FoggiaManfredonia
Nell'ambito dei controlli di vigilanza per la prevenzione e la repressione dei reati in ambito ferroviario

Sassi contro treni in transito, deferiti 4 giovani foggiani

Gli agenti, per evitare il pericolo alla circolazione e alla sicurezza dei trasporti, hanno rimosso 5 grossi e pesanti massi posizionati sul cosiddetto "fungo" di un binario

Di:

Foggia. AGENTI della Polfer di Foggia – nell’ambito dei controlli di vigilanza per la prevenzione e la repressione dei reati in ambito ferroviario – nel corso di un servizio di pattuglia automontata lungo la linea ferroviaria tratta Foggia/ Cerignola, sono intervenuti nei pressi di Carapelle, dove erano stati avvistati dei ragazzi lanciare sassi in direzione dei treni in transito. Giunti sul posto, alla loro vista i ragazzi segnalati hanno cercato frettolosamente di guadagnare la fuga, ma sono stati bloccati.

Gli agenti, per evitare il pericolo alla circolazione e alla sicurezza dei trasporti, hanno rimosso 5 grossi e pesanti massi posizionati sul cosiddetto “fungo” di un binario, per impedire un possibile disastro ferroviario. Accompagnati negli Uffici della Polfer, i quattro ragazzi segnalati, identificati per L.F, di anni 22, R.S. di anni 24, G.G. di anni 21, e C.M. di anni 19, tutti di Foggia, sono stati deferiti all’A.G. in stato di libertà per il reato previsto dall’art. 432 del c.p..

Oltre all’attività tipica di polizia di repressione dei reati, la Sezione Polfer di Foggia è molto attiva anche con il progetto ” Train… to be cool” diffuso nelle scolaresche della Provincia.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi