Manfredonia
"Nel territorio urbano e parte di quello extraurbano, precisamente dal Km. 171,500 al km.167,800 del Comune di Manfredonia"

Manfredonia,verso installazione dispositivi rilevazione infrazioni e videosorveglianza

"Previsto il noleggio di apparecchiature elettroniche per la rilevazione delle infrazioni al norme del C.d.S. di cui agli artt. 142 e 126 bis debitamente omologate dal Ministero Competente in numero necessario"

Di:

Manfredonia – CON recente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia ha istituito il servizio di rilevazioni delle infrazioni al C.d.S. artt. 142, 146, 193, 201 e 208 C.d.S. e del servizio di videosorveglianza in ambito urbano. In particolare, “al fine di assicurare il rispetto e l’osservanza della disciplina in materia di mobilità previsto del C.d.S. nel territorio urbano e parte di quello extraurbano, precisamente dal Km. 171,500 al km.167,800 del Comune di Manfredonia e sulle strade ricadenti”, si è reso necessario dotare la Polizia Locale di appositi dispositivi e mezzi per il controllo del territorio urbano.

“(..) la sperimentazione si rende necessaria per il reperimento di dati e informazioni sui flussi di traffico veicolare nei diversi periodi dell’anno, divisi per intensità e per tipologia di veicoli, per cui poter procedere alla stima obbligatoria della base d’asta prevista dall’art. 29 del D.lgs. 163/2006, anche con riferimento ai servizi accessori ed ausiliari all’accertamento delle infrazioni(emissione verbali, gestione dei ricorsi, ecc.) che costituiscono la ratio dell’affidamento sperimentale (..) il servizio, da ritenersi a titolo sperimentale e transitorio dovrà avere una durata di sei mesi – di cui i primi due aventi mero carattere di prova di funzionalità del sistema e, pertanto, non validi ai fini della contestazione di eventuali infrazioni – eventualmente prorogabile per massimo ulteriori sei mesi a discrezione unicamente dell’Amministrazione Comunale di Manfredonia (..)”.

“(…) nelle more della indizione ed espletamento di apposita gara pubblica” la Giunta ha ritenuto “redigere apposito atto di indirizzo in capo al Dirigente della Polizia Locale affinchè, nel rispetto delle previsioni normative in materia di affidamento diretto temporaneo e transitorio dei servizi, individui un soggetto giuridico che proponga:
• noleggio di apparecchiature elettroniche per la rilevazione delle infrazioni al norme del C.d.S. di cui agli artt. 142 e 126 bis debitamente omologate dal Ministero Competente in numero necessario;
• sistema meccanizzato per la archiviazione delle sanzioni per infrazioni al C.d.S.;
• realizzazione, a cura del gestore del servizio, di un centro di monitoraggio dei flussi
veicolari con l’analisi degli stessi e redazione di programmi di intervento in tema di
mobilità;
• formazione al personale di Polizia Locale con formatori pubblici con esperienza
quinquennale sui temi del Codice della Strada;
• Assistenza e tutela dell’ente nei ricorsi eventualmente presentati dall’utenza
automobilistica colpita da provvedimenti sanzionatori (..)”.

ALLEGATI
n177 del 19082015

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
7

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi