ManfredoniaPolitica
"I cittadini hanno scelto Emiliano al governo e noi all’opposizione ed è giusto che i partiti smettano di fingere"

M5S a Emiliano: rispetti la volontà dei cittadini

"Avevamo richiesto un incontrocon una certa urgenza– concludono - per parlare di temi e per fare pressione perché la Regione facesse il ricorso al TAR"


Di:

Bari – “Abbiamo già dato da tempo e rinnoviamo tutta la nostra disponibilità a ricoprire ruoli di responsabilità, di controllo e garanzia. I cittadini hanno scelto Emiliano al governo e noi all’opposizione ed è giusto che i partiti smettano di fingere di ascoltare i cittadini con sagre e fuochi d’artificio mediatici ed inizino a rispettare prima di tutto la volontà di chi li ha votati.Per quanto ci riguarda svolgeremo il nostro compito di opposizione e di controllo con la massima serietà, competenza ed entusiasmo”. Lo dichiarano i sette consiglieri regionali M5S.

“Sulla questione assessorati Emiliano sembra un disco rotto: abbiamo già gentilmente rifiutato da oltre tre settimane di entrare a far parte di questa maggioranza e anche i cittadini sono stanchi di continuare a sentir parlare di poltrone e vorrebbero sentir parlare dei loro problemi – e sull’ultima provocazione del neogovernatore che aveva imposto l’accettazione degli assessorati in cambio di ruoli di garanzia che lo statuto già assegna di diritto alle opposizioni, dagli stessi microfoni di Radionorba 24, da cui quella provocazione era giunta, commentano – E’ gravissimo che sia addirittura arrivato a ricattarci offrendo quei ruoli di garanzia e di controllo che sono un diritto previsto dallo Statuto della Regione Puglia e dal Regolamento interno del Consiglio Regionale per le opposizioni, in cambio del nostro ingresso nella sua giunta e del nostro silenzio, alias “astensione su tutti gli altri provvedimenti” citando le sue parole in una ormai nota intervista al “Graffio” subito dopo le elezioni. Questo non è il mercato delle vacche e noi non siamo in vendita.

La nostra disponibilità per i ruoli di garanzia c’è, adesso attenderemo la maggioranza PD ed Emiliano alla prova dei voti: dicono di non avere scheletri nell’armadio; se è vero, non avranno problemi ad eleggere noi che siamo rinomatamente una forza onesta e trasparente in ruoli di responsabilità e di controllo per vigilare che le attività del governo si svolgano sempre secondo criteri di onestà e nell’interesse dei cittadini. Se finiranno per votarsi tra di loro, Emiliano e il PD dovranno spiegare ai cittadini perché hanno paura di essere controllati nell’esercizio della loro attività. Dimostreranno inoltre che tutte queste aperture al M5S erano solo un bluff e che i tentativi di proporci degli assessorati erano solo tentativi di comprare con delle poltrone il silenzio della principale forza di opposizione.”

I pentastellati replicano anche alle parole di Emiliano che si vantava di aver portato alla “trattativa con il PD” il M5S per la prima volta in Puglia: “Quale trattativa? Si tratta di una semplice disponibilità che abbiamo dato anche in Parlamento, dove avevamo proposto nostri candidati alle presidenze di Camera e Senato. Abbiamo dato la disponibilità alla vicepresidenza e infatti è stato eletto il nostro Luigi Di Maio, questa disponibilità c’è in tutti i consigli regionali. Il forte sospetto, confermato anche da queste sue dichiarazioni, dalle sue continue presenze sulle tv nazionali e dai post sulla sua pagina Facebook, è cheEmiliano, pur non essendo stato nemmeno ancora proclamato presidente della Regione Puglia, si sia già dimenticato della Puglia e dei pugliesi per poter coltivare nuove ambizioni di scalata di poltrone interne al PD.
Se pensa di usare in questi anni la nostra regione come giocattolo, come ha usato la città di Bari negli ultimi anni e non a caso i baresi al voto lo hanno punito, nella sua battaglia personale di poltrone non devono essere certo i pugliesi a pagarne le conseguenze.– proseguono i consiglieri regionali M5S -Lo hanno eletto perché si occupi della Puglia e non delle sue ambizioni personali.

Avevamo richiesto un incontrocon una certa urgenza– concludono – per parlare di temi e per fare pressione perché la Regione facesse il ricorso al TAR entro il 5 luglio sulle trivellazioni, problema che denunciavamo da anni mentre il PD lo nascondeva ai cittadini, e siamo felici di essere riusciti nel nostro intento anche se continueremo a vigilare per difendere il nostro territorio. Emiliano ha inizialmente rimandato l’incontro e visto che ad oggi non ci è arrivato alcun invito, riteniamo sicuramente più costruttivo attendere anche l’insediamento della giunta in modo da poter successivamente confrontarci anche con i neo assessori sulle singole tematiche. Naturalmente ribadiamo tutta la nostra disponibilità ad incontrare qualsiasi forza politica eletta in Puglia successivamente e tutte le volte che vi sarà bisogno di affrontare un dialogo sui problemi della regione.”

M5S a Emiliano: rispetti la volontà dei cittadini ultima modifica: 2015-06-26T18:18:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • svolta

    A quanto sembra… ci sono problemi di acusia….
    Noi cittadini ne abbiamo sentite di tutti i colori ed abbiamo creduto in chi parlava e prometteva, ragion per cui ora di quello che si è detto si faccia concretezza…. altrimenti non abbiamo fatto niente, anzi la fiducia dimostrata nell’eleggere l’ex Magistrato si rileverà una farsa e questo sinceramente da un Magistrato non ce lo aspettiamo.
    Emiliano ti chiediamo “PRAGMATISMO”, i giochi politici non portano da nessuna parte circa la risoluzione dei problemi del tuo popolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi