Manfredonia
"La nuova “governance” dell’ Agenzia del Turismo ha, decisamente, dichiarato l’obiettivo turistico, basato su una pomposa spettacolarizzazione dell’evento"

M5S Manfredonia, Carnevale di Manfredonia “passerella politica” pagata dai cittadini

E cosa dire della serata finale allo stadio Miramare? Pessima logistica e ancor peggiore scelta degli orari e dell’artista

Di:

Manfredonia. ”Di questa 63^ edizione del Carnevale Sipontino una cosa è, indubbiamente, vera: ha lasciato senza parole, come recita parte dello slogan promozionale. Non ci sono, infatti, termini nuovi ed esaustivi per esprimere tutta la delusione per un prodotto presuntuosamente confezionato per essere venduto come “catalizzatore turistico”, in grado di attrarre visitatori soggiornanti da ben oltre l’ambito provinciale e che si è rivelato, ahinoi, un indesiderato flop di cui avremmo volentieri fatto a meno, specie dopo la gaffe dello scorso anno di “varrecchiana” memoria. La supponenza, la precarietà organizzativa e le discutibili scelte artistiche, e logistiche (a fronte di un contributo pubblico di oltre 212 mila euro, di cui noi del Movimento 5 Stelle chiederemo conto), ci fanno esclamare, nella migliore delle ipotesi, che la montagna ha partorito un topolino.

Quasi assenti le scuole, da sempre protagoniste. Pochi i gruppi e pochissimi i carri, di lodevole impegno (date le condizioni di lavoro), ma di mediocre fattura. Irritanti gli orari sballati, la distinzione tra astanti di serie A (piazza Marconi) e di serie B (tutto il resto del percorso). L’itinerario scarsamente transennato, ha registrato una pericolosa promiscuità fra osservatori e partecipanti, con i primi che, invadendo il tracciato, ostacolavano lo svolgimento delle esibizioni stesse, evidenziando l’inesistenza di un adeguato servizio di sicurezza. Il Carnevale nasce come esigenza popolare di divertimento abbattendo le distanze sociali, ecco che, quindi, la “mescolanza” delle antiche sfilate aveva una sua ragione. Oggi non è più così. La nuova “governance” dell’ Agenzia del Turismo ha, decisamente, dichiarato l’obiettivo turistico, basato su una pomposa spettacolarizzazione dell’evento. Quest’ultimo, però, per essere tale, oltreché esistere, deve essere comodamente fruibile dagli ospiti e dotato degli elementi basilari, indispensabili in questo genere di manifestazioni (uno fra tutti, i servizi igienici ecologici, per spettatori e figuranti, totalmente mancanti). Così non è stato. La sottovalutazione, poi, dell’orario critico della prima parata (ore 13) dopo il quale non c’è attenzione e partecipazione che tenga, ha sapore di poca competenza. Gli ultimi gruppi, arrivati alle 14,30 in piazzale Ferri, sono stati accolti ed incoraggiati dai soli “parenti stretti” dei protagonisti. Disagi anche nella “Golden Night”, dove obbligare il corteo per corso Manfredi è apparso, più che altro, un “inchino dovuto”, che non una saggia scelta. Scambiare un ammasso confuso di gente, di intralcio allo svolgimento della manifestazione, e stati di ebbrezza diffusi (eufemistico) per un felice e gioioso coinvolgimento è modo surreale di vedere le cose.

Massimiliamo Ritucci - Gianni Fiore, consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Manfredonia (ph comune manfredonia)

Massimiliamo Ritucci – Gianni Fiore, consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Manfredonia (ph comune manfredonia)

La serata di Piazza Duomo ha avuto sì buon afflusso, con piazza gremita, ma vale la pena ricordare che negli anni passati gli stessi risultati si sono ottenuti, certamente, con meno impegno economico. Si tratta più di “desiderio di evasione”, soprattutto in questo particolare momento critico, che non di reale attrazione per l’evento stesso e per la qualità degli ospiti.
E cosa dire della serata finale allo stadio Miramare? Pessima logistica e ancor peggiore scelta degli orari e dell’artista. “Celebrità d’antan” che rivelano tutta la vetustà cognitiva ed organizzativa di chi si è proposto, invece, come “rivoluzione del nuovo”. Lo scarsissimo pubblico ne è stata forte stigmatizzazione.

Davvero con queste premesse si covava la presunzione di costituire un ghiotto boccone turistico??? Davvero si ha la spudoratezza di inneggiare, autocelebrandosi, ad una mirabolante rinascita carnascialesca??? Di certo le poche strutture alberghiere non hanno fatto salti di gioia, avendo lavorato come gli altri anni (senza carnevale), ed esclusivamente grazie alla propria capacità attrattiva. Se mai questa “formidabile macchina da guerra” meritasse una prova d’appello, dovrebbe cominciare da domani a lavorare per l’edizione 2017, perché di certo un successo turistico, in generale, ed il “Prodotto Carnevale”, in particolare, non si costruisce con i proclami, l’improvvisazione, e la supponenza del “ghe pensi mi”, ma con una umile “docta ignorantia” socratica. La consapevolezza, cioè, di non sapere tutto, ma il rendersi conto di “chi si è”, “da dove si viene” e “dove si vuole andare”.

Di certo, e per concludere, un risultato c’è stato: La copiosa, quanto inopportuna, passerella politica non è passata inosservata. I noti personaggi avrebbero potuto spendersi, però, per una miglior causa”.

(A cura del MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA – Manfredonia, 26.02.2016)

M5S Manfredonia, Carnevale di Manfredonia “passerella politica” pagata dai cittadini ultima modifica: 2016-02-26T09:11:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
47

Commenti


  • Ass

    I 5 stelle amano fare domande, ma una la voglio fare io a loro? Che credibilità ha questo comunicato? L’anno scorso è stato peggiore e voi dove eravate? Ve lo spiego io: l’amicizia di un vostro pentastellato con uno degli organizzatori dello scorso anno (del Pd) con cui passano ore ed ore a Siponto a sparlare a destra e sinistra di tutto e di tutti (e a Carnevale ne dicevate di cotte e di crude).
    Mi meraviglio dei due in foto (che rispetto) che hanno permesso questo comunicato privo di esattezze e paragoni giusti (le transenne mancano da Gino Iacoviello) pur di accontentare un loro compagno politico amico della minestra riscaldata degli ultimi 5 anni (la peggiore che io ricordi).
    Fate bene solo a chiedere un rendiconto, ma quello lo devono fare per legge, non per accontentare la politica.


  • zonzo

    come ho già detto….la chitarra in mano ai……


  • Il paese dei balocchi

    …ma qualcuno che vi controlla le virgole e i due punti?


  • Lucia

    PREMETTO CHE DI 5 STELLE NON MI INTERESSA NIENTE, PERO’ UN FATTO E’ CERTO E’ STATA UN VERO FLOP LA MANIFESTAZIONE. UN CARNEVALE SOLO PER I MANFREDONIANI E FOGGIANI, DEI TURISMI MANCO L’OMBRA. SONO D’ACCORDO CON 5 STELLE CHE C’E’ STATA UNA AUTOCELEBRAZIONE. RISULTATO DELLA MANIFESTAZIONE DAL PUNTO DI VISTA ARTISTICA ED ORGANIZZATIVA CON UN VOTO FINALE DI SCARSO.


  • Alessandro

    Non sono mai d’accordo con il movimento 5 stelle, sono bravi piu’ a criticare che a fare fatti, ma questa volta il comunicato fa centro. Il carnevale di Manfredonia è servito solamente alla passerella politica. Cosa da non sottovalutare è servita a celebrare il suo nuovo rappresentante —————- incoronato e celebrato come il salvatore del turismo… tra selfie a comparsate televisive applausi e riverenze. (rimosso per possibile diffamazione,ndr)…Tutta propaganda, pubblicità..marketing…e fesserie varie per vendere la loro solita aria fritta .


  • 1-2-3 stella

    Altri presunti esperti di tutto. Avete una ricetta migliore? Bene! Formulate una proposta. Come si fanno più carri, più grandi e belli? A che ora bisogna far partire la manifestazione per farla finire alle 13? Dove si prendono le transenne per delimitare l’intero percorso? Quali ospiti chiamare? Come sostituire il finanziamento pubblico con quello privato?
    La ricetta utopistica ce l’ho anche io: l’anno prossimo chiamiamo Vasco Rossi e Lady Gaga per il sabato, mimetizziamo i servizi segreti per garantire l’incolumità; Carlo Conti presenta; i carristi (migliori) da Cento, Viareggio e Putignano; a ballare brasiliani da Rio. Tutto gratis! Ah no aspe… le tradizioni: allora riesumiamo Giggetto, poi facciamo le socie e regaliamo le farrate. Tribune e sedie per tutti. Se dovesse far freddo, riscaldamento centralizzato e sole artificiale. Ovviamente tutto gratis, anche il servizio che vi viene a prendere a casa e vi porta al posto che sceglierete liberamente. Wi fi incluso… manca qualcosa?


  • basso e pelato

    La passerella politica c’è stata ed è stato evidente notare come ase ed agenzia del turismo siano totalmente ad appannaggio dell’ex centro destra di Manfredonia, oggi in maggioranza


  • Michele

    Il comunicato a marchio 5 stelle mi pare estremamente fuori luogo e del tutto gratuito.
    Il pomeriggio della Domenica di Carnevale, ad esempio, ho accompagnato in macchina mio suocero, e per farlo ho dovuto attraversare la città da una parte all’altra alle 15.30…
    Ebbene, tutti i ristoranti, i chioschi, e perfino tutti i gazebo allestiti lungo la discesa della Villa, PULLULAVANO di gente che acquistava, mangiava, beveva… in una parola, SPENDEVA…
    Non ricordo nessun Carnevale in cui tanta gente (dalle facce, quasi tutte di fuori) era in giro anche nel pomeriggio.
    E anche tutte le sere di quelle gionate carnevalesche, il Corso affollato di persone mi ricordava le serate della Festa Patronale…
    Quando c’è da criticare, non mi tiro certo indietro, ma in questo caso, il comunicato dei 5stelle mi pare solo un maldestro tentativo di strumentazione politica…
    Mazzone, a mio avviso, ha mostrato competenza e dedizione… e sono certo che il prossimo anno saprà fare anche meglio.
    Tra l’altro, la scarsa partecipazione delle scuole è da ricercarsi più nel fatto che sono rimaste scottate dall’esperienza dello scorso anno (hanno anticipato ognuna qualche migliaio di Euro, e li hanno ricevuti dopo quasi un anno, e solo grazie all’interessamento di Mazzone… e si sa che i bilanci delle scuole del 1° Ciclo sono estremamente risicati), ma credo che ora è stato dato loro modo di riacquistare fiducia nell’Agenzia del Turismo, in particolare per la nuova gestione.
    Ricordo a tutti che Mazzone ha accettato l’incarico A TITOLO GRATUITO, facendosi carico di tutti gli oneri e le incombenze… provassero i 5stelle, incapaci pure di far passare una legge decente sulle Unioni Civili, permettendo agli NCD di trasformarla in un schifezza…
    Si dovrebbero solo vergognare, e lo dice un eterosessuale, per giunta convinto dell’importanza del vincolo del Matrimonio.


