Cronaca

Corato, usura continuata ed estorsione, fermati due 39enni


Di:

Auto Commissariato di P.S. (archivio)

Corato – A Corato, personale del locale commissariato di P.S., ha proceduto all’arresto di Lupo Sabino, di anni 39 pluripregiudicato, già sorvegliato speciale, e Spiridione Mario, di anni 39 pregiudicato, in forza di 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Per gli elementi indiziari cristallizzati dalle indagini eseguite dal commissariato di P.S. di Corato, il GIP presso il Tribunale di Trani, dott.ssa Grippo Margherita, su richiesta del Sost. Procuratore della Repubblica presso quella Procura, dott.ssa Manganelli, ha emesso i citati provvedimenti restrittivi a carico dei predetti, per i reati di usura continuata ed aggravata, tentata estorsione, lesioni e minacce. I due pregiudicati si facevano dare e promettere da un imprenditore locale in stato di bisogno, titolare di una concessionaria di autovetture, interessi usurari a fronte della dazione di prestiti in denaro contante. Pertanto, la vittima, non potendo più sostenere questa situazione debitoria chiudeva la sua attività e si obbligava a lavorare gratuitamente presso la concessionaria dei due usurai, fino all’ avvenuta estinzione del debito. Il lavoro gratuito prestato alle dipendenze dei due malfattori esasperava l’imprenditore che nei primi mesi di quest’anno decideva di troncare i suoi rapporti con gli usurai, sia restituendo loro l’intero capitale raccolto grazie ad aiuti economici elargiti dalla sua famiglia, sia presentando formale denuncia negli uffici del locale commissariato di P.S..

Entrambi gli indagati sono accusati anche di tentata estorsione e lesioni personali aggravate perché in una circostanza, dopo aver obbligato il denunciante ad arrestare la marcia della sua autovettura, a scendere dal veicolo, lo colpivano ripetutamente con calci e pugni al fine di ottenere la consegna di una somma pari a 950 euro, che il malcapitato aveva riscosso da un istituto assicurativo, quale risarcimento danni per le lesioni subite a seguito di un incidente stradale. Inoltre sono accusati di aver minacciato l’ imprenditore, suo fratello ed un suo amico, al fine di fargli ritirare la denuncia per usura che la vittima aveva sporto.
Gli arrestati, dopo le formalità di rito, venivano rinchiusi nella casa circondariale di Trani.


Redazione Stato

Corato, usura continuata ed estorsione, fermati due 39enni ultima modifica: 2011-11-25T16:33:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi