Cronaca

San Severo, Tosap: invariate le tariffe per il 2013

Di:

Sindaco Savino (st@)

San Severo – UNA importante decisione a beneficio di tutta la comunità è stata assunta all’unanimità dall’Amministrazione Comunale nel corso della seduta di Giunta Municipale che, in assenza del Sindaco avv. Gianfranco Savino, è stata presieduta dal Vice Sindaco avv. Cesare Rizzo.

La Giunta ha deliberato di confermare anche per l’anno 2013 le tariffe della Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche (TOSAP) già in vigore nell’anno 2012. La Giunta ha anche deliberato di trasmettere telematicamente la deliberazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Dipartimento delle Finanze, per il tramite del porta le www.portalefederalismofiscale.gov.it entro 30 giorni dalla data di esecutività della delibera e comunque entro 30 giorni dal termine ultimo di approvazione del Bilancio di previsione, ai sensi dell’art. 13 comma 15 della L. 214/2011.

Ecco le tariffe in vigore, pubblicate sul sito istituzionale del Comune di San Severo: www.comune.san-severo.fg.it

TARIFFE TASSA OCCUPAZIONI PERMANENTI

A) Occupazione di qualsiasi natura di suolo pubblico. Per ogni metro quadrato e per anno: Categoria prima € 36,15; Categoria seconda € 28,92; Categoria terza € 18,08. B) Occupazioni di qualsiasi natura di spazi sottostanti e sovrastanti il suolo. Per ogni metro quadrato e per anno (riduzione del 30%): Categoria prima € 25,31; Categoria seconda € 20,25; Categoria terza € 12,65. C) Occupazioni con tende fisse e retrattili aggettanti direttamente sul suolo pubblico. Per ogni metro quadrato e per anno (riduzione del 70%): Categoria prima € 10,85; Categoria seconda € 8,68; Categoria terza € 5,42. D) Occupazioni con passi carrabili. Per ogni metro quadrato e per anno (riduzione del 50%): Categoria prima € 18,08; Categoria seconda € 14,46; Categoria terza € 9,04. E) Occupazioni con passi carrabili di accesso ad impianti per la distribuzione dei carburanti. Per ogni metro quadrato e per anno (riduzione del 50%): Categoria prima € 18,08; Categoria seconda € 14,46; Categoria terza € 9,04. F) Accessi carrabili o pedonali a raso per i quali, a seguito del rilascio di apposito cartello segnaletico, sia vietata la sosta indiscriminata sull’area antistante gli accessi medesimi. Per ogni metro quadrato e per anno (riduzione del 70%): Categoria prima € 10,85; Categoria seconda € 8,68; Categoria terza € 5,42. G) Passi carrabili costruiti direttamente dal Comune che risultino non utilizzabili e, comunque, di fatto non utilizzati. Per ogni metro quadrato e per anno (riduzione del 90%): Categoria prima € 3,62; Categoria seconda € 2,89; Categoria terza € 1,81. H) Per le Occupazioni con autovetture adibite a trasporto pubblico, la tassa va commisurata alla superficie dei singoli posti assegnati e la tariffa da applicare è quella indicata alla lettera A. I) Occupazione del sottosuolo e del soprassuolo stradale con conduttore, cavi, impianti in genere per l’esercizio e la manutenzione delle reti di erogazione di pubblici servizi di cui all’art. 46 del D.Lgs. 507/93. – La tassa è determinata forfetariamente in base alla lunghezza delle strade per la parte di esse effettivamente occupate. La tariffa da applicare è la seguente: Per ogni Km. Lineare o frazione e per anno € 206,58; L) Occupazioni realizzate con innesti o allacci ad impianti di erogazione di pubblici servizi.

La tassa è dovuta nella misura annua complessiva di € 25,82 a prescindere dalla consistenza delle occupazioni. M) Occupazioni di suolo o soprassuolo con apparecchi automatici per la distribuzione dei tabacchi. Per ogni apparecchio e per anno: Centro abitato € 20,66; Zona limitrofa € 16,53; Sobborghi e zone periferiche € 10,33; N) Distributori di carburante: occupazioni del suolo e sottosuolo effettuate con le sole colonnine montanti di distribuzione dei carburanti, dell’acqua e dell’aria compressi e i relativi serbatoi sotterranei, nonché con un chiosco che insista su di una superficie non superiore a mq. 4: Per ogni distributore e per anno: Centro abitato € 61,97; Zona limitrofa € 49,58; Sobborghi e zone periferiche € 30,99; Frazioni € 20,66. La tassa è applicata per i distributori di carburanti, muniti di un solo serbatoio sotterraneo di capacità non superiore a 3.000 litri. Se il serbatoio è di una capacità maggiore la tariffa viene aumentata di 1/5 per ogni mille litri o frazione di mille litri. E’ ammessa la tolleranza del 5% sulla misura della capacità. Per i distributori di carburante muniti di due o più serbatoi di differente capacità, raccordati tra loro, la tassa nella misura sopra stabilita viene applicata con riferimento al serbatoio di minore capacità, maggiorata di 1/5 per ogni mille litri o frazioni di mille litri degli altri serbatoi. Per i distributori di carburanti muniti di due o più serbatoi autonomi, la tassa si applica autonomamente per ciascuno di essi. Tutti gli ulteriori spazi ed aree pubbliche eventualmente occupati cori impianti, ivi comprese le tettoie, i chioschi e simili per le occupazioni eccedenti la superficie di mq. 4, comunque utilizzati, sono soggetti alla tassa in base ai criteri e alle tariffe normali.

TARIFFE TASSA OCCUPAZIONI TEMPORANEE

A) Occupazioni temporanee di suolo pubblico. Tariffa giornaliera per mq: Categoria prima € 2,32; Categoria seconda € 1,86; Categoria terza € 1,16. In rapporto alla durata dell’occupazione e nell’ambito delle categorie in cui è classificato il territorio comunale, la tariffa viene così graduata: 1^ Fascia – Dalle ore 07 alle ore 13. Tariffa per ora per mq: Categoria prima € 0,14; Categoria seconda € 0,11; Categoria terza € 0,07; 2^ Fascia – Dalle ore 17 alle ore 23. Tariffa per ora per mq: Categoria prima € 0,12; Categoria seconda € 0,09; Categoria terza € 0,06; 3^ Fascia – Dalle ore 23 alle ore 07 e dalle ore 13 alle ore 17; Tariffa per ora per mq: Categoria prima € 0,07; Categoria seconda € 0,05; Categoria terza € 0,03. B) Occupazione di qualsiasi natura di spazi sottostanti e soprastanti il suolo. Tariffa giornaliera per mq. ( riduzione del 30%):

Categoria prima € 1,63; Categoria seconda € 1,30; Categoria terza € 0,81. C) Per le occupazioni con tende e simili la tariffa è quella indicata alla lettera A) ridotta del 70%. D) Per le occupazioni realizzate da venditori ambulanti, pubblici esercizi e da produttori agricoli che vendono direttamente il loro prodotto, le tariffe di cui ai precedenti punti sono ridotte del 50%. E) Per le occupazioni poste in essere con istallazione di attrazioni, giochi e divertimenti allo spettacolo viaggiante, la tariffa di cui alla lettera A) è ridotta dell’ 80%. F) Per le occupazioni temporanee del suolo per i fini di cui all’art. 46 del D.Lgs. 507/93 la tariffa di cui alla lettera A) è ridotta del 50%. Le occupazioni in parola effettuate nell’ambito della stessa categoria ed aventi la medesima natura, sono calcolate cumulativamente con arrotondamento al mq. G) Per le occupazioni realizzate per l’esercizio dell’attività edilizia le tariffe indicate alla lettera A) sono ridotte del 50%. H) Per le occupazioni realizzate in occasione di manifestazioni politiche, culturali o sportive la tariffa ordinaria indicata alla lettera A) è ridotta dell’80%. I) Occupazioni temporanee del sottosuolo e del soprassuolo stradale di cui all’art. 47 del D. Lgs. 507/93. La tassa è determinata in misura forfettaria come segue: a) fino a 1 Km. lineare e di durata non superiore a 30 gg. € 20,66 b) oltre 1 Km. lineare e di durata non superiore a 30 gg. € 30,99 Per le occupazioni di cui alle lettere a) e b) di durata superiore a 30 gg. la tassa è maggiorata nelle seguenti misure percentuali: a) fino a 90gg. + 30% b) oltre 90 gg. e fino a 180 gg. + 50% c) di durata superiore a 180 gg. + 100% La riscossione della tassa per le occupazioni temporanee di durata non inferiore a un mese o che si verifichino con carattere ricorrente, avviene mediante convenzione a tariffa ridotta del 50%. Per le occupazioni che di fatto, si protraggono per un periodo superiore a quello consentito originariamente, ancorché uguale o superiore all’anno, si applica la tariffa dovuta per le occupazioni temporanee di carattere ordinario aumentata del 20%.

Redazione Stato

San Severo, Tosap: invariate le tariffe per il 2013 ultima modifica: 2013-08-26T15:37:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi