FoggiaManfredonia
Si può danzare al ritmo della taranta per ben tre ore?

Màngano e l’Orchestra Popolare Italiana a Borgo Incoronata Foggia

Ancora una volta uno straordinario successo di Màngano per l’evento organizzato da Only Food –Borgo Turrito

Di:

Foggia. Si può danzare al ritmo della taranta per ben tre ore? E’ esattamente ciò che è accaduto a Borgo Incoronata di Foggia, dove Michele Màngano, col suo piglio intarantato, si è divertito a ubriacare col la sua danza, coi suoi musicisti e i suoi coristi etnici un pubblico di tutte le età .Erano in molti a Borgo Incoronata, il pubblico, i fans si sono lasciati “pizzicare” riempiendo di energia la piazza, oltre duemila persone. Ancora una volta uno straordinario successo di Màngano per l’evento organizzato da Only Food –Borgo Turrito.

Ieri sera molti spettatori hanno affollato Borgo Incoronata, visitatori, residenti, tantissimi turisti ma soprattutto moltissimi appassionati delle musiche del Sud Italia, protagonisti e già a partire dal pomeriggio, il fiume di “tarantolati” si è riversato nella piazza principale. Le danze hanno preso il via con i ritmi proposti dal super ospite Michele Màngano, sul palco insieme all’orchestra popolare Puglia Folk e i Danzanova Folk. Dai suoi grandi successi alle sonorità più coinvolgenti per un concerto che ha saputo entusiasmare il pubblico. Poi i ritmi si sono fatti più incalzanti e così tutti con le mani al cielo . Le tarante più famose ma anche le canzoni della tradizione salentina e garganica con un’ omaggio ai i Cantori del Gargano , a Matteo Salvatore ed infine a Giorgio di Lecce , Pino Zimba e Uccio Aloisi per ballare per ore tutti insieme. Un’energia travolgente, con tutta la forza della musica proposta da Màngano e i Nomadi della tarantella.

E’ questa la musica popolare di Michele Màngano, un sound coinvolgente, avventuroso, che – come la luce bianca filtrata da un prisma che si scompone in mille colori, quelli dell’arcobaleno – sintonizza sulla stessa lunghezza d’onda l’eco frastagliata del Malmediterraneo. Una colonna sonora, la sua, di chi è sempre in viaggio, del migrante che non si ferma, ma vive sempre l’ebbrezza dell’attesa di approdare in porti lontani. Sono quasi venticinque anni che l’artista garganico gira ininterrottamente con la sua Compagnia, da un’estremità all’altra, dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada con innumerevoli concerti acclamatissimi ovunque in un clima da record. In questi anni Màngano con alle spalle una carriere di 40 anni di esperienza – facendo presa sul pubblico di qualsiasi latitudine – ha ottenuto tantissimi premi e riconoscimenti, quantità di spettatori, che hanno premiato lo spirito assolutamente travolgente e contagioso dell’artista.Il tour seguirà dal 29 giugno al 1° di Luglio al Festival Folk di Collegno ( Torino ) , Sabato 1° Luglio saranno indiretta su Rete Quattro “ Parola di Pollice Verde “ programma condotto da Luca Sardella, poi seguiranno tour in Calabria – Abruzzo – Molise – Gargano e per la prima volta a settembre grande concerto a Mosca e Dubai .

A cura di Marangelli Sabrina



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi