Capitanata

Cerignola, accoltellò ex moglie, nuova ordinanza per 56enne

Di:

I componenti del Commissariato Ps di Cerignola. A destra il dirigente Patruno (St, archivio)

Foggia – NUOVA ordinanza di custodia cautelare in carcere per stalking nei confronti di un 56enne di Cerignola, Matteo Vasciaveo, resosi autore di un accoltellamento, alcuni giorni fa, ai danni dell’ex moglie.

L’uomo era già in carcere per aver colpito la settimana scorsa con un coltello da cucina l’ex moglie, R.M., classe 1962. Ora la notifica in carcere della nuova ordinanza per il reato di “atti persecutori” nei confronti dell’ex moglie, per “reato” commesso nel lasso temporale compreso fra giugno 2011 e marzo 2012.

La vittima dello stalking, come emerge dagli atti della Questura, “è stata per lungo tempo vessata con pesanti ingiurie verbali” e “subendo numerosi atti di violenza fisica e psicologica, tali da ingenerare nella stessa un vero e proprio stato di terrore” con il timore che “potesse accadergli qualcosa di molto grave”. In altre parole, la donna “temeva per la sua incolumità personale”.

L’attività di Pg svolta nell’immediatezza dei fatti dal personale del Commissariato di Ps di Cerignola “aveva subito individuato in Vasciaveo Matteo i profili di un pericoloso stalker, capace di portare alle estreme conseguenze i suoi gesti, così come ha dimostrato nel recente episodio dell’accoltellamento, ove solo il ‘caso’ ed il pronto intervento dei sanitari hanno scongiurato un epilogo tragico per una storia d’amore finita nell’odio”.

Come risulta dagli atti, “in effetti la stessa Magistratura inquirente condividendo la tesi avanzata dalla Polizia giudiziaria aveva tempestivamente avanzano la richiesta dell’emissione di misura cautelare al G.i.p., proprio per porre fine al calvario della donna ed evitare dunque tragiche conseguenze”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi