FoggiaLavoroManfredonia
“Socialmente umiliati” il titolo dell’inchiesta della trasmissione

Puntata “Report” su Lsu, Calamita “216 da 22 anni senza diritti”

Per il segretario Cgil “oggi serva stringere i tempi per la definizione degli accordi di stabilizzazione: non vi sono più scusanti"


Di:

Foggia. “Socialmente umiliati” il titolo dell’inchiesta della trasmissione Rai. Per il segretario provinciale della Cgil di Foggia “si è scoperchiato il vaso di pandora dello sfruttamento istituzionalizzato. Gli enti interessati procedano quanto prima alle stabilizzazioni, ci sono tutte le condizioni per farlo”.

“Quanto fatto emergere da Report circa i lavoratori socialmente utili scoperchia il vaso di pandora e mette in evidenza come questo paese abbia consentito lo sfruttamento lavorativo Istituzionalizzato. Nel corso della puntata è stata illustrata la condizione di sfruttamento lavorativo, di evasione previdenziale, di negazione dei diritti e cosa più importante della stessa dignità delle persone”. E’ quanto afferma il segretario provinciale della Cgil di Foggia, Daniele Calamita a proposito dell’approfondimento della trasmissione Rai dal titolo “Socialmente umiliati”.

“Come sindacato confederale in più occasioni abbiamo denunciato questa condizione insostenibile che continua e perdura da 22 anni – aggiunge Calamita -. Il programma ha evidenziato quanto Avviene in Campania e Sicilia, ma la Puglia e Foggia non sono un isola felice, basti considerare che in capo ai vari enti vi sono 214 LSU”, di cui 161 al Comune di Manfredonia, 20 a Monte Sant’Angelo;6 a San Marco la Catola, 5 a Biccari; 3 a Casalnuovo Monterotaro, Castelluccio dei sauri e Casalvecchio di Puglia; 4 a Castelluccio della Daunia; 2 ad Alberona, Volturino e Mattinata; 1 alla Provincia di Foggia, Celenza Valfortore e Pietramontecorvino”.

“Ci chiediamo se sia arrivata finalmente l’ora di finirla con questo sfruttamento istituzionalizzato, considerando che la Regione ha implementato e di molto le risorse per attuare le stabilizzazioni e che il decreto Madia e l’innalzamento della percentuale del turn over hanno nei fatti creato le condizioni per riconoscere finalmente a tante persone i propri diritti di lavoratori”.

Per il segretario Cgil “oggi serva stringere i tempi per la definizione degli accordi di stabilizzazione: non vi sono più scusanti, gli enti devono iniziare in modo concreto questi percorso. Basta parole e basta proclami, parliamo di lavoratori fondamentali per il funzionamento delle macchine amministrative, che se non svolgessero in modo egregio e con dedizione ogni giorno la propria attività, vi sarebbe uno scadimento in termini di qualità e quantità dei servizi pubblici comunali”.

Chiediamo a tutti i Sindaci, l’appello finale, “non solo quelli coinvolti da progetti LSU, di dare un contributo fattivo alla risoluzione della vertenza. Molti enti sono sotto organico e potrebbero prendere in carico questi lavoratori, invece di lasciare la patata bollente solo alle amministrazioni direttamente coinvolte, e pensiamo che enti come la provincia o
quei comuni con personale numericamente non ingente potrebbero stabilizzare già da oggi i propri LSU. Sarebbe un segnale di riscatto per il territorio che finalmente dopo 22 anni metterebbe la parola fine a questa storia che doveva durare pochi mesi e che ha negato per troppo diritti e dignità a centinaia di persone”.

Puntata “Report” su Lsu, Calamita “216 da 22 anni senza diritti” ultima modifica: 2017-10-25T14:22:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • Il ragazzino che stappave le gazzose nel covo di partito in c.so Manfredi

    Da anni sono la più formidabile macchina da voti del Pd e della sinistra, a Manfredonia naturalmente 161 che bel numero probilmente è un record nazionale


  • cittadino

    Questa è la tanto decantata concertazione…., che ha permesso di creare più di 40 tipi di forme lavorative con soggetti che hanno sempre conosciuto due forme di “lavoro subordinato”: a tempo determinato i indeterminato. Quindi ritengo che prendere atto di questo e quanto sfacelo si è generato nei lavoratori deve spingere i sindacati acche’ si ponga rimedio, dando non l’illusione di un lavoro ma la certezza del Lavoro, e con essi la dovuta dignità che spessa ad ogni essere umano.


  • Pasquino

    Perché stabilizzarli? Poi con quale arma mi faccio votare? Allora egregi sindacalisti questo non è soltanto sfruttamento dei vari enti pubblici ma anche la vostra incapacità di portare avanti le giuste aspettative dei lavoratori dipendenti.


  • fabrizio

    E’ vero , erano, oggi sono tutti cinque stalle.


  • Banana in c...o

    lavoratori socialmente inutili( sarebbe interessante sapere chi sono ed il vero motivo del perché si ritrovano in quella categoria), sono 22 anni che vivono a scrocco ( naturalmente ci sono le dovute eccezioni). prima cassaintegrati, con stipendio accreditato in banca senza fare nulla e poi ( grazie s Berlusconi) sono stati impiegati nei cosiddetti lavoratori “inutili”.Appoggiati da tutto il PD e da qualche impiegato comunale compiacente svolgevano, ed alcuni continuano a svolgere, lavori pagati in nero ( alcuni furono beccati dagli ispettori del lavoro che lavoravano in ditte presso la zona xe Enichem durante la fase del contratto d’aria) altri (quelli più nobili di casato e vicini ai poteri) lavorano negli uffici comunali senza concorso a dispetto di tanti ragazzi meno furbi di loro, ma questa è l’Italia dove salti chi può.


  • TEO

    Dite a sto sindacalista che nella pubblica amministrazione bisogna fare i concorsi pubblici
    Perché poi mi dovranno spiegare come e chi li ha gatto entrare negli lsu e come è chi gli ha fatto entrare come lsu negli anti pubblici loro rispetto ad altri


  • indignato

    Non è vero! Sono tutti elettori del Pd altro che 5 stelle e non solo loro ma anche tutta la parentela!


  • Vincenzo

    @fabrizio . Caro Fabrizio i cinque stelle ci ritengono “estranei” pensa un po’ non sapevano nemmeno che siam lì ( in Comune) da 22 anni. Ma che te lo dico a fare .


  • Lannes ha scombussolato i piani dei porci che hanno ordito contro Manfredonia

    Come si accedeva alla carriera degli LSU?


  • Vincenzo

    @ banana in c….. per quanto ci riguarda risponderti è anche troppo . Sei solo un leoncino da tastiera frustato ed ignorante. Certe situazioni bisogna conoscerle bene per giudicarle. Sai solo sputare veleno e siccome non hai altro da fare lo fai qui nascondendoti dietro un nome degno di te. Si è vero ci sono come in tutte le realtà quelli che lavorano e quelli che non lo fanno. Ma per favore prima di scrivere certe c……..e informati., e prova a vivere per 22 come un essere che in uno Stato dove diritti fondamentali che sono alla base di una Costituzione vengono perennemente calpestati . Informati ops scusa continua a sputare veleno, forse è l’unica cosa che sai fare bene.


  • Vincenzo

    @ banana in c… , inutile sei tu , così come il tuo commento, d’altronde Il tuo nome parla da solo…….. un leoncino da tastiera piccolo tanto piccolo. Informati prima di sputare veleno. È il minimo che puoi fare con il nome che hai scelto.


  • frascati leonardo

    Banana in c….o non solo la banana ma anche il cetriolo e la carota ficcatela in ……….., grazie agli LSU un pò di attività comunale va avanti, ti faccio l’esempio del verde pubblico e delle palme salvate dagli operatori del verde e tanto altro.


  • Marco rossi

    Sono solo gente che per anni hanno sfruttato una legge a loro tornaconto la verità è questa… Un sistema del PD in modo particolare a Manfredonia per vincere sempre.. Ma chi realmente sono questi L S U.. La finanza perché nn indaga su di loro… Posseggono. Auto. Di lusso appartamenti e altro.. Fanno il doppio lavoro da anni e anni.. Indagate indagate per bene… Al sindacalista li dico solo di vergognarsi e vada realmente a difendere chi realmente lavora onestamente…


  • Lettore indignato

    IMPIEGATELI TUTTI A PULIRE LE STRADE DI MANFREDONIA!


  • Giovanni

    Oltre 3000 voti super sicuri al PD in ogni tornata elettorale. Mogli, mariti, figli, genitori, nipoti, zii, conoscenti,stretti.


  • Anna

    Che brutta cosa commentare sulle disgrazie altrui . Siamo alla frutta, gente che parla pur di fare uscire aria dalla bocca.


  • orazio totaro

    I LL.SS. UU. sono vittime tre volte. Di quelli che li hanno sfruttati … nei vari modi. Dell’opinione pubblica, generalmente contraria. E di sè stessi, perchè nessuno di loro si identifica con il lavoro che fa.
    Sono solo lavoratori lavoratori subordinati, buoni o cattivi come tutti gli altri, a cui però non vengono riconosciuti i diritti degli altri lavoratori dipendenti.
    Il lavoro è un diritto di tutti i cittadini, come dice l’art. 1 della nostra Costituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi