Politica

Ritorna il consiglio regionale: “prorità numero degli esponenti”


Di:

Esterno Regione (immagine d'archivio)

Bari – RITORNA in attività il Consiglio regionale, in anticipo sulla data che fissa al 16 settembre la ripresa della sessione autunnale. L’Ufficio di Presidenza ha tenuto la prima riunione, “decidendo innanzitutto – ha reso noto il presidente Onofrio Introna – di convocare martedì 7 settembre la conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari e il governo, per fissare il calendario delle sedute del Consiglio”.
Di rilievo un’altra decisione condivisa dall’Ufficio di Presidenza, nel quale il presidente è affiancato com’è noto da due vicepresidenti e due consiglieri segretari in rappresentanza delle forze politiche di maggioranza e minoranza. L’organismo predisporrà una proposta di legge di modifica del regolamento consiliare interno, “per apportare le modifiche utili a rendere più snello il lavoro dell’Assemblea regionale – ha spiegato Introna – e per dare risposte in termini di celerità dei lavori, sempre nel rispetto dei ruoli tra maggioranza e opposizione”.
La bozza del testo di legge sarà portata “quanto prima” all’attenzione dell’Aula per poter essere approvata entro la fine dell’anno. In precedenza, dovrà essere esaminata dalla commissione affari istituzionali: “siamo tutti impegnati a garantire l’avvio dell’attività di una commissione impegnata a scogliere i nodi più della macchina istituzionale – ha osservato il presidente del Consiglio regionale – abbiamo la necessità, tra gli interventi più urgenti, di rendere coerenti lo Statuto e la legge elettorale e di rivedere quest’ultima risolvendo in maniera inequivoca il numero dei consiglieri da eleggere”.
Non ultima in ordine di priorità, “l’esigenza necessità – sottolineata dal presidente Introna – di ridurre il numero dei componenti del Consiglio regionale, scendendo per ipotesi da 70 a 60, anche per dare una risposta concreta ai costi della politica”.

Ritorna il consiglio regionale: “prorità numero degli esponenti” ultima modifica: 2010-08-26T16:45:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi