Foggia
Tutti i foggiani sono in ansia e attendono in fatidico “Marika ce l’ha fatta”, che non tarderà, perché siamo fiduciosi

Foggia pro-Marika

La città di Foggia la omaggia con striscioni, tappezzando muri con su scritto il suo nome

Di:

Foggia, mercoledì 26 agosto 2015 – Quando la solidarietà chiama, i foggiani non si fanno attendere. È stato sempre così, per chiunque. La città di Foggia in questi giorni è col fiato sospeso per una piccola concittadina di appena sette anni. La piccola Marika, in questi giorni, sta lottando con la morte. È in vita. Ha subito un delicatissimo intervento al cervello per quel male, il tumore. Marika è conosciuta in città. Suo padre è uno tra gli storici “Capi Ultrà 1980” della Curva Nord dello stadio Pino Zaccheria. Della piccola Marika, purtroppo, non si hanno notizie, forse per riservatezza dei genitori, giustamente. Noi tutti rispettiamo il silenzio. Ma mentre la piccola lotta, Foggia si mobilita in suo favore. Molte le veglie di preghiera e molti i partecipanti. La città di Foggia la omaggia con striscioni, tappezzando muri con su scritto il suo nome. Tutti i foggiani sono in ansia e attendono in fatidico “Marika ce l’ha fatta”, che non tarderà, perché siamo fiduciosi.

#forzaMarika #Marikanonmollare

Ad Maiora!

(A cura di Nico Baratta)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi