FoggiaManfredonia
Nota stampa

Foggia, Sit-in contro il femminicidio

Siamo consapevoli che questo è solo un primo passo di una serie di iniziative che intendiamo realizzare allo scopo di alimentare confronti

Di:

Foggia. Foggia Sit-in contro il femminicidio e la violenza sulle donne, in piazza U. Giordano, lunedì 27 giugno 2016 a partire dalle ore 20:00, promosso da “Uomini che prendono la parola”. L’evento è il primo passo di un percorso che vuole portare attenzione verso quello che a ragione può considerarsi un “altra barbarie” che vede protagonisti gli uomini, che si aggiunge a quelle delle guerre e delle persecuzioni. Siamo convinti della necessità di un pieno coinvolgimento dei cittadini in quanto uomini che possono e devono contribuire a debellare questa barbarie.

Qui di seguito il primo comunicato espresso sul tema. “Siamo un gruppo di uomini di diversa estrazione culturale e politica che sente la necessità di avviare una riflessione ed un confronto comune sui ripetuti e sempre più diffusi casi di femminicidi e di violenza verso le donne. Dobbiamo prendere coscienza che su questi esecrabili avvenimenti il genere maschile è coinvolto a livello culturale e morale. Continuare a tacere diventerebbe complicità. Non è sufficiente prendere le distanze da comportamenti così riprovevoli, né limitarci alla solidarietà verso il genere femminile, dobbiamo invece incominciare a interrogarci sulle dinamiche individuali e sociali che sono alla base di questi comportamenti. È importante iniziare a parlarne, capire che ciò che sta dietro queste forme estreme, tanto facilmente condannabili, nascedall’incapacità patologica di gestire la gelosia,frustrazione,disperazione, senso di abbandono, desiderio di appropriazione, sentimenti che non ci sono estranei e con i quali tutti noi maschi dobbiamo fare i conti.” Affinché non si resti nel chiuso di uno scambio solo verbale abbiamo organizzato un sit-in in Piazza Umberto Giordano il 27 Giugno dalle ore 20 in poi. Siamo consapevoli che questo è solo un primo passo di una serie di iniziative che intendiamo realizzare allo scopo di alimentare confronti e cercare soluzioni e strumenti che contrastino questo fenomeno.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati