non sarebbe una buona cosa. La città aspetta risposte”.

Per il consigliere Giuseppe Totaro “Le linee programmatiche sono atto importantissimo per un’amministrazione che si insedia. l’argomento del 118 medicalizzato è stato sempre proposto ma mai completamente risolto. Fa presente che il 118 medicalizzato non può essere istituito perché verrebbe meno il punto di primo intervento. afferma che è necessario rivolgersi al presidente della regione Puglia ed istituire il 118 medicalizzato per fare una deroga, in caso ciò non dovesse avvenire invita a fare le barricate. il consigliere Totaro sfida chiunque ad amministrare senza soldi, fa presente che è stato trovato un disastro dal punto di vista finanziario, si fanno salti mortali e pertanto è sempre più difficile amministrare; chiede alle minoranze di collaborare al fine di risolvere quelli che sono i diversi problemi del Comune di Monte Sant’Angelo. il Comune di Monte Sant’Angelo necessità di risollevarsi dopo il danno di immagine. si dichiara disponibile a modificare tante cose pur di migliorare le stesse; relativamente alla quantità delle deliberazioni prodotte tra le due giunte afferma che non vanno fatti detti paragoni perché va vista la qualità degli atti e non la sola quantità!”.

Il Sindaco sull’assistente sociale “fa presente che c’è un’unità lavorativa ancora in servizio che non può essere ad oggi sostituita; il 6 novembre dovrebbe rientrare in servizio. Lo scioglimento del Comune di Monte Sant’ Angelo si è verificato per la commistione tra gestione e politica; afferma che sta cercando di ricostituire i rapporti del Comune di Monte Sant’Angelo con le diverse istituzioni e ciò lo avrebbe fatto qualunque altro candidato fosse stato eletto. Occorre ripartire da ciò che gli altri hanno fatto di buono; partire di là per programmare il futuro in modo propositivo”.

ALLEGATI
linee-programmatiche-delibera-14

dlc_Delibera_23-08-2017_16-13-29

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Monte, Consiglio approva linee programmatiche. Ferosi “No all’ASE” ultima modifica: 2017-08-25T17:25:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Duosiciliano Patriottico

    Bravissimo! Scelta saggia quella di evitare l’ASE!

  • Piccole discussioni di basso livello e le solite bugie per mascherare le proprie incapacità a fare le cose.


  • Lucia

    Perché a Monte ce’ l’opposizione? mi fanno ridere Città nuova e tutti gli altri come Ferosi che fanno solo opposizione di facciata. Ma fatemi il piacere!!!!!!! Vi siete omologati alla maggioranza del sindaco concorsista di Mattinata. Vergognatevi, non vi voterò più! Sappiatelo!

  • Quel Totaro non ha ancora capito perché il comune è stato sciolto. Non per la commistione fra politica e amministrazione, ma perché la politica era condizionata dalla criminalità organizzata ( questi sono i termini utilizzati dalla legge e dal DPR di scioglimento).


  • Tony

    Vi meritate tutto questo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi