FoggiaGarganoManfredonia
"Il Crocifisso rappresenta la nostra identità più profonda, non è soltanto un atto di fede"

Crocifisso in aula del Consiglio, Cera “Affermata nostra identità”

Il voto del Consiglio Regionale non è anacronistico ma futuristico

Di:

Bari, 25 ott. – Il voto segreto, da me richiesto, del Consiglio Regionale a favore dell’affissione del Crocifisso nella sala consiliare non è una negazione della laicità delle istituzioni, ma un’affermazione delle radici della comunità pugliese. La Puglia non cancella la sua vocazione di terra del dialogo interreligioso, né di ponte interculturale tra Oriente e Occidente. Il Crocifisso in aula non è un richiamo politico, come fanno strumentalmente alcuni partiti, ma è la consapevolezza di un riferimento religioso che non è supremazia di un culto. Va nella direzione che, con maggiori argomentazioni, aveva illustrato lo storico Franco Cardini: «Il Crocifisso rappresenta la nostra identità più profonda, non è soltanto un atto di fede. Quando io, occidentale credente, vado in una sinagoga o in una moschea, non mi sento offeso perché mi trovo in luoghi nei quali si nega la divinità di nostro Signore Gesù Cristo, ma capisco invece il lato positivo del mio porsi in rapporto con queste culture», aveva ricordato lo storico toscano.

Il voto del Consiglio Regionale non è anacronistico ma futuristico, perché pone le basi per generare cultura della diversità: togliere simboli non è rispettare gli altri, ma impoverire la propria identità che non è imposizione ma affermazione della propria esistenza. Proprio in questa direzione sarebbe auspicabile organizzare una giornata del dialogo sul tema della identità religiosa, magari ospitata tra San Giovanni Rotondo e Monte sant’Angelo che hanno esempi di accoglienza e tolleranza tra popoli di diverso credo.



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati