Sport

Calcio, il Foggia vola: Sau e Insigne stendono la Juve Stabia

Di:

Una partita del Foggia (fonte image: Stato )

Foggia – DUE acuti per sognare in grande. Il Foggia di Zeman espugna il campo della Juve Stabia, battuta due a zero al “R.Menti” nella sesta giornata di Prima Divisione, gir. B. Autori della vittoria rossonera ancora loro due, Sau (al sesto centro in sei gare) e Insigne, autentici gemelli del gol in grado di prendere per mano il Foggia, portandolo a ridosso della capolista Atletico Roma. E pensare che i rossoneri non hanno disputato una gara entusiasmante. Merito di una Juve Stabia coriacea, che ha provato fino in fondo a mettere in difficoltà gli ospiti, ma colpa anche di una manovra troppo lenta e prevedibile. Ma quando si vincono anche gare così, vuol dire che il gruppo c´è e la qualità non manca. Soprattutto lì davanti, dove Zeman ha a disposizione un reparto in grado di colpire in qualsiasi momento e di cambiare passo al momento giusto.

LA GARA – Il Foggia comincia bene, Insigne e Sau si cercano e si trovano spesso, ma col passar dei minuti sono i padroni di casa ad avere il predominio territoriale. Ivanov compie un autentico miracolo al 28´su Raimondi che si era involato in area dopo un errore di Romagnoli. Il numero un rossonero è in partita e pochi minuti dopo si supera ancora anticipando in uscita Mbakogu. Sul successivo angolo è ancora il giocatore stabiese che si rende pericoloso, stacco di testa e ci vuole il palo per salvare il Foggia da guai peggiori. I rossoneri soffrono maledettamente in difesa e solo nel finale di tempo riescono a riaffacciarsi dalle parti di Fimagalli con Sau, bravo ad eludere la trappola del fuorigioco ma impreciso nel calciare addosso al portiere.

Nella ripresa il Foggia è più incisivo, Varga ci prova spesso dalla distanza, ma i padroni di casa quando ripartono sono sempre pericolosi: al 53´ Mbakogu, il più attivo nei suoi, sbaglia clamorosamente il tocco vincente sotto-porta. La Juve Stabia ritrova pian piano il bandolo della matassa, Pezzella fa venire i brividi a Ivanov su calcio piazzato scheggiando la traversa, ma il groppo pericolo per il Foggia cade al minuto 58´: Mbakogu si incunea nell´area foggiana, Caccetta pare trattenere l´attaccante per la maglia ma per l´arbitro si tratta di simulazione, giallo tra le proteste del pubblico di casa. Zeman corre ai ripari, Salamon lascia il posto a Laribi, mentre Agodirin rileva un opaco Varga. I cambi si rilevano più che azzeccati, il Foggia cambia ritmo e al 67´ trova il vantaggio: Insigne crossa dalla destra per Sau, l´ex-attaccante cagliaritano deve solo spingere la palla in rete e sigla l´uno a zero per il Foggia. Il vento della partita soffia inevitabilmente a favore dei satanelli. Al 71´ il raddoppio pare cosa fatta: Sau coglie il palo tu per tu con Fumagalli, sulla respinta si avventa Insigne, basterebbe il più classico dei tap-in ma l´attaccante rossonero sbaglia clamorosamente e manda fuori. Il due a zero è però solo rimandato: al 74´ Kone apparecchia servendo un servizio d´oro a Insigne che stavolta piazza il pallone e mette nell´angolo. Il Foggia potrebbe dilagare con Agodirin e il finale è ravvivato soltanto dalla contestazione del pubblico di casa nei confronti di Burrai che rimane a terra per infortunio. E´ l´ultimo atto prima della gioia rossonera. Finisce due a zero per gli uomini di Zeman che attendono ora di riabbracciare lo Zaccheria. Tra sette giorni Foggia rigusterà Zemanlandia nel proprio stadio in quella che ha tutto il sapore di una festa annunciata.

Il TABELLINO – JUVE STABIA-FOGGIA 0-2

JUVE STABIA (3-4-3): Fumagalli, Di Cuonzo, Fabbro, Dianda (70´ Mezavilla), Molinari, Pezzella, Raimondi (50´ Davì), Cazzola (86´ Pavoletti), Mbakogu, Danucci, Albadoro. A disp. Panico, Siragusa, Pitarresi, Valtulina. All. Piero Braglia.
FOGGIA (4-3-3): Ivanov; Caccetta, Romagnoli, Iozzia, Regini; Salamon (60´ Laribi), Kone, Burrai; Varga (65´ Agodirin), Sau (84´ Rigione), Insigne. A disp. Micale, Candrina, Palermo, Cortese. All. Zdenek Zeman.
ARBITRO: Daniele Ceccarelli di Terni (Fascetti-Genovese).
MARCATORI: 67´ Sau (F), 74´ Insigne (F)
AMMONITI: Raimondi (JS), Regini (F), Burrai (F), Mbakogu (JS), Ivanov (F), Molinari (JS).
ESPULSI: nessuno
NOTE: Giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 3.000 circa. Recupero 1´ pt; 5´ st.


ZEMAN: BENE NELLA RIPRESA – Soddisfatto mister Zeman per la vittoria dei suoi sul difficile campo della Juve Stabia: “Abbiamo sofferto il primo tempo, non riuscivamo a costruire. La Juve Stabia faceva spesso lanci lunghi e la nostra coppia centrale di difesa si è comportata bene. Pensavo che giocassimo meglio all’inizio, dobbiamo migliorare. Nella ripresa è andata meglio, abbiamo avuto quattro palle gol che in un campo difficile come questo non sono poche”. Sulle proteste della Juve Stabia per il mancato rigore concesso Zeman glissa: “Non ho visto bene l’episodio, nel finale invece Burrai si era fatto male, giustamente la Juve Stabia cercava di affrettare la ripresa del gioco ma lui si era fatto male sul serio”. Finalmente si avvicina il ritorno allo Zaccheria: “Domenica torneremo a giocare in casa, speriamo di regalare ai tifosi e a noi stessi una bella gioia, il pubblico ci darà un mano”.

Calcio, il Foggia vola: Sau e Insigne stendono la Juve Stabia ultima modifica: 2010-09-26T18:25:45+00:00 da Nicola Saracino



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi