Regione-Territorio
"Pensavamo di averle viste tutte, nel corso di questi 12 lunghissimi anni"

Forestale, Scipio: consentita da Martina gestione creativa risorse umane

"Oltre a rappresentare uno schiaffo a tutti i dipendenti che attendono pazientemente la loro occasione di mobilità interna nel rispetto delle regole"

Di:

Roma. “Pensavamo di averle viste tutte, nel corso di questi 12 lunghissimi anni in cui Cesare Patrone è stato Capo del Corpo Forestale dello Stato, ma la realtà va ben al di là di ogni immaginazione e la “gestione creativa” delle risorse umane, al di fuori di ogni regola, sta facendo superare il limite di sopportazione del personale”. É quanto denuncia in una nota il Segretario Generale dell’Unione Generale Lavoratori Danilo Scipio. “Pur di esaudire il desiderio di qualcuno a cui evidentemente non poteva rispondere negativamente, patrone ha creato il trasferimento per esigenze di servizio ma su richiesta della dipendente – chiarisce Scipio – la quale voleva essere spostata da un Ufficio all’altro della medesima città, per motivi che tutti potrebbero addurre: la vicinanza alla stazione ferroviaria”. “Oltre a rappresentare uno schiaffo a tutti i dipendenti che attendono pazientemente la loro occasione di mobilità interna nel rispetto delle regole, questo trasferimento determina anche un danno erariale visto che è stato disposto verso un Ufficio con personale in esubero”. “Se il Ministro Martina non è in grado di assolvere alle sue funzioni di organo politico di controllo rispetto all’azione amministrativa del Capo del Corpo Forestale dello Stato, si faccia da parte o deleghi qualcuno di sua fiducia. La misura è davvero colma, il nepotismo e la situazione di incertezza legata alle sorti del Corpo sono una miscela esplosiva pericolosissima”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi