Cronaca
Nota stampa

Bari, 3 arresti in 24 ore: sequestrata droga

Bari, 3 arresti in 24 ore: sequestrata droga

Di:

Bari. Tre arresti in ventiquattrore, cocaina e hashish sequestrati. È il bilancio dell’attività straordinaria di controllo del territorio, finalizzata a contrastare il traffico di sostanze stupefacenti e alla prevenzione e repressione dei furti in appartamento, nel week-end di festività. Il primo a finire nella rete dei militari della Compagnia Bari Centro è stato un 33enne del quartiere Madonnella, già noto alle forze dell’ordine, accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri, durante la perquisizione compiuta nella sua abitazione, in via Ragusa, hanno rinvenuto, nell’incavo posto sul retro del bidet, un sacchetto in cellophane contenente 5 cipolline da 10 grammi ciascuna di cocaina, un bilancino elettronico di precisione e due rotoli di nastro isolante, che sono stati sequestrati. In piazza Diaz, invece, i Carabinieri della Stazione di Bari Principale, hanno sorpreso un individuo, poi identificato in un pregiudicato 24enne del quartiere Japigia, mentre fuggiva da un edificio attraverso una finestra ubicata al piano rialzato. Dopo un breve inseguimento, il giovane, sebbene avesse trovato riparo sotto un’autovettura in sosta in via Zara, è stato scoperto ed acciuffato.

Gli accertamenti compiuti nell’immediatezza dei fatti hanno permesso ai militari di appurare che il ladro aveva commesso un furto nello studio di un libero professionista, asportando 300 euro in contanti, dei quali, molto probabilmente durante la fuga, se ne era sbarazzato. Per lui l’accusa è di furto aggravato in abitazione. L’ultimo a finire in manette è stato un pregiudicato 26enne di Carrassi, accusato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, guida senza patente e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, intercettato in Largo Don Francesco Ricci alla guida di una motocicletta, non si è fermato all’alt intimatogli dall’equipaggio di una “gazzella” del Nucleo Radiomobile, dando vita ad un lungo inseguimento terminato in via Antonio De Viti De Marco, dopo aver opposto ferma resistenza ai militari che tentavano di bloccarlo definitivamente. Nella circostanza è stato accertato che il centauro era sprovvisto della patente di guida in quanto mai conseguita e la moto da lui condotta era priva della copertura assicurativa obbligatoria per legge. La perquisizione compiuta presso la sua abitazione ha, inoltre, permesso ai Carabinieri di rinvenire, nel suo comodino, tre dosi di hashish, pari a circa 6 grammi, che sono stati sequestrati. Per tutti la Procura della Repubblica di Bari ha disposto gli arresti domiciliari, in attesa dei riti direttissimi.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!