  • Fiorellino bello

    Una domanda A topo e gigio; sapete bene il perché della logistica allo stadio, sapete bene che con lo stesso contributo dello scorso anno sono stati presi 5 ospiti, sapete bene che obiettivamente le attività hanno avuto un grande incremento rispetto all’anno precedente.
    Fate dei sondaggi!
    Questo dovreste fare!
    Ritorno alla domanda: MA DOPO AVER INVIATO QUEST’ARTICOLO NON VI SENTITE UN PO “RIDICOLI”????


  • Matteo D'Apolito

    Un plauso al sarcastico commento di 1-2-3 stella!
    Di cui non condivido solo il fatto di ingaggiare i Carristi di Cento che i carri li comprano in giro per l’Italia in passato ne acquistano uno anche da un Carristi Manfredoniano.
    È troppo facile criticare senza portare proposte concrete e fattibili!
    Pensare che il carnevale serve per far lavorare solo quei 4 hotel rimasti significherebbe davvero buttare i soldi.
    Se invece si vede oltre le braciole che molti hanno sugli occhi, allora il discorso cambia!
    Il carnevale ha fatto lavorare prima mercerie, sartorie, Ferramenta, negozi di luci, colorifici ecc.
    Eh… dopo ha fatto lavorare bar, pizzerie, ristoranti e anche gli hotel!
    Per poi considerare chi ha montato tribune palchi e impianti vari.
    Questo è il giro moneta generato!
    Per quanto riguarda le transenne è bene sapere che se oggi non le abbiamo è perché alcuni delinquenti in passato le hanno rubate e vendute a ferri vecchi… (almeno queste sono le lamentele degli organizzatori del passato).
    Le scuole ogni qual volta il Carnevale viene così presto alcune non partecipano perché diventa problematico fare i vestiti in così poco tempo.
    I carri poi sono sempre o quasi sempre 4 quanti sono i capannoni assegnati a tale scopo, ed essendo un hobby da dopo lavoro può capitare che qualcuno non ha il personale per fare tali colossi di 12m in poco tempo.
    In Ogni caso se il paese è pieno di auto oltre via Barletta vuol dire che qualche soldo qui l’hanno lasciato di certo!
    Questa nuova organizzazione poi è stata molto più attiva e presente delle precedenti!
    Speriamo solo che ripartano al più presto per la prossima edizione in modo da poter avere risultati migliori che accompagnati da tanta buona pubblicità possono si attrarre turisti dai paesi più lontani.
    Questo dovrebbero proporre il M5S no sterili critiche.


  • geop

    Condivido in pieno questo articolo, molta gente ha notato il fare autoreferenziale di costoro. Sembra che fosse stata la prima edizione del Carnevale, ma ne abbiamo avute di migliori e di migliore caratura umana.


  • pino83

    Scusate ma siamo seri l’autocelebrazione c’è stata eccome ,poi l’ospite allo stadio a cosa è servito se il campo era vuoto, per chi si è esibito e quanto ci è costato????L’anno scorso per strada c’era anche più gente di quest’anno!!!


  • antonella

    1-2-3stella e Michele, è chiaro che quest’ anno bisognava sponsorizzare e fare buona pubblicità all’agenzia per il turismo e il suo operato, ok sta bene, lasciando da parte le varie utopie personali, il popolo Manfredoniano è semplice da accontentare, non si hanno chissa quali pretese, penso che utopisticamente parlando è meglio che
    volate basso, perché non siete proprio
    all’altezza di Vasco o della Gaga,
    piuttosto, vedete se vi riesce di
    organizzare una sfilata dove riuscite a farsfilare i gruppi in modo decente( x decente si intende: modo ordinato,
    sequenziale, senza vuoti ne
    ammucchiate, durante tutto il percorso),
    I carri? Anche se fatti per hobby,
    potrebbero essere fatti davvero meglio.
    Fare uno sforzo in più è atto dovuto , per
    cui i premi in denaro vanno aboliti, se si
    tratta di hobby come tale il
    riconoscimento deve essere onorifico,
    altrimenti è interesse.
    Riguardo alle attività che erano strapiene,
    a carnevale, come i giorni della santa
    patrona, tutti gli anni , le attività di
    manfredonia sono strapiene di gente che
    compra e avventori che consumano,
    molti di questi è gente che viene da fuori
    città, ogni anno è così, con la differenza
    che quest’ anno si è fatta più pubblicità,non solo dell’ evento in se,
    anche dei politici, gli unici rimasti fuori
    dallo spettacolo, come sempre sono i
    cittadini, Bhe infondo quelli hanno solo il
    compito di pagare il divertimento di
    quanti si fanno bella la faccia, vero?La
    cosa davvero ben riuscita di questo
    carnevale è che l’ evento in se ha portato
    destra e sinistra tutti insieme ad
    ammirare la sfilata, speriamo che si siano
    divertiti almeno loro.


  • 1-2-3 stella

    Ma siate seri su! Secondo voi un consigliere del CSM, il Presidente del Parco del Gargano e un imprenditore abbastanza benestante, hanno bisogno della passerella del Carnevale di Manfredonia? Il fatto è che non vi sta mai bene nulla. L’articolo è stato ripreso anche da Foggia Today … bella pubblicità, complimenti!
    Questo comunicato (senza paternità … segretario? I portavoce? Boooo) si limita a riprendere le voci di chi non avendo mai realizzato nulla nella vita, sta sul trespolo a giudicare tutto ciò che gli passa davanti. Non sanno quanto costa un Service audio/luci, la SIAE, i contributi per carri e gruppi, come funziona il comparto sicurezza, le autorizzazioni, l’ordine pubblico che condiziona il 50% dell’evento … perché al massimo hanno organizzato una festa di compleanno (e si saranno pure stressati). Sfido tutti i soloni che scrivono e commentano a vanvera: stendete un business plan credibile per la prossima manifestazione e sottoponetelo al pubblico (cioè a noi). Per il M5S potete anche cominciare dalla prossima festa patronale. Il minimo sindacale: luminarie, fuochi e “cantante” tutto a costo zero. Dai non è difficile


  • Bravi quelli del MOV 5 stelle !!!

    Almeno qualcuno che ha le pa… emh il coraggio di dire la verità!!! Dov’è Forze Italia??? Dov’è Italo Magno??? Oltre i 5 stelle non esiste vera opposizione. Hanno ragione, una manifestazione sotto tono e soldi pubblici spesi solo per far fare passerella a qualcuno, sembrava una festa in “famiglia”. L’Agenzia ha il compito di raccogliere soldi da investitori privati, non di spendere quelli pubblici!!! Una sola nota: in passato ho letto che il ruolo di Mazzone come Amministratore dell’Agenzia del Turismo sarebbe, secondo qualche commentatore, in contrasto con il decreto legislativo in materia di inconferibilità/incompatibilità. Ma perchè quelli dei 5 Stelle non hanno ancora chiesto un parere all’Anticorruzione??? Anch’io penso che ha ragione chi sostiene che a Mazzone non si poteva affidare quell’incarico, in quanto la sua società aveva prestato servizi pagati dal Comune nell’anno precedente e che, per questo, come prevede la legge, Mazzone non avrebbe potuto assumere quell’incarico. Perchè nessuno si è occupato della cosa??? I 5 STELLE devono andare in fondo anche a questa questione. Vorrei che i dubbi in merito vengano dissipati definitivamente.


  • Per 1-2-3 stella

    A voler essere realmente seri, mi verrebbe da farti osservare che un componente del CSM non dovrebbe neppure fare passerella in certe occasioni…

    Ovviamente, a voler essere “seri” sul “serio”…

    E’ mai successo prima o in qualche altra occasione, che a te risulti, in Italia, una cosa del genere???
    Gradirei risposta.


  • Simone

    Ora la mia domanda è! Dopo il carnevale che si fà si dorme?


  • daniele

    x michele dapolito
    ma tu non sei quello che ti vantavi di essere un grillino e che frequentavi quelli che stai giudicando?

    un po di coerenza non ti farebbe male


  • Uomoumile

    ma davvero qualcuno ritiene il carnevale un successo? scusate cosa c’era di diverso dagli scorsi anni? 220.000 euro per fare cosa? Hanno lavorato tutti i bar, pizzerie ecc. ecc. perché gli altri anni? qual’è il merito di questo nuovo organizzatore? In merito alle proposte io le ho ascoltate ma per metterle in pratica ci dovrebbe essere una apertura al dialogo da parte degli organizzatori che non si può avere visto che viene messo sempre sul piano politico e del ritorno dei voti. Qualcuno si è mai sognato di fare un concorso di idee per il carnevale? Perché invece di spendere soldi per personaggi più o meno VIP non si è pensato ad un modo per attrarre gente senza spendere? Le idee ci sono ma non c’è voglia di realizzarle altrimenti gli amici degli amici non mangiano!!!!


  • Uds

    Ma i Manfredoniani so proprio ciechi!!!!! poi vi lamentate se al palazzo fanno quello che vogliono. Questo carnevale è stato uno dei peggiori della storia… 3 gruppi e 3 carri!!!!!! la piazza piena con albertino e in giro non c’era nemmeno un locale dove ballare…ma ve lo ricordate qualche anno fa quando c’era addirittura il teatro tenda????? se non si balla da nessuna parte dove doveva andare la gente??? per forza in piazza era pieno, ma io ricordo che lo scorso anno con il sipontino.net la piazza ha fatto gli stessi numeri con costi assolutamente senza paragoni. Se poi ci aggiungiamo il flop incredibile con Jerry Calà (e chi ca avev abballè nonm???) Per cui mi chiedo: se chiunque organizza basta che spende 200.000 euro tanto ormai il carnevale va avanti da se, perché osannare una persona che non ha portato assolutamente nulla di innovativo e che mostri il segno della sua organizzazione? è proprio vero che al popolino dai un po’ di briciole e un po’ di divertimento e ti sarà sempre grato!!!!


  • M5S MANFREDONIA

    Gent.mo ASS,
    intanto ci consenta un “off-topic” e quindi considerare “Ass” come diminuitivo di qualcosa e non come sostantivo inglese.
    Entriamo nel merito del suo post e delle sue domande, sempre gradite quando suscitano un confronto.
    Lei ci chiede: “ Che credibilità ha questo comunicato?”
    Risposta: La stessa che hanno tutte le disamine che affrontano la questione nel merito, poi si può anche dissentire, ma non negare che il comunicato sia mirato e non generalista.
    – L’anno scorso è stato peggiore e voi dove eravate?
    – Intanto non avevamo una rappresentanza istituzionale, che incoraggia una più approfondita analisi di ciò che avviene a carico della cittadinanza. Dove ha letto, nel nostro comunicato, di “paragoni” con quanto avvenuto in passato??? Non ve ne sono…e sa perché, cortese Ass??? Perché non ci interessa farne, smentendo con questo intendimento anche la sua insinuazione sulle “amicizie” di un nostro “attivista” con ex-organizzatori del Pd (addirittura…anatema e scomunica…). La nostra analisi si rende tanto più critica quanto più pomposo è stato il “battage” promozionale “ante” e deludente il risultato raggiunto. Se si promette il miglior evento mai visto e si fallisce inequivocabilmente, non ci si può giustificare con “l’anno scorso è stato peggio” e neanche autocelebrarsi inneggiando alla “resurrezione del Carnevale”. Parimenti, se la transennatura manca da alcuni anni, non è una giustificazione, ma un’ aggravante. Dall’alto della tanto decantata “esperienza e competenza” ci si dovrebbe accorgere di queste anomalie (e di tante altre, a dire il vero), che impediscano il fluido svolgimento della parata.
    Infine, non abbiamo chiesto un “rendiconto”, sappiamo che è dovuto per legge, ma chiederemo “conto”, cioè “spiegazione” di ogni spesa che ci apparrà incongrua.

    All’utente “Il paese dei balocchi” che ci contesta l’utilizzo della punteggiatura rispondiamo come il grande Totò:
    ”Punto, Due punti…abundantis abundantum…”

    Saluti.
    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA


  • 1-2-3 stella

    Non posso sapere se in Italia sia mai successo che un membro del CSM partecipasse ad una manifestazione pubblica e premiasse un vincitore. La cosa non mi sembrerebbe scandalosa, anche perchè, quando non si esercitano le funzioni, nei limiti della sobrietà c’è margine per la libertà individuale. Questo mi consta. Ad ogni modo, sparare a zero prima di vedere i conti, senza fornire soluzioni alternative degne di nota (che non si limitino a “dobbiamo far venire i turisti, mettere le transenne, far fare i carri gratis … perchè si parla a vanvera), senza sapere se c’erano turisti o meno (forse qualcuno ha chiesto i documenti alle persone presenti? ha visto i dati degli esercizi commerciali), ha come unico effetto quello di screditare il nostro paese. Invece di dire “facciamo un concorso di idee” fate delle proposte… So i nov mon vent e ancora nessuno ha scritto uno straccio di proposta. Forza!


  • Mauro

    Osservazioni centrate. È stata una festa di famiglia pre campagna elettorale. Vi ricordo che se tutto andrà bene si voterà fra 5 anni. Cosa dire di questo Carnevale? Da rimanere senza parole. Gruppi in meno, carri riciclati, mancanza di sicurezza per le sfilate e solo tante foto degli unici protagonisti del carnevale: lo staff della famosa agenzia del turismo. Bravi nella comunicazione e nel l’aver fatto passare qua,cosa che non é stato. Quanti soldi abbiamo risparmiato con circa 7 gruppi in meno e 1 carro? Per non parlare di Jerry Cala l’avete pure pagato?


  • M5S MANFREDONIA

    Cortese “1-2-3 stella”,
    non abbiamo la presunzione di essere “tuttologi” (“docta ignorantia” socratica, ricorda?), ma certamente attenti ascoltatori di proclami, osservatori del “work in progress” e, come tutti, ci formiamo un giudizio “ex post”. Se alle domande che ha esposto nella prima parte del suo primo intervento ritiene che non vi sia aspettativa migliore da quanto realizzato…beh, allora siamo messi male e non abbiamo speranza. Esiste un modo diverso di programmare le cose? SI…
    E’ interessato a conoscerlo? Venga a trovarci.
    Sulla seconda parte non vale neanche la pena replicare.

    Per quanto riguarda il suo secondo post, in merito alle “passerelle”, alla sua intelligenza non sfuggirà che spesso non sono esibizioni fini a stesse, ma prodromiche ad accadimenti futuri (intelligenti pauca).
    E’ proprio certo che noi siamo all’oscuro dei costi di una qualsivoglia manifestazione? Libero di pensarlo, naturalmente. Chi le dice, gentile “1-2-3 stella”, che non vi sia da parte nostra un’idea formata su quanto occorra per una buona pianificazione organizzativa? E’ interessato a conoscerla? Vale l’invito di cui sopra.

    In riferimento al suo terzo post (quello delle nove meno venti, come simpaticamente da lei sottolineato), le pare che esprimere la propria opinione, seppur fortemente critica, sia “sparare a zero”??? Opinione sua, pazienza.
    Carri gratis??? E dove lo ha letto??? Non ci ripeteremo sul concetto di evento di qualità che non può prescindere da fondamentali precauzioni (di cui una è la transennatura TOTALE, appunto).
    Ancora una volta la esortiamo, ha piacere di confrontarsi e ascoltare le nostre proposte??? Saremmo sinceramente lieti di incontrarla. Soprattutto quando saranno note le voci di spesa.

    Cordialmente

    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA


  • Matteo D'Apolito

    X Daniele

    Hai sbagliato persona infatti io mi chiamo Matteo non Michele!


  • Matteo D'Apolito

    X Antonella

    Per fare i carri (soprattutto da zero come abbiamo fatto noi) occorre un immensa mole di lavoro gratuito (al massimo qualche rimborso benzina/diesel) ma se permetti i materiali costano e non si possono fare a gratis.
    Il ritorno economico c’è eccome e se non lo vedi vai da qualche docente buono di economia e fatti dare due lezioni in merito.


  • antonella

    1-2-3 stelle, prima si afferma che i carri si fanno per hobby, poi si afferma che i carri non possono essere grstis, quindi sarebbe un hobby ben pagato? Questa e’ la base da dove partite? Quindi le partecipazioni al carnevale si fanno solo perche’ in fin dei conti c’ e’ un bel premio in denaro? A questo punto e’ da chiedere se il carnevale è solo n modo per distribuire premi in denaro? mettetevi d’accordo con voi stessi e il vostro cervello, su quale versione della storia raccontare, una cosa deve essere chiara, quando si dice ” pane et circense” usando soldi dei contribuenti,almeno abbiate l’ intelligenza di far divertire davvero il popolo.


  • antonella

    Sig. D’ Apolito, gli hobbies sono tali perché sono un piacere personale, chi coltiva un hobby sa che è un piacere personale e se tale hobby è costoso, i soldi li mette fuori chi coltiva tale hobby, per renderle chiaro il concetto, qualora lei abbia una confusione sul tema, le citero’ coloro che fanno collezioni di auto d’ epoca, questi collezionisti girano il mondo per scovare auto datate, acquistarle e metterle in sesto, e lo fanno a spese proprie, non vanno dal sindaco della propria città per chiedere contributi a spese della cittadinanza in forma di premi per farsi riconoscere il valore del proprio hobby, cosi fanno quelli che hanno come hobby il collezionismo, lo fanno tutti a spese proprie, è la prima volta che sento parlare di hobby personali le cui spese ricadono sulla collettività, si vede che qui ci troviamo a Manfredonia, evidentemente questa città USA regole non convenzionali molto soggettive, poi, riguardo al ritorno economico , si rilegga il mio scritto io ho parlato di altro, forse è lui che deve evidentemente recarsi da un docente per farsi spiegare il testo scritto. Se poi si riferisce ad altri testi e domande fatte, ritengo che non compete a lei dare risposte in merito ai dati economici.


  • Matteo D'Apolito

    X Antonella
    E’ vero ho confuso attribuendo a lei anche commenti scettici sul economia fatti da altri!
    Cmq in tutta Italia fatto eccezione per Viareggio dove fare carri è un lavoro, la realizzazione di carri la fanno associazioni di volontariato e come in altri ambiti queste sulla base dei ruoli svolti ricevono fondi.
    Ora come saprai nelle associazioni di volontariato il lavoro svolto è gratuito ma altri costi sono sostenuti dalla collettività.
    Bonariamente ho definito hobby un lavoro di volontariato poiché per me il termine stona con la realizzazione di un’opera d’arte di tali dimensioni.
    Sappi cmq che è il comune a contattare i carristi e non il contrario.
    Anche a noi piacerebbe farlo per lavoro ma con 15000 euro non paghi neppure lo stipendio di una persona Senza contare i costi vivi dei materiali.
    Noi ci mettiamo l’anima per farlo il più bello possibile (ovviamente parlo solo a nome della nostra associazione) se vuole può tranquillamente collaborare anche lei il prossimo anno, solo allora potrà capire le mie parole!
    Sai a che ora noi abbiamo completato il carro?
    1 minuto prima della sfilata e senza dormire la notte!
    Hai ragione questo non è hobby ma pura follia di chi come me ha i coriandoli nel sangue e ama il suo paese in maniera smisurata!
    Io sono un folle sognatore che pensa che se sfruttate, ampliate in altri eventi e pubblicizzate bene le nostre abilità potrebbe veramente far decollare il turismo e in questo ha ragione 1-2-3 stella serve un concorso di idee e l’aiuto di tutti!
    Nulla di personale è troppo facile stare dalla parte degli spettatori!
    Un saluto eh… spero sia parte attiva presso di noi il prossimo anno!


  • Rino Colletta

    Sono pienamente d accordo ,a proposito del nostro Carnevale ,che occorra
    un decisivo intervento /programma per riportarlo a una qualita” alta nelle sue varie forme espressive . Sia chiaro che una operazione del genere debba nascere ed andare in opera al di là di ogni sagrestia politico-partitica .E”,quindi,
    necessaria la partecipazione di operatori e di intelligenze che sappiano umilmente confrontarsi e
    coagularsi per poter offrire un programma di interventi che vadano ad
    ottemperare alle richieste che vengono poste in proposito .A risentirci .


  • Mauro

    @d’apologo qualche rimborso spese con 19.000 euro? Se non riciclate i carri si potrebbe anche pensare ma visto che sono anni che sfilano sempre gli stessi stai dicendo cavolate


  • Giovanni

    Il nostro carnevale è come una ferrari che viene usata per arare la terra, grazie a chi da anni ha il potere nelle mani. Logico che le cose non possono migliorare da un anno all’altro, ma è altrettanto vero che se non si hanno le idee chiare su cosa si vuole fare e dove si vuole andare le cose non possono mai migliorare. La prova del fatto che l’amministrazione attuale e tutte quelle precedenti non hanno la più pallida idea del significato di “programmazione” è il continuo susseguirsi di persone alla carica di presidente dell’agenzia del turismo. Il carnevale di Manfredonia non avrebbe nulla da invidiare a manifestazioni simili più blasonate tipo Cento, Putignano ed altre se soltanto avessimo delle persone più capaci e lungimiranti al potere. La sfilata che ammiriamo ogni anno dovrebbe essere soltanto la conclusione di un lavoro programmato durante tutto l’anno. Concludo con un detto manfredoniano, scusate se non lo scrivo bene: “a chitarre n’men ai cafune”


  • antonella

    Egregio sig. D’ Apolito, sono contenta che ha riformato il suo pensiero esponendo in modo più coerente con la realta’, apprezzo i suoi sforzi per migliorare il nostro carnevale, le passioni sono passion e al cuore non si comanda, ai cittadini è dovuto lealtà e verità fintanto che si parla di soldi pubblici, con il privato la storia cambia, le garantisco che per il prossimo anno verro ad aiutarla con la carta pesta, nei limiti del mio possibile ovviamente perché sono a digiuno in materia, percui se vorrà ancora invitami, sarò presente.


  • 1-2-3 stella

    Per M5S: le critiche sono pubbliche, le presunte proposte, invece, tra 4 mura. Ci sono due consigliere 5 stelle (votati anche da me, per inciso). Bene. In consiglio comunale o nelle apposite commissioni si facciano PROPOSTE. Insisto su questo per farvi capire che non è semplice come sembra. A Viareggio c’è una cittadella del Carnevale costruita con soldi pubblici, il Carnevale dura più di 1 mese e la comunità investe per l’obiettivo comune. A chi dice che l’Agenzia dovrebbe cercare finanziamenti privati voglio porre questo interrogativo: se astrattamente il Comune non investisse una lira nel Carnevale e la manifestazione fosse interamente finanziata dai privati, perché dovrebbe essere gratis? Immaginate le polemiche. Se io fossi un privato a Siponto e finanziassi con x mila euro la manifestazione pretenderei come minimo la sfilata davanti al mio locale.
    Se non ci fossero i 200000 euro del Comune (che coprono si e no il 50% di quanto necessario) semplicemente la sfilata non si potrebbe fare. Andrebbe anche bene, ma cui prodest? A nessuno! Organizzare il Carnevale tutto l’anno? Bellissimo! Bisognerebbe dare uno stipendio agli organizzatori, allora! Perché sarebbe un lavoro e non più un impegno GRATUITAMENTE offerto. Date soluzioni: come fare ad obbligare le scuole a partecipare? Come obbligare i carristi a fare carri belli? Quali ospiti chiamare?
    L’ultima e poi smetto: i soldi del Comune sono stati “previsti”, o sono già nella disponibilità dell’Agenzia? Verranno dati a 60 gg? Chiedete a gruppi e carristi quando hanno ricevuto la seconda rata del rimborso dello scorso anno? E a carico di quale bilancio si troveranno le relative voci di spese? 2016 o 2015?


  • ADL

    Sono pure permalosi quelli dei 5 stelle.
    Se la gente non è d’accordo con i vostri comunicati, vi da uno scarso 10%, ma soprattutto rappresentate il totale opposto del vero movimento 5 stelle , di cui avete solo la politica del “dire” e non del “fare”, cosa volete da noi cittadini? Che vi diamo ragione a prescindere? Per le transenne e per i problemi logistici: ma non sapete che toccano al comune o state li solo a riscaldare la sedia? Venite da Marte? Bah…


  • Matteo D'Apolito

    X Mauro
    Appartenenti che non mi chiamo D’Apologo le cavolate le dici tu non sono 19.000 ma circa 15.000 al netto d’iva!
    Poi come premesso parlo a nome della sola nostra associazione che il carro l’ha fatto completamente da zero!
    Noi lo scorso anno abbiamo fatto il pittore e quest’anno la Gaia terra e se ci vedi delle somiglianze in quei due carri mi sa che devi andare d’urgenza da un oculista!
    Chiedete di far introdurre le sanzioni per chi ricicla!
    A noi non ci tocca minimamente!


  • Matteo D'Apolito

    X Antonella
    Certo che è invitata la nostra è l’associazione Non Solo Arte chiedi pure di me e se casualmente non mi trovi digli che hai parlato con me e vuoi darci una mano.
    Non esiteranno ad accogliervi!
    Abbiamo ricevuto l’aiuto di tanta gente nel corso degli anni e formato tanti giovani è un esperienza bella ma faticosa!
    Mi raccomando non esiti vedrai che cambierai idea!


  • mattia

    tutto questo accanimento nel difendere il carnevale, dimenticando i veri e gravi problemi che affliggono la collettività per mancanza di un serio impegno di questa pubblica amministrazione per combattere la povertà, i tagli ai diversamente abili , il mancato inizio dei cantieri per i cantieri di cittadinanza ecc. ecc. mi fa convincere sempre più che il carnevale è l’oppio del popolo manfredoniano. vorrei vedere l’accanimento di tutti quanti sanno scrivere bene verso il sindaco in modo da farlo scendere dal piedistallo su cui si è seduto e farlo cominciare a attaccarlo affinchè si si muova ad procacciare il lavoro, altro che pensare al carnevale.


  • M5S MANFREDONIA

    Sig. ADL,
    “permalosi” perché?
    Perché interloquiamo con chi non è d’accordo con noi?
    Dove ha letto che vogliamo aver ragione a prescindere?
    Sorvoliamo sul discorso transenne e logistica, probabilmente non ha compreso nulla di quanto scritto da noi…pazienza, capita, e lei vivrà bene lo stesso…
    Saluti.

    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA


  • M5S MANFREDONIA

    Sig. 1-2-3- Stella,
    da quanto letto sul suo ultimo post presumiamo che non avremo il piacere di conoscerla e di confrontarci con lei. Peccato. Certamente le idee non devono rimanere tra quattro mura, ma neanche inopportunamente dibattute con dei post o offerte a chi, probabilmente, non avverte la necessità di ascoltare una fonte diversa. Apprezziamo la sua insistenza nel voler farci capire ciò di cui, forse, abbiamo già una vaga idea. Rinnoviamo il nostro invito, a lei ed al sig. ADL, chissà potrebbe essere proficuo per tutti.

    Cordialità.

    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA


  • paese dei balocchi

    Vorrei far notare che la dotta ignoranza è di Nicola Cusano (https://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Cusano) non di Socrate. Forse vi siete confusi con il nosce te ipsum. A proposito di “sapere di non sapere”: in punteggiatura il latino e l’inglese non si scrivono con le ” virgolette”; dopo i tre punti di sospensione…Va la maiuscola. Siete volenterosi e avete voglia di fare quindi penso che verrò a trovarvi, con un bignami in dono.
    Cordialmente

    M5S MANFREDONIA SCRIVE:
    Cortese “1-2-3 stella”,
    non abbiamo la presunzione di essere “tuttologi” (“docta ignorantia” socratica, ricorda?), ma certamente attenti ascoltatori di proclami, osservatori del “work in progress” e, come tutti, ci formiamo un giudizio “ex post”. Se alle domande che ha esposto nella prima parte del suo primo intervento ritiene che non vi sia aspettativa migliore da quanto realizzato…beh, allora siamo messi male e non abbiamo speranza. Esiste un modo diverso di programmare le cose? SI…
    E’ interessato a conoscerlo? Venga a trovarci.


  • paese dei balocchi

    Dimenticavo: dopo la “e” congiunzione non va la virgola. E’ stata una svista dovuta all’usare un linguaggio parlato nello scrivere.

    Cordialmente


  • MdA

    Daniele
    Redazione
    Chiaro che tra i commenti c’è stato uno scambio di persona.
    Daniele stia sereno sulla mia coerenza.
    Michele d’Apolito


  • M5S MANFREDONIA

    Sig. Il Paese dei balocchi,
    ci dispiace contraddirla, ma la “docta ignorantia” (ci perdoni le virgolette, ma non c’è il corsivo) viene attribuita da Platone al suo maestro nella “Apologia di Socrate”. Il Cusano, probabilmente, la riprese tanti anni dopo (oppure è un’argomentazione diversa).
    Per ciò che riguarda la maiuscola dopo i puntini di sospensione, abbiamo in Dante un illustre precedente (Purgatorio, canto settimo).
    In riferimento alle virgolette, cediamo le armi.
    Per la virgola dopo la e congiunzione invochiamo il refuso.
    Avremo grande piacere di conoscerla e di ricevere il bignami, che serve sempre.

    Saluti

    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA


  • M5S MANFREDONIA

    Dimenticavamo, sig. Paese dei balocchi, che, curiosando nella pagina da lei cortesemente linkata, nel paragrafo che parla del “Pensiero” del Cusano, ci siamo imbattutti nel seguente periodo:
    “Quindi, Cusano riprende Socrate nell’affermare che bisogna “sapere di non sapere”, e tale è l’unico modo umano possibile per pensare a Dio”.
    Questo, crediamo, chiude la “vexata quaestio” (ci perdoni sempre le virgolette).
    E’ stato un piacere dibattere con lei.
    A presto.

    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA


  • paese dei balocchi

    Sono contento di avervi spinto a conoscere due filosofi e il padre della letteratura italiana, forse però servirebbe una lettura più approfondita che vada oltre wikipedia. Se un mio studente avesse replicato come voi l’avrei promosso ai miei tempi, certo che il componimento successivo sarebbe stato da Accademia della Crusca…o da 3 meno meno.


  • M5S MANFREDONIA

    Prof. Paese dei balocchi,
    ci permettiamo di inserire il titolo in quanto “confessato” da lei, siamo lieti che dietro questo nick si celi una persona di una certa cultura (alle volte subiamo attenzioni da utenti “diversamente acculturati). Wikipedia ce l’ha linkata lei, noi eravamo andati un po’ più in là, a dire il vero. Ma non è questo il punto. Lei ha scritto bene “…forse, però, servirebbe una lettura più approfondita…”
    Ecco, questo è il nocciolo del nostro articolo. Servirebbe un’affidamento di certi incarichi che non badi troppo alle casacche politiche e che, socraticamente, sapendo di non poter conoscere tutto, implementi coinvolgendo altri soggetti…Ma la storia è lunga…
    A questo punto un caffé è d’obbligo.

    Stia bene.

    MOVIMENTO 5 STELLE MANFREDONIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi