PoliticaStato news

Loizzo: “su vincitori Ripam e precari no a conflitti in Regione”

Per Loizzo “occorre superare un momento di inerzia che genera contasti e incomprensioni"

Di:

Bari. No a guerre di fazione e tifoserie irrazionali, no a conflitti in Regione tra vincitori di concorso e precari, “si agisca con rapidità e serietà”: è l’appello del presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, che interviene sulla questione del personale all’indomani della manifestazione all’esterno del Consiglio. “Alimentare veleni è un atto di grave irresponsabilità, in questa fase delicata di definizione di percorsi assunzionali che soddisfino le attese del personale in esubero del Province, dei vincitori di concorso e dei precari”.

Per Loizzo “occorre superare un momento di inerzia che genera contasti e incomprensioni. Soprattutto è sterile una guerra tra poveri. Occorre agire sollecitamente, determinando le reali esigenze in organico della Regione Puglia e definendo le priorità, per ricollocare il personale in esubero delle Province, applicando la recente legge regionale di riordino delle funzioni”. Si passerà poi alla collocazione della quota dei vincitori del concorso Ripam e successivamente alla stabilizzazione del personale precario, che ha acquisito il diritto all’assunzione per effetto di leggi statali e regionali. “Per gli idonei, inoltre, si potrebbe anche procedere ad accordi di cessione delle graduatorie con altre amministrazioni e con agenzie ed enti strumentali della Regione Puglia”. Peraltro, continua il presidente Loizzo, “non comprendo il ritardo nella redazione di un piano assunzionale, ritardo che genera incomprensioni e contrapposizioni e potrebbe scatenare un contenzioso che rischierebbe di bloccare la macchina regionale”. Sarebbe anche utile dare corso al progetto di esodo incentivato, di cui si è parlato ma che non è stato ancora definito. “Non si comprende perché non si proceda in tal senso, pur in presenza di una legge e di risorse finanziarie adeguate”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • ales

    bah, non capisco, i vincitori ovviamente devono essere assunti, i precari (tranne le agenzie bocciate dalla cc) dopo la sentenza della corte costituzionale,leggi varie devono essere assunti,il problema quindi sono gli idonei? per me qualche politico ci sta marciando usandoli…..


  • Lucalo

    Caro ales da idoneo ti dico che noi paradosalmente abbiamo piu diritti dei vincitori, sai perchè? Perche non siamo vincitori per pochi punti! Quindi noi dobbiamo essere assunti tutti pisicchio ci da ragione come ci da ragione anche altri! I precari va bene ma solo dopo di noi,certi vincitori si credono inbattibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati