ManfredoniaVieste
Vieste e la sua spiaggia contenitori ideali per la cultura popolare che promuove il territorio

Spettatori e consensi promuovono la “Serenata alla Tarantella”

A portare la serenata alla danza popolare del Gargano i gruppi “Terranima”, “Audiofolk”, “Cantori di Carpino”, “La V’stsen”, “Cantori di San Giovanni Rotondo” e “Aria Sonora”; il tutto con la direzione artistica di Carmen De Ronzo

Di:

Vieste. La “Serenata alla Tarantella” cresce. Nei numeri, nelle presenze e nei consensi. L’edizione 2017 dell’evento – la seconda – nato per tutelare, valorizzare e promuovere la musica popolare del Gargano come “momento” tipico della tradizione locale, supera un importante test di verifica. Spiaggia del lungomare Mattei “off limit” per numero di presenze, grande attenzione degli organi di informazione e roster di artisti partecipanti sempre più ricco e interessante con Teresa De Sio nella veste di ospite speciale della manifestazione organizzata dall’Associazione culturale “Serenata alla Tarantella” di Vieste guidata da Saverio Cota in collaborazione con il Comune garganico e prodotto dalla CDP Service di San Severo.

A portare la serenata alla danza popolare del Gargano i gruppi “Terranima”, “Audiofolk”, “Cantori di Carpino”, “La V’stsen”, “Cantori di San Giovanni Rotondo” e “Aria Sonora”; il tutto con la direzione artistica di Carmen De Ronzo. «Un lavoro immane e uno stress incredibile – commenta il presidente Cota – ma l’obiettivo è stato raggiunto grazie anche ai ragazzi del nostro gruppo e ai tanti volontari che hanno collaborato e che voglio ringraziare. Promozione del territorio ma anche salvaguardia e tutela di un patrimonio inestimabile, mission della nostra Associazione e che sono alla base della nostra attività». Temi su cui è intervenuto l’assessore al turismo del Comune di Vieste, Rossella Falcone, ribadendo l’apporto dell’ente locale «per una manifestazione che può dare tanto alla promozione turistica del nostro territorio». Sulla stessa lunghezza d’onda Giandiego Gatta, vicepresidente del consiglio della Regione Puglia. «La mia presenza – ha ribadito – conferma l’attenzione che la Regione sta dedicando a questa manifestazione che, sotto l’aspetto organizzativo e promozionale, rappresenta un momento di particolare importanza per il territorio. Perché questo evento è unico nel suo genere e può proiettare la città di Vieste verso traguardi davvero interessanti. La domanda turistica di questo angolo del Gargano registra numeri importanti ed eventi come la “Serenata alla Tarantella” possono essere di fondamentale importanza in questa ottica».

L’edizione 2017 di “Serenata alla Tarantella” era dedicata ad Antonio Piccininno, patriarca della musica popolare del Gargano, scomparso nel dicembre scorso, ultimo dei tre Maestri anziani di Carpino, di cui facevano parte anche Andrea Sacco e Antonio Maccarone. E proprio i Cantori di Carpino hanno duettato con Teresa De Sio sulle note della “Tarantella del Gargano”. La manifestazione rientrava nella Rassegna “Terra Battente” di Ferrovie del Gargano, percorso itinerante “lungo le vie del turismo” che ha portato sul Gargano e a Lucera artisti dal calibro di Eugenio Bennato, Enzo Gragnaniello, James Senese e Napoli Centrale, La Banda della Posta oltre alla De Sio con la direzione artistica di Renato Marengo.

Spettatori e consensi promuovono la “Serenata alla Tarantella” ultima modifica: 2017-08-26T11:36:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi