ManfredoniaStato news
Nella capitale americana, unico italiano ai Campionati Mondiali di Corsa Campestre

Il sogno di Alessandro Tomaiuolo può realizzarsi a New York

“Che grande soddisfazione, il solo esserci!” questo è quanto umilmente dichiara per non creare inutili aspettative con se stesso

Di:

Manfredonia. Nella capitale americana, unico italiano ai Campionati Mondiali di Corsa Campestre. E’ in partenza Alessandro, sta già volando con i suoi pensieri e sogna; sogna di conquistare qualcosa di importante, un titolo mondiale, un buon piazzamento, una bella prestazione, sogna perché da sempre l’atletica è la sua grande passione, il fondo, la maratona, il cross, le gare a cui partecipa e per le quali percorre chilometri di strada, come una freccia diretta verso l’obiettivo. Lo conoscono tutti ormai, lo vedono passare, sul lungomare di Siponto, a tutte le ore, con la luce chiara del mattino o all’imbrunire all’oradel crepuscolo, lo ammirano con il suo stile inconfondibile, con la sua falcata a seminare chi si mette sulla sua scia. Ed è arrivato finalmente il grande giorno per Alessandro Tomaiuolo, 22 anni di passione, di grande attaccamento allo sport, è arrivato il giorno della partenza, per New York, per la città delle grandi illusioni, quella grande melache questa volta potrebbe essere per davvero assaporata con la fresca fragranza della vittoria.

“Che grande soddisfazione, il solo esserci!” questo è quanto umilmente dichiara per non creare inutili aspettative con se stesso, ma allo stesso tempo per esorcizzare eventuali cali di tensione, di concentrazione. Alessandro Tomaiuolo, è stato convocato per rappresentare l’Italia al 2016 Inas Cross Country World Championaships in programma domenica 3 aprile, è stato convocato dalla Fisdir, la Federazione Italiana della Disabilità Relazionale, diretta emanazione del Cip – Comitato Italiano Paralimpico, per quel che riguarda le attività sportive per atleti con disagio psichico ed intellettivo. E’ stato convocato per indossare la maglia azzurra e rappresentare l’Italia in una manifestazione, in un campionato di grandissimo spessore agonistico, in cui saranno presenti i campioni più importanti del pianeta: marocchini, algerini, sudamericani, atleti dell’est, asiatici ed africani a contendersi uno dei più importanti trofei mondiali, uno dei più prestigiosi tornei mondiali di Corsa Campestre. Lì, a New York, a testimoniare la presenza italiana, il nostro Alessandro Tomaiuolo, il sipontino Alessandro, scelto fra i migliori, accompagnato dal suo ancor più orgoglioso allenatore, Giovanni Cotugno: una vita da sportivo, un appassionato coltivatore di talenti, entusiasta per questo grande avvenimento al quale partecipa ora il suo pupillo, che seguirà con occhio attento in quegli 8 chilometri di speranza. Alessandro Tomaiuolo, prima di partire per questa nuova indimenticabile avventura sarà presentato alla Città, agli sportivi, alla stampa, in una particolare cerimonia che avrà luogo mercoledì 30 marzo, alle ore 19:00, presso il Ritz Cafè, in Piazza del Popolo. Corri Alessandro, corri e sogna e porta con te a New York l’azzurro del nostro cielo e il profumo del nostro mare…



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi