Capitanata
“A lui e alla sua famiglia, mi legano tanti ricordi piacevoli, tanti momenti di condivisione, un intero pezzo di vita vissuta come amici"

L’ultimo saluto a Carmelo Morra, il cordoglio del sindaco Tommaso Lecce

"Oggi, però, anche i suoi avversari rendono onore a un uomo che ha recitato un ruolo fondamentale nella vita sociale, culturale e politica della Capitanata e dell’intera regione"

Di:

Orsara di Puglia – “Carmelo Morra è stato prima di tutto un amico. Un uomo pieno di forza, di umanità, di intelligenza e di cultura. E’ stato un onore poterlo ricordare in Chiesa, con le mie parole, per dargli un ultimo saluto ed esprimere il mio cordoglio alla famiglia”. Il sindaco di Orsara di Puglia, Tommaso Lecce, esprime con queste dichiarazioni la sua vicinanza ai familiari per la scomparsa di Carmelo Morra. “Le sue doti umane e la sua intuizione di uomo politico le ha messe a disposizione della sua terra, lavorando per 30 anni allo sviluppo del territorio come sindaco, poi come consigliere regionale, presidente della Comunità Montana dei Monti Dauni e Senatore”, ha aggiunto Tommaso Lecce. “A lui e alla sua famiglia, mi legano tanti ricordi piacevoli, tanti momenti di condivisione, un intero pezzo di vita vissuta come amici. A lui mi legano anche i tanti anni di lavoro nella Comunità Montana, naturalmente. Sono stati anni importanti, in cui abbiamo espresso il massimo sforzo per creare le condizioni di un rilancio dell’area”, ha detto il sindaco di Orsara di Puglia. “E’ stato molto importante il lavoro compiuto sulle infrastrutture a servizio dell’agricoltura. Sono stati ugualmente importanti le opere realizzate per la difesa del territorio dal rischio idrogeologico. Carmelo ha amato tanto la sua terra, un amore ricambiato da tanto sostegno e consenso. Chi si impegna come si è impegnato Carmelo ha sempre tanti amici e tanti avversari. Oggi, però, anche i suoi avversari rendono onore a un uomo che ha recitato un ruolo fondamentale nella vita sociale, culturale e politica della Capitanata e dell’intera regione. Non è un caso che la Chiesa fosse gremita e ci fossero moltissimi sindaci a dare il loro ultimo saluto a Carmelo”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi