Cronaca

Bari, ubriaco non si ferma all’alt e tenta di investire i carabinieri


Di:

carabinieri (immagine d'archivio)

carabinieri, immagine d'archivio

Bari – NON si è fermato all’alt imposto dai Carabinieri e ha tentato di investire un militare. Bloccato dopo una breve fuga è finito in manette. Si tratta del 30enne barese Vito Ciocia, già noto alle forze dell’ordine, arrestato ieri notte a Bari dai Carabinieri del locale Nucleo Radiomobile con le accuse di resistenza a P.U., uso personale di droga e guida in stato di ebbrezza.

Alle 04.30 circa, i militari, impegnati in un posto di controllo alla circolazione stradale all’altezza del sacrario di “Japigia”, hanno notato sopraggiungere a forte velocità una “Polo”, motivo per il quale hanno deciso di fermare il mezzo. Il conducente, in risposta all’alt intimatogli, aumentando la velocità, ha puntato invano uno dei Carabinieri per poi dileguarsi. Prontamente inseguito, l’uomo è stato bloccato lungo Viale Japigia dove è stato sottoposto a controllo. All’interno di un borsello nella disponibilità del 30enne, gli operanti hanno rinvenuto oltre 3 grammi di marijuana mentre l’alcol test eseguito sul conto dello stesso ha consentito di accertare un tasso alcolico nel sangue pari a 1,81 g/l, con il conseguente ritiro della patente di guida. Tratto in arresto, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Bari.

Bari, ubriaco non si ferma all’alt e tenta di investire i carabinieri ultima modifica: 2010-08-26T17:37:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi