Manfredonia
Nuova sconfitta per i sipontini

Calcio, Manfredonia ko contro il Francavilla in Sinni

Il Manfredonia resta a quota 3 punti dopo 4 gare, il Francavilla sale a 6

Di:

Manfredonia. Pesante sconfitta subita dal Manfredonia a Francavilla in Sinni.

Il Manfredonia resta a quota 3 punti dopo 4 gare, il Francavilla sale a 6.

Cronaca: Parte bene il Francavilla, che al 2’ si fa vedere con Ancora, che ci prova su calcio piazzato, Tarolli trattiene nonostante qualche iniziale esitazione.
Al 4’ Ancora si rende ancora protagonista pennellando un perfetto cross per Fanelli, ma l’estremo difensore ospite para, questa volta senza esitazioni. All’11’ il Manfredonia passa in vantaggio: contatto in area tra Gravagnone e Bozzi e l’arbitro assegna il penalty. La Porta dal dischetto trasforma. Al 16’ il tiro a effetto di Bozzi è facile preda di Gravagnone. Al 18’ l’estremo difensore rossoblu para sulla punizione insidiosa di La Porta. Al 21’ Fanelli fa tutto bene da solo, ma la sua conclusione è sporcata da una deviazione della difesa ospite. Al 33’ di nuovo Francavilla: punizione di Ancora, Fanelli va al tiro, ma la difesa ospite ci mette una pezza. Al 35’ Ancora serve Aleksic in piena area, ma quest’ultimo spara clamorosamente addosso a Tarolli. Al 38’ vistoso fallo su Gasparini, che viene atterrato in piena area, ma l’arbitro lascia scorrere, nonostante le proteste dei rossoblu. I minuti scorrono, ma per il pareggio bisognerà attendere il 45’, quando un fallo di mano in area di rigore permetterà ai sinnici di pareggiare i conti con Aleksic che, dal dischetto, non sbaglia. . Già al primo minuto, Cassata tenta il tiro dalla distanza, ma la sfera è facile preda di Tarolli.

Al 2’ Alekic viene murato da Romeo, che gli impedisce di andare alla conclusione. Al 3′ Fanelli porta in vantaggio il Francavilla. Ancora tanto Francavilla. Al 10’ Ancora serve Fanelli, che da posizione defilata tenta la conclusione; sulla traiettoria c’è Aleksic che, a tu per tu con l’estremo difensore ospite, porta in vantaggio il Francavilla e mette a segno la doppietta personale. Al 15’ Aleksic prova a ipnotizzare Tarolli, che si salva in due tempi. Al 25’ il colpo di testa di Ancora è fuori di pochissimo. Al 29’ Gravagnone para prima su Rinaldi e poi su Malcore. Ultimi sprazzi di gara con Fiore che, con un colpo di testa, alza troppo la conclusione, e Malcore che non inquadra la porta. L’ultima azione della gara è, però, di marca rossoblu: Ancora tenta la finalizzazione, ma il tiro è centrale per Tarolli.

Risultati
Agropoli-Nardò 2-3
Anzio-Gravina 0-4
Bisceglie-Vultur Rionero 2-1
Città Di Ciampino-Gelbison 3-5
Francavilla-Manfredonia 3-1
Herculaneum-Cynthia 2-0
Madrepietra Daunia-Az Picerno 2-3
Nocerina-San Severo 1-0
Potenza-Trastevere 4-3

Classifica Aggiornata
Gravina 10
Trastevere 9
Potenza 9
Bisceglie 7
Herculaneum 7
San Severo 6
Francavilla 6
Nocerina 6
Vultur Rionero 5
Az Picerno 5
Anzio 4
Città Di Ciampino 4
Gelbison 4
Cynthia 3
Madrepietra Daunia 3
Manfredonia 3
Nardò 3

Agropoli, Bisceglie e Madrepietra Daunia -1 pen.

Prossimo Turno 5° Giornata, 02/10/2016
Cynthia-Agropoli
Gelbison-Madrepietra Daunia
Gravina-Bisceglie
Manfredonia-Città Di Ciampino
Nardò-Az Picerno
Potenza-Francavilla
San Severo-Herculaneum
Trastevere-Anzio
Vultur Rionero-Nocerina

Classifica marcatori
4 gol: Lattanzio (Bisceglie)
3 gol: Montaldi (Bisceglie), Palumbo (Gravina), Yeboah (Gelbison), Gargiulo (Herculaneum)
2 gol: Mastromattei, Paolacci, Lorusso (Trastevere), De Vivo (Anzio), Maggio (Gelbison), Lauriola, Testardi (San Severo), Villa, D’Allocco, Pepe (Potenza), Capozzoli, Aliperta (Agropoli), Rabbeni (Vultur), Damiani (Ciampino), Aleksic (Francavilla in Sinni), De Luca, Cinque (Madrepietra D.)
1 gol: D’Angelo, Fanelli (Francavilla in Sinni), Giordano, Cappiello, Passaro (Gelbison), Longobardi, D’amato, Lauri, Santarelli (Anzio), Adamo, Costantino (Herculaneum), Albano, Zammuto, Guadalupi, Fanelli, Fieroni (Gravina), Siclari, Barone, Girardi, Milani (Nocerina), Cioffi (Madrepietra D.), Ungaro (Potenza), Pralini, Carnevali, Bosi, Trani (Ciampino), Pagliaroli, Pace, Massella, Tajarol (Trastevere), Mancini (Vultur), Agodirin (Bisceglie), Oretti, Meleleo, Gigante, Corvino (Nardò), Di Senso, Tedesco, Esposito, Loiacono (AZ Picerno), Cherillo (Agropoli), Artistico (Cynthia), Malcore, Bozzi, Raho, La Porta (Manfredonia)

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Il tirapiedi sipontino


  • Aspirante psicologo

    Il problema è in primis psicologico, ad esempio Max Vadacca che in passato era osannato amato da tutta Manfredonia credete che non subisca l’assenza della grande tifoseria, e i calciatori medesimo discorso. Questa società e questa squadra potranno anche assoldare Higuain e Cristiano Ronaldo nulla potrà far riavvicinare migliaia di tifosi che hanno preso le distanze dal Miramare. Il calciatore deve sentirsi amato, vuole sentire il fiato del pubblico amico, tutto ciò purtroppo non c’è più. Un solco, una traccia indelebile si è creata tra numerosi tifosi e il Miramare con tutto quello che ha dentro di se.


  • Indignato

    Benissimo, stracontento per l’ennesima sconfitta dei mercenari!!!!
    Venduti all’Energas, è quello che meritate!!!
    Cento di queste sconfitte!!!


  • Gigio

    Vadacca è un incompetente è da esonerare poi toccherà a di toro sono loro che hanno scelto i giocatori adatti al loro modulo di gioco


  • Saverio

    Voi e L’energas dovete sparire da questa città, che è la nostra città!


  • I mercenari del Miragas

    Menale sospendi i finanziamenti a questi mercenari altrimenti ci perde la faccia anche il vostro sponsor!! Prenditi il tuo cavallo di Troia del miramare e brucialo!
    Ha fallito è fallirà il suo fine! Ha fallito perchè anche se il Doniagas vincesse il campionato non freca un kakkio a nisciuno!


  • indignato pensionato

    Sdanga restituisci i soldi a menale,e’poi vattene,….’ti sei attaccato al pallone,…ai disonorato tutta manfredonia …devi andare viaaaa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